Anemia bimbo di sei anni

Gent.le dott.ssa,

sono Zaria, la mamma di samuele 6 anni e fabrizio 2 anni.
Forse sono agitata per nulla… però Samuele ha un’anemia sideropenica, così l’ha definita la mia pediatra.
Forse sarò un po’ lunga, ma vorrei spiegare bene, come si sono evolute le cose…
Samule ha iniziato nel giugno 2010 ha perdere frequentemente sangue dal naso e ha continuato anche durante il luglio; a fine luglio ha avuto la sinovite dell’anca (curata con 7 gg di nurefen) e dopo aver passato la sinovite ha avuto una forma virale con febbre e nausea. Rientrati a settembre dal mare ha avuto un’altra forma virale con vomito e mal di pancia che gli è durato diversi giorni… dopo questa forma virale lo vedevo pallido, stanco e anche lui più volte mi diceva di essere stanco.
A questo punto con la pediatra abbiamo fatto gli esami del sangue e abbiamo riscontrato una carenza di ferro le riporto gli esiti:

eritrociti 5.39 mil. / milioni/mm cubo
ematocrito 39.8 vol %
MCV 73.8 fl
Emoglobina 13.4 gr%
MCH  24.8 pg
MCHC 33.6 gr%
sideremia 42 mcg/100 ml
transferrina 393 mcg/100 ml
ferritina plasmatica 12.1 ng/ml

In questa occasione ha fatto fare diversi accertamenti ves, eritrosedimentazione, elettroforesi delle proteine, e i valori di questi erano tutti nella norma….
ha effettuato per 2 mesi la cura con il ferro intrafer 3 volte al gg 7 gocce.
abbiamo ripetuto gli esami:

eritrociti 5.51 milioni/ mm cubo
ematocrito 41% vol%
MCV 74.4 fl
emoglobina 13.7 gr%
MCH 24.8 pg
MCHC 33.4 gr%
sideremia 59
transferrina 250
ferritina plasmatica 16.6

ha effettuato anche tutti gli accertamenti per la celiachia ed è stato tutto negativo.

Sono preoccupata perché la pediatra mi ha detto di continuare con intrafer e ripetere nuovamente gli esami tra 2 mesi per valutare l’assetto marziale…

Mi rendo conto che la situazione un po’ è migliorata, per il ferro ma i valori del sangue sono ancora tutti bassi.
Ho paura che questa anemia possa nascondere altre patologie più gravi. In realtà ho paura che possa sviluppare la leucemia o altre patologie del sangue…
Sono paure fondate o sono solo preoccupazioni esagerate di una mamma ansiosa?Samuele è sempre pallido e ha sempre occhiaie…
Alcune volte dice di essere stanco, però quest’anno ha anche iniziato le elementari non so mai se è colpa della sua anemia o della scuola. Anche perchè i valori vanno meglio. Con questi valori può avvertire ancora stanchezza?
Grazie per la sua attenzione
Zaria

Io non riesco proprio a capire quale sia il problema: all’età del tuo bimbo, infatti, i valori normali di riferimento per sideremia, mcv, ecc., sono i seguenti:
transferrinemia tra 250 e 400, il tuo bimbo ha 250, valore minimo ma sempre entro la fascia dei valori normali; ferritina tra 7 e 140: il tuo bimbo ha 16,6, quindi è nella norma; mch tra 24 e 30 e il tuo bimbo ha 24,8, valore basso ma sempre entro la fascia considerata normale per l’età; e la sideremia ha come valori di riferimento a tutte le età minimo 22 massimo 184. Il tuo bimbo ha 59, quindi è nella norma. In teoria non sarebbe nemmeno necessaria la terapia, ma siccome i valori sono ai limiti inferiori e una supplementazione di ferro non fa mai male in età evolutiva proprio per reintegrare eventuali depositi depauperati, considerando anche le sue precedenti ripetute infezioni che possono avergli ridotto il ferro che possedeva in quanto i batteri sono ghiotti di ferro, puoi continuare la terapia ancora per un po’.

A volte sono necessari sei mesi di terapia marziale per vedere dei risultati e 2 mesi possono essere pochi. Però, ripeto, tutti i valori sono comunque da considerare nella norma e a mio avviso potrebbe bastare soltanto una buona alimentazione con alimenti ricchi di ferro largamente biodisponibile – ferro di origine animale – e contemporanea assunzione di vitamina C che favorisce la sua assimilazione (agrumi, cavoli, kiwi, ecc.) –

Considera inoltre che quando si somministra ferro non indispensabile l’organismo lo rifiuta e lo elimina senza assimilarlo e questo potrebbe essere un motivo di scarsa modificazione dei valori del bimbo. Comunque l’anemia, quando presente, non porta nessuna leucemia né altre patologie riguardanti le cellule del midollo osseo. La leucemia è una malattia tumorale del midollo osseo che fa produrre cellule circolanti, della serie rossa o bianca, di tipo anomalo o immaturo incapaci di svolgere le loro funzioni correttamente ma si tratta di una malattia assolutamente indipendente e non influenzata da nessun tipo di anemia preesistente se il soggetto considerato anemico presenta delle cellule ematiche perfettamente normali.

Un caro saluto, Daniela