Strabismo o epicanto?

Buona sera Dottore , sono la mamma di una bambina che ad aprile compirà 8 anni.
Sin dalla nascita abbiamo fatto visite perché vedevamo il suo occhio un poco storto ma tutti gli oculisti e ortottisti ci hanno assicurato che si trattava di epicanto.
Dicevano che il difetto con il tempo si sarebbe notato meno ma non è stato così.
Ad oggi si nota molto e io ho paura che non si tratti di epicanto.
Cosa posso fare?
Grazie da una mamma preoccupatissima
Barbara

Gentile mamma,

l’epicanto, come le avranno già spiegato, è una particolare conformazione del canto interno palpebrale che simula la presenza di uno strabismo e giustamente tende a notarsi meno con la crescita. La caratteristica dell’epicanto è quella di simulare uno strabismo soprattutto nelle lateroversioni, cioè quando il bambino rivolge lo sguardo lateralmente. Nei pazienti molto piccoli la diagnosi differenziale avviene tramite l’esame dei riflessi di fissazione e dei riflessi luminosi proiettati in posizione primaria (cioè con lo sguardo rivolto dritto davanti), mentre nei pazienti collaborativi ed in età verbale è possibile effettuare i test per la determinazione della stereopsi, quali il test di Lang ed il TNO. La stereopsi (cioè la percezione della tridimensionalità, della profondità) rappresenta la forma più raffinata di visione binoculare e, se presente, non vi è uno strabismo manifesto. Suppongo che la sua piccola abbia effettuato questi test durante le visite ortottiche e che a seguito dell’esito le abbiano confermato l’assenza di uno strabismo. Se il suo dubbio dovesse permanere, può richiedere un nuovo controllo chiedendo esplicitamente conferma della presenza di stereopsi, confermando di conseguenza l’assenza di uno strabismo manifesto.

Sperando di esserle stato di aiuto e rimanendo a disposizione per ulteriori domande, la saluto cordialmente

G.Falcicchio

Strabismo o epicanto?
Lascia il tuo voto!

Condividi se ti è piaciuto!

LASCIA UN COMMENTO