Intollerante al pesce....( tata Gisellaaaaaa )

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Avatar utente
Titty
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7884
Iscritto il: mer set 16, 2009 10:46 am

Messaggio da Titty »

Mati-fra&so ha scritto:Io credo che l'unica sia il certificato medico.

E comunque capita che i bimbi si prendano i cibi l'uno con l'altro. Un'amica di SOfia le ha fregato una polpetta perchè lei non si sbrigava a mangiarla e pensava che non la volesse!!! Hahaha!! Fortuna che la maestra se n'è accorta e ha provveduto a darne un'altra a Sofia!!

E comunque un po' isolato può significare solo fuori portata di braccia e di bocca dagli altri bambini, non credo altro!
si l'ho immaginato! però come ho scritto prima, sentirsi dire che lo isolano per una mamma è un colpo!!!! poi sapendo che il mio non è per GNente timido...sono sicura che va nei piatti degli altri bimbi a fregare il loro cibo!! e me lo immagino già li che urla " Emmmmioooo " :sticazzi:


Avatar utente
MatifraSo
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 10471
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:59 pm

Messaggio da MatifraSo »

Ah, Tiziana, vediamo se sei preparata... Ti dice niente il vestitino di Matilde nella foto in firma??
Avatar utente
Titty
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7884
Iscritto il: mer set 16, 2009 10:46 am

Messaggio da Titty »

Mati-fra&so ha scritto:Ah, Tiziana, vediamo se sei preparata... Ti dice niente il vestitino di Matilde nella foto in firma??
:cisssss: :cisssss: :cisssss: mi dice moltissimo! :ok:

e te lo riscrivo....sono davvero bellissime le tue cucciole!:nani:
TataGisella

Messaggio da TataGisella »

mamititty ha scritto:Qualche mese fà, ho notato che al venerdì e per tutto il week, Gabriele aveva tutto il sedere rosso e infiammato, mentre gli altri giorni no.
Poi ho fatto caso che anche l'odore della cacca era strano...molto forte, acida, l'odore richiamava molto il pesce andato a male...

...ed infatti pensiamo sia dovuto al pesce, dato che lo mangia solo al venerdì.

Ho chiesto al pediatra e lui mi ha detto di lasciarlo per qualche tempo senza pesce, per vedere se migliorava un pochino.

3 settimane senza pesce e il culetto non ha mai avuto un rossore ne una piaga.

Gabriele è tornato al nido dopo 3 settimane di malattia e loro hanno continuato a dargli il pesce, nonostante le mie raccomandazioni.....due venerdì fà, una delle tate mi ha detto che per sbaglio hanno dato a Gabriele due polpette di pesce....infatti week con culetto in fiamme....ma ho lasciato perdere la cosa dato che ero stata avvisata!

Venerdì scorso la tata mi dice " tranquilla, oggi gli abbiamo dato solo pasta con la ricotta e carne..."

.....questa mattina ( e per tutto il week ) Gabriele aveva le piaghe, culetto sempre rosso come un peperone.....

Sono arrivata al nido e l'ho detto ad una delle tate...la sua risposta " quando i bimbi mangiano vicini è normale che uno prenda dal piatto dell'altro e sicuramente sarà scappata una polpetta di pesce..." la mia risposta " si, ma se io vi dico di non darglielo, non c'è nessun metodo per non farlo mangiare pesce? anche perchè ha delle piaghe tremende, soprattutto nella parte dei genitali..." la sua risposta " Portami il certificato del medico e noi lo mettiamo isolato dagli altri bimbi..." sono rimasta a bocca aperta e poi le ho chiesto cosa volesse dire ISOLATO dagli altri bimbi.....la sua ripsota " lo mettiamo nel seggiolone un pò lontano dai bimbi...."

Punto 1, ma per fare questo ci vuole un certificato medico?????
punto 2, se ti chiedo gentilmente di NON dare pesce a MIO figlio, tu NON glielo devi dare.....o sbaglio????
Punto 3, se c'è una intolleranza ad un alimento, dobbiamo capire cos'è, se loro continuano a darglielo non troveremo mai la soluzione....

E poi mi chiedo....ma sono io che sto sbagliando, oppure mi sembra che ci sia un po di menefreghismo da parte delle tate?
Avete avuto di questi episodi al nido con i vostri cuccioli?
urgono consigli, altrimenti non ne vengo fuori......grazie.
non credo che ci voglia il certificato medico, o meglio secondo me è a discrezione tua nel senso che potresti portarglielo per fargli capire che con le allergie/ intolleranze non si scherza.
sul punto due sono pienamente d'accordo e in effetti mi sembra che queste tate abbiano sottovalutato un pò il problema.
in effetti, spesso, al momento del pranzo capita che qualcuno tenti di "rubacchiare" dal piatto del vicino e proprio per questo è uno dei momenti a cui dedicare maggiore attenzione...

fossi in te mi presenterei con il famigerato certificato e pretenderei più attenzione, caspita con queste cose non si scherza!
Dilly
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6079
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:21 pm

Messaggio da Dilly »

Non si può dare ad un bambino una dieta diversa se non c'è il cetificato del medico. Se in questi gironi gli hanno dato altro invece che il pesce hanno fatto una cosa non consentita dal regolamento.
La storia che lui abbia preso il pesce dal piatto di un altro mi sembra ssurda. Noi abbiamo sempre avuto bambini con dieta e nessuno ha mai mangiato dal piatto di un altro, al limite capita che siccome vedono il cibo diverso dagli altri non mangino per protesta, ma sicuramente per un pasto senza una portata non succede nulla.
Mammetta
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 440
Iscritto il: lun set 07, 2009 4:10 pm

Messaggio da Mammetta »

Ho appena sentito mia cognata che è educatrice in un nido privato. Dice le stesse cose di TataGisella, ossia che non esiste nessun regolamento che preveda la presentazione di certificati medici, in quanto il genitore stesso autodichiara ed autocertifica il tutto. Mi ha spiegato che anche nel suo gruppo di bimbi (stessa fascia d'età del TREX) ci sono due bimbe, 1 intollerante ai latticini ed 1 allergica all'uovo. Il menù di queste bimbe ovviamente è basato su altri cibi rispetto al menù degli altri. Per esempio l'uso di biscotti senza latte e uova. Se per merenda c'è lo yoghurt ovviamente alla bimba intollerante si da altro. Insomma basta avere solo un pò di accortezza. Tra l'altro lei dice che la "svista" può accadere (per es. le bimbe rubano dal piatto del vicino), ma la tata è tenuta ad avvisare il genitore dell'accaduto in modo tale che si senta preparato ad eventuali reazioni. Per quanto riguarda l'isolamento dice che non esiste nemmeno intendere per isolamento il fatto di sedere il bimbo sul seggiolone. Il bimbo subirebbe comunque un'offesa a livello psicologico, semplicemente consiglia di parlare con il bimbo e fargli capire che non deve rubare nel piatto degli altri bimbi e che il pescetto per il momento non deve mangiarlo, l'educatrice deve (rientra nei suoi doveri) badare al pranzo del bimbo, ed il bimbo deve assolutamente stare seduto sulle sedioline insieme a tutti gli altri. Ok penso di aver riportato il tutto, c'ho appena parlato e siccome non so se siete in fase di doccia, cena, nanna evito di telefonare e leggerai domattina. Fossi in te però una chiacchiera con chi dirige il nido la farei.
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

credo che come molte cose vari dalle zone, o forse varia fra pubblico e privato? :mumble:

Qui ci va il certificato tranne che per cose molto brevi (tipo una gastroenterite)
nadytrev
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 170
Iscritto il: lun set 07, 2009 10:36 pm

Messaggio da nadytrev »

ciao Matteo e' intolleramte al latte .Frequenta un nido comunale.All'inizio dell'anno ho dovuto portare il certificato della pediatra. Le maestre sono attentissime .Lui mangia al tavolo con gli altri bimbi ma ha le portate separate.E' capitato che mangiasse qualcosa dal vicino ma mi e' sempre stato comunicato.
Se ti chiedono il certificato portalo ,loro pero' sono obbligate a stare attente a cio' che mangia il tuo bimbo..gli errori devono essere solo una eccezione!!
Rispondi