Apparente stitichezza a sei mesi

 

Buonasera dottoressa,

ho una bambina di sei mesi che ho allattato al seno fino a cinque mesi, ora invece le do solo latte artificiale Aptamil Conformil 2, prima prendeva Aptamil pepti.

Il problema di ora è che ha notevole difficoltà ad evacuare feci che sono comunque morbide ma di colore verde, vorrei sapere da cosa è causato il colore verde delle feci e il motivo per cui non riesce da sola ad evacuare. Come posso aiutarla a liberarsi senza dover ricorrere a microclismi o alla stimolazione con il termometro?

Ha inoltre iniziato lo svezzamento.

Grazie in anticipo per la sua attenzione

La consistenza molle e non dura o secca caprina delle feci della bimba indica che non soffre di vera stitichezza, ma di semplice pigrizia intestinale con difficoltà ad evacuare a causa del persistere di una relativa incoordinazione motoria tra i muscoli situati nella parete dell’ampolla rettale e i muscoli che costituiscono lo sfintere anale.

Al momento di percepire lo stimolo, infatti, i primi dovrebbero contrarsi per far progredire la massa fecale verso il basso e i secondi rilassarsi per permettere alle feci di fuoriuscire. In caso di immaturità funzionale o di scarsa coordinazione tra questi due gruppi di fibre muscolari, le feci progrediscono con difficoltà e non fuoriescono simulando una falsa stitichezza.

La loro permanenza nell’intestino per un tempo superiore al normale permette alla flora batterica in esse contenuta di svilupparsi abnormemente e i processi ossidativi che questo sviluppo comporta possono modificare il colore giallo delle feci, proprio come avviene nelle feci di un lattante allattato al seno che, appena emesse sono di colore giallo oro, mentre se lasciate all’aria nel pannolino per alcune ore prima di buttare il pannolino diventano spesso verdi.

Inoltre, anche alcuni latti artificiali possono modificare il normale colore giallo delle feci di un lattante alimentato esclusivamente con latte così come l’assunzione di tisane varie e di camomilla modifica, ovviamente, il colore delle feci facendolo virare verso il verde scuro o il marrone.

Io cercherei di lasciare quanto più possibile in pace la bimba, dandole il tempo di sforzarsi da sola per imparare, evacuazione dopo evacuazione, la giusta coordinazione di tutti i suoi muscoli addominali e diventare così autonoma da questo punto di vista.

Troppe stimolazioni esterne impigriscono i bambini e creano abitudini e riflessi condizionati che si attivano, col tempo, soltanto in seguito alla ben conosciuta stimolazione esterna attuata dal termometro o dal microclisma.

Prova con il massaggio regolare dell’addome, imparato seguendo un corso di massaggio infantile: ne troverà giovamento la bimba ma anche per te sarà una bella esperienza. Le ripetute stimolazioni tattili delle mani sula cute del bambino stimolano e fanno maturare le funzioni delle fibre nervose che innervano i vari strati, da quelli cutanei più superficiali a quelli viscerali più profondi, del corpo del bambino, stimolando quella coordinazione di funzioni motorie riflesse volontarie e involontarie che migliorano sia la minzione che la defecazione e questo solo per parlare di questo particolare problema, ma il massaggio infantile ha ben altri vantaggi e funzioni e sarà una esperienza veramente ricca se avrai voglia di farla.

Per il resto, mi sembra che sia arrivato il momento di svezzare la bimba con la prima pappa e anche questo cambiamento alimentare contribuirà a migliorare le funzioni intestinali. Se aggiungi già cereali al latte, dovresti evitare la crema di riso e preferire mais tapioca avena oppure la farina ai 5 cereali, ma se la bimba non li ha ancora iniziati, meglio cominciare con mais e tapioca per poi alternarli con gli altri.

Un caro saluto, Daniela