A tre mesi pesa otto kg, è un problema?

Salve,

il mio bambino ha compiuto tre mesi questa settimana. È nato di 3,3 kg e alto 53 cm. Nel primo mese ha preso 2 kg, con l’allattamento a richiesta.

Continuo ad allattare a richiesta, il bimbo cresce bene, è sano e non ha problemi di nessun tipo, va d’intestino in media due volte al giorno; adesso pesa 8 kg, ed è alto 62 cm.

È molto vivace sia di linguaggio che a livello motorio, dorme la notte svegliandosi una volta sola, di giorno ogni ora e mezzo fa un riposino di mezzora. Fa molto moto, piscina una volta la settimana e una specie di ginnastica che gli faccio fare io, senza sovraccaricare il peso sulla sua schiena.

Ovviamente il mio istinto mi dice che va tutto bene, ma le persone accanto a me (a parte mio marito) mi stanno dicendo che forse sta crescendo troppo. Non ha accumuli di grasso esagerato, è molto robusto. Premetto che il pediatra che mi è stato affidato dalla ASL non mi piace molto e non mi fido, quindi con lui non ne ho parlato.

La domanda è questa: esiste un problema nel "crescere troppo"? Per quel che riguarda le poppate, si sta stabilizzando poppando circa ogni 3 ore e mezza-4 ore, ma si attacca alle volte anche in quell’intervallo per pochi secondi, o per bere o per consolarsi quando gli prendono delle bizze. Non prende né succhiotto né biberon; non assume nient’altro che latte materno.

Grazie,

Iuna

 


In realtà, il tuo bimbo, effettivamente, pesa un po’ troppo: in base ai percentili anche un po’ più di un chilo oltre il necessario, ma è importante sapere la sua struttura ossea e, ovviamente, poterne avere il classico colpo d’occhio.

Io mi augiro che tu possa avere ancora per molto latte a sufficienza per poterlo allattare esclusivamente al seno fino al sesto mese, però calcola che, teoricamente, quando un bimbo raggiunge una massa corporea di otto chili, dal punto di vista nutrizionale il atte materno non apporta abbastanza ferro e abbastanza proteine, quindi è probabile che debba essere svezzato, almeno parzialmente, un po’ prima del previsto.

Se al momento in cui questo succederà il bimbo fosse ancora abituato a una alimentazione a richiesta, potrebbe essere un problema perché potrebbe continuare a volere il seno a qualsiasi orario per poi mangiare con piacere anche la pappa o gli altri cibi oltre al latte materno: questo potrebbe aggravare il suo sovrappeso.

Quindi ti consiglio sin d’ora quantomeno di regolarizzare le poppate per quanto riguarda gli orari a non più di cinque o sei al giorno per abituare lo stomaco del bimbo a una maggiore regolarità dei pasti, di tenere sott’occhio una sua possibile anemia da carenza di ferro data la forte crescita di questi mesi e di fare in modo che il suo peso rientri in valori più normali quando arriverà a sei mesi di vita, età che i bimbi devono affrontare con un giusto peso corporeo per non correre il rischio di sovrappeso nelle età future.

Per quanto riguarda tutto il resto come piscina, massaggi, ecc., sono ottime abitudini, ma non ti illudere che facciano bruciare molte calorie e che permettano di dimagrire o di continuare a mangiare più del necessario.

Un caro saluto,

Daniela