Anestesia e allattamento

Gentilissima Dottoressa,

 

ho da poche settimane partorito con parto spontaneo e mi son state diagnosticate emorroidi di grado 4 prolassate con lo sforzo del parto. Il chirurgo dice che devono essere rimosse chirurgicamente e che con l'anestesia e la terapia antidolorifica successiva all'intervento c'è incompatibilità con l'allattamento del mio bambino, che sta avvenendo esclusivamente al seno.

 

Desideravo sapere se esistono reali controindicazioni alla chirurgia nel mio caso o se posso, magari tra un paio di mesi, procedere con l'intervento senza compromettere l'allattamento.

 

Grazie, aspetto fiduciosa una Sua risposta.

Rosanna Consoli

Dovresti farti dire esattamente che tipo di farmaci anestetici e di antidolorifici intende utilizzare il chirurgo, poi si potrà verificare la loro incompatibilità con l'allattamento al seno. Nel frattempo, se hai abbastanza latte, potresti tirarti il latte ogni tanto durante la giornata, preferibilmente dopo la poppata del bimbo o dopo la sua ultima poppata della sera e congelarlo per avere delle scorte in caso di necessità di sospendere momentaneamente l'allattamento.

 

In quei giorni, il latte dovrebbe essere tolto regolarmente ogni 3 ore con il tiralatte ed eventualmente buttato, ma è meglio fare tutto ciò, se possibile, quando l'allattamento è ormai ben avviato.

 

Nel frattempo potresti interpellare qualche altro chirurgo per sapere se, per caso, ci fosse un metodo alternativo a quello chirurgico per eliminare il tuo problema.

 

Un caro saluto, Daniela