Agitazione a sei mesi

Carissima Dottoressa,

le scrivo dopo aver letto una delle sue risposte ad una mamma con problemi simili ai miei. Filippo ha 6 mesi è un bambino sano vivace che cresce bene e da subito ha mostrato poco interesse verso il riposo e tanto per lo stare (ahimé!) tutto il giorno in braccio. Con il passare del tempo siamo riusciti a portarlo a fare due riposini quotidiani di durata variabile e un terzo la sera verso le 18.30 se molto stanco.
La sera abbiamo instaurato sempre le medesime abitudini: bagnetto e poi poppata. Cosi si addormenta bene. Il suo problema infatti non è l’addormentamento ma la qualità del sonno: di giorno dorme nel passeggino perché spesso si agita ed ha bisogno di essere dondolato (devo dire meno con il passare del tempo e variabile da giorno a giorno) e la notte il suo sonno non è mai tranquillissimo (si muove, soffia, mette le mani in bocca etc). Questa sorta di agitazione perdura se non peggiora durante la veglia: praticamente sempre in braccio piagnucola vuole sempre che chi lo tiene si muova e seduto su passeggino o seggiolone con alcuni giochi davanti non si intrattiene più di 5/10min. Capisco che è piccolo (ancora senza aiuto non riesce a stare seduto) ma noi siamo veramente stremati, specialmente io. Abbiamo anche una bambina di 5 anni che comunque richiede tante attenzioni e con lui sempre attaccato è difficile sempre soddisfarla.

 Ho letto che suggeriva erbe da diluire nell’acqua del bagnetto o i fiori di bach e vorrei sapere se anche per noi c’è un piccolo rimedio.

In attesa di una sua risposta la saluto.

Cara Roberta,
mi fa piacere che lei legge la posta di noimamme, e forse trova qualche soluzione anche per il suo Filippo.
Comunque per Filippo occorrono i fiori di bach, che senz’altro riescono a calmarlo e rilassarlo.
I fiori di bach si prescrivono ad personam, perciò per Filippo occorrono:
STAR OF BETHLEM- WALNUT-RED CHESTNUT-MIMULUS-CHERRY PLUM.
È una soluzione che può far fare dal suo erborista o farmacista di fiducia.
4 gocce per 4 volte al giorno per 21 giorni continuativamente.
Le gocce le può aggiungere all’acqua del biberon opp. alla camomilla, mattino, mezzogiorno pomeriggio e sera.
Quando lo vede molto agitatato le può somministrare anche il rescue remedy in soluzione, se riesce sotto la lingua opp. sempre nel biberon.
Per quanto riguarda le tisane, le consiglio: camomilla in fiore, anice e semi di finocchio. Il tutto in infusione. Un pizzico di queste erbe in 250 ml di acqua bollita. Lasciare in infusione per 10 minuti. Aggiungere miele o zucchero di canna, a piacere.

Per rallentare la tensione che si può creare intorno a Filippo è bene profumare la casa con un diffusore per oli essenziali (meglio elettrico) aggiungendo poche gocce di un mix molto efficace per i bambini: lavanda, neroli e melissa. Oppure camomilla romana- rosa musqueta-vaniglia. Tutti questi oli essenziali si possono mixare. Bisogna capire cosa piace al piccolo, per poi fare una ricetta personale.
Gli oli essenziali lavorano molto bene sul sistema nervoso di tutta la famiglia. Sono davvero profumi celestiali.
Poi suggerisco anche di imparare il massaggio infantile o neonatale per potere massaggiare tutte le sere prima del bagnetto filippo con olio di mandorla dolce, spremuto a freddo. È una soluzione per il sonno dei piccoli.
Nel bagnetto potrebbe mettere una volta gli oli essenziali che le ho consigliato sopra, oppure mettere 10 gtt di rescue remedy (fiori di bach).
Il rimedio per lei è sempre orientato sui fiori di bach: RED CHESTNUT-CICORY-
OLIVE, e tenere sempre a portata di mano RESCUE REMEDY.4 GTT X 4 V SOTTO
LA LINGUA.

Se dovesse avere problemi per tutto quanto consigliato o per altri problemi, mi può riscrivere.
Tanti auguri e un grosso abbraccio.
Pinuccia Ceriani.

Condividi
Articolo precedentePolmonite da settembre
Articolo successivoNon ascolta a tre anni
mm
Naturopata, floriterapeuta, insegnante di massaggio infantile. Tiene corsi per genitori con i loro bambini negli asili nido. Si occupa di naturopatia pediatrica.