A sei mesi dorme troppo

Buonasera dottoressa,

la mia bambina a 6 mesi, e secondo me dorme troppo. Lei rimane sveglia massimo due ore, poi  comincia a stropicciarsi gli occhi, a chiuderli  perché vuole dormire, poi mentre dorme, nel sonno piange, io la prendo in braccio la allatto, lei mangia  e di nuovo dorme.

Tutto ciò avviene mentre dorme. Secondo lei sto sbagliando io che l’ allatto mentre dorme (cosi lei dorme ore)?

Grazie

Ogni bambino è diverso da un altro: ha bisogno di un numero di ore di sonno diverso, ha modalità di addormentamento diverse, durata dei vari sonnellini diversa, orari diversi ecc. Pertanto è difficile capire dove si trova il limite tra normaltà e patologia quando si parla di sonno e diventa più logico inquadrare il problema diversamente, cioè valutando, invece che il sonno, il comportamento del bambino quando è sveglio, cioè il suo sviluppo psicomotorio, la qualità e la quantità della sua interazione con l’ambiente, il suo stato di serenità e di vivacità, la capacità che ha di consolarsi dopo avere pianto, come fissa gli oggetti, come comunica con chi gli sta intorno, come si muove, come reagisce agli stimoli e così via. Se lo sviluppo psicomotorio e neurologico è perfettamente normale, poco importa che abbia voglia e bisogno di dormire molto o poco.

Inoltre i bambini vanno stimolati e ad ogni loro richiamo o desiderio di attenzione espresso, magari, con il pianto o con qualche grida non deve corrispondere per forza la tetta o il ciuccio o il cibo – sindrome della mamma = tetta – . Quando dico che vanno stimolati intendo che bisogna parlare con loro, giocare con loro, proporre loro situazioni interessanti come gioghi, passeggiate, stimoli sonori e musicali, ma soprattutto la comunicazione con parole, gesti affettuosi e anche divertenti, coinvolgimento in varie situazioni, esperienze motorie, ecc. Senza una adeguata offerta di stimoli lo sviluppo del bimbo e il suo interesse per l’ambiente diminuisce e anche senza un vero e proprio ritardo psicomotorio, tutte le nuove acquisizioni rallentano i tempi. Inoltre, a sei mesi un bimbo di solito si alimenta massimo 5 volte al giorno se non addirittura solo 4 se mangia già due pappe, pertanto se tu gli offri il seno troppo spesso, è facile che dopo la poppata si senta sazio e rilassato e che il latte stesso induca il sonno.

Io non conosco la bambina, non so come sta crescendo e come ti comporti nei suoi confronti: senza vedere tutte due assieme e senza visitare la bambina non sono in grado di valutare nulla via internet perché è evidente che se la maggior parte dei bambini che, bontà loro, dormono molto sia di giorno che di notte sono perfettamente sani e non hanno nessuna patologia da sospettare, è anche vero che alcune sindromi ipotoniche si possono manifestare con apatia e scarsa reattività all’ambiente, per esempio l’ipotiroidismo, alcuni ritardi psicomotori –  è altrettanto vero che una scarsa stimolazione e un atteggiamento materno troppo protettivo o troppo propenso a dare risposte sempre uguali, cioè tetta, ad ogni richiamo del bambino non favoriscono la sua vivacità e la sua propensione ad interessarsi a quanto succede attorno a lui. Devi capire se sei tu a comportarti in un modo che dovrebbe magari essere modificato oppure se realmente la bimba tende a reagire poco agli stimoli e ad avere una sonnolenza fuori dalla norma e questo lo può valutare solo il pediatra che visiterà personalmente la bambina.

Un caro saluto, Daniela