Baby Monitor può essere dannoso?

Salve,ho acquistato il baby monitor tommee tipee con sensore di movimento, ma poi mi è sorto un dubbio: non è che questa piastra sotto il materasso puo essere dannosa per il bambino visto che comunque è un apparecchio elettronico/elettrico? è vero che nel mondo odierno anche soltanto semplicemente passeggiando per strada ci sono cose dannose come ripetitori wifi, e altre onde,e altre onde, ma quella piastra cosi vicina a lui ho paura possa essere dannoso, mi sbaglio?

Devo ammettere che, forse a causa della mia età ormai avanzata, non ho mai amato molto questi marchingegni moderni pur riconoscendone la validità soprattutto in casi particolari di rischio di apnee durante il sonno o altro. Pertanto non potrò che darti una risposta piuttosto generica ai tuoi dubbi e forse poco esaustiva. Il baby monitor di cui mi parli, a quanto ne so, funziona con una tecnologia simile al cordless di casa che, specialmente se di ultima generazione, è un sistema più “ecologico” dei cellulari in quanto ad emissione più bassa di onde elettromagnetiche sia perché funziona con onde a più corto raggio sia perché le emissioni si hanno soprattutto in vicinanza dell’apparecchi madre, cioè quello dove viene appoggiato il telefono per la ricarica, diminuendo sensibilmente con i metri di distanza da esso. Cellulari, specie di ultima generazione, smart phone e simili creano, invece, un campo elettromagnetico decisamente più intenso. Ora il problema sarebbe la vicinanza dell’apparecchi al corpo del bambino. In questo caso bisognerebbe sapere se l’apparecchio che hai ha spie luminose o led o emette segnali di qualunque tipo anche quando è silente oppure solo quando suona l’allarme. Nel primo caso l’emissione di onde elettromagnetiche, se pur debole, sarebbe continua, quindi l’apparecchio sarebbe da considerarsi poco ecologico. Nel caso in cui, invece, non ci fossero spie luminose o lucette pulsanti attive anche quando non viene emesso nessun segnale di allarme, il problema della emissione di radiazioni non ci sarebbe. Di solito questo secondo tipo di monitor viene denominato con una sigla che comprende anche la dicitura ECO (ecologico) e la distinzione tra ECO e non eco dovrebbe essere presente anche sugli apparecchi cordless. Ma non sempre questo avviene e, pur di vendere, le case produttrici si tengono spesso vaghe su questi dettagli, purtroppo. In mancanza di idee più chiare in merito, che forse solo un ingegnere specializzato potrà fornirti, io mi manterrei cauta e userei i monitor il meno possibile senza per questo voler essere eccessivamente allarmista.