consigli!

Rispondi
ciota81

consigli!

Messaggio da ciota81 »

ciao a tutte, vengo in questa sezione su consiglio di lenina!
mi ha detto che mi potete dare preziosi consigli su come comportarmi in ospedale(x evitare che diano giunte...) e nei primi giorni a casa. so che ci va ancora un mese, ma io mi porto avanti!! per cui grazie mille a chi mi darà qualche consiglio!!



Claudiuccia

Messaggio da Claudiuccia »

Sai già se l'ospedale in cui partorirai prevede il rooming in?

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

I primi consigli che mi vengono in mente sono:

- leggere "un dono per tutta la vita" (e averlo sul comodino nei momenti di sconforto)

- chiedere di attaccare il bimbo il prima possibile (possibilmente entro un'ora dal parto ma anche prima, in alcuni ospedali ormai lo lasciano attaccare immediatamente se sta bene)

- attaccare il bimbo spessissimo e tenerlo a contatto (non nella culletta) anche se inizieranno a dirti subito che si vizia (non è vero ha bisogno di contatto) e i primi giorni non superare le 3-4 ore fra una poppata e l'altra (quando recuperano il calo questo non è più necessario e sufficiente allattare a richiesta)

- non dare il ciuccio finchè l'allattamento non è avviato.

- chiedere, chiedere e chiedere, se si sente male bisogna controllare l'attacco subito, se le ostetriche sono poco disponibili insisti e appena vieni dimessa contatta una consulente.

- non permettere che al bimbo vengano date aggiunte nè di glucosata nè di LA se non motivatissime.

- il latte arriva fra i 2 e i 5 giorni dal parto, nel frattempo il bimbo si nutre con il colostro, il colostro è poco ma molto nutriente e il bimbo va tenuto spesso al seno perchè è proprio ciucciando a vuoto che stimola la montata.

è importante continuare sempre ad allattare a richiesta, chi dice il contrario (che sia un pediatra o una nonna che ha allevato 10 figli) sta sbagliando.
La produzione di latte è perfetta solo se si attacca il bimbo ogni volta che vuole e per quanto lo desidera, non c'è rischio che mangi troppo, non c'è rischio che mangi poco mangerà il giusto (e berrà pure)

La doppia pesata spesso ancora consigliata va evitata a meno di problemi particolari, se si fa va fatta sulle 24 ore (quindi pesarlo prima e dopo ogni poppata per tutto il giorno) le quantità di latte prese nelle singole poppate non sono significative (magari aveva solo sete)

Fare contatto pelle a pelle con il bimbo (camera calda tenerlo svestito su te svestita) e comunque tenerlo molto a contatto che gli fa bene (e non si vizia stare a contatto con la mamma è una cosa giusta e naturale)

Queste le prime cose che mi vengono in mente.

Se hai dubbi siamo qua ora e ci saremo anche dopo. :bacio:

Ah se l'ospedale non permette il rooming-in cerca comunque di tenerlo attaccato tutto il tempo possibile e pretendi che non gli venga dato comunque nulla, se piange troppo che te lo portino

karina

Messaggio da karina »

leggendo il post di lenina mi convinco ancora di più che l'ospedale che scelsi all'epoca per partorire è assolutamente a favore dell'allattamento e del rispetto della relazione madre-bambino: praticamente il personale ha fatto e lasciato fare tutto ciò che indica lenina.

detto questo ti consiglio di leggere tantissimo sull'allattamento, credi, a una neomamma è utilissimo perchè sentirsi insicure è molto facile.

poi una mia amica mise per iscritto che non voleva che al proprio bimbo venissero date giunte, glucosate o tettarelle e che se si svegliava dovevano portarle il bimbo per essere allattato. nella stessa lettera scrisse anche che dovevano lasciare il cordone attaccato fino a che non smetteva di pulsare, di non mettere gocce nelgli occhi (forse anche un pò esagerata!) e di lasciarle il bambino attaccato da subito (sempre che non avesse avuto problemi).

insomma la lettera scritta ha funzionato e per ogni cosa, anche minima, il personale le chiedeva l'autorizzazione.

rita2

Messaggio da rita2 »

Sono i consigli giusti. Io li ho seguiti e sono riuscita. Ti auguro ogni bene a te e al nascituro. Ci rivediamo presto in questa sezione.

Avatar utente
alce
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1312
Iscritto il: lun ago 31, 2009 10:15 pm

Messaggio da alce »

ragazze, io ogni volta che leggo di allattamento mi sento male... attorno a me hanno fatto tutto quello che non si dovrebbe fare... in ospedale la glucosata e l'aggiunta, mia madre le dava di nascosto camomilla.... miseria... e io che ero stra convinta di non avere latte!
verissimo che l'insicurezza nei primi mesi è tremenda... bastava una parola di qualcuno a farmi vacillare su tutto! tra mia madre, la puericultrice e il pediatra... non so chi mi abbia fatto peggio!

Avatar utente
la Martina
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1394
Iscritto il: mer set 30, 2009 11:05 am

Messaggio da la Martina »

Ciao, aggiungo che a me ha aiutato moltissimo, in entrambi i casi, che l'ospedale (fantastico!) sia molto fiscale sugli orari di visita, perchè un continuo andirivieni di gente non aiuta la vicinanza madre-figlio nè l'allattamento...

Inoltre la politica lì era visite=bambini nella nursery, altra idea geniale! E' ideale dal punto di vista sanitario che il neonato venga avvicinato solo da mamma e papà per diversi giorni, almeno questo è quel che sostengono i pediatri che conosco e ho conosciuto in ospedale.

Ultima cosa: non sentirti in dovere di alzarti se non te la senti! Le infermiere sono lì anche per portarti il pupo da allattare e riportarlo eventualmente nella nursery all'orario di visita... Se brontolano lasciale brontolare! Meglio due parole tranquille con un'infermiera che un malessere o dolore a... Ecco ;)

ciota81

Messaggio da ciota81 »

grazie mille!! a cuneo tendono a lasciare il più possible il bimbo con la mamma( così mi ha detto una mia amica)per cui spero davvero che non ci siano problemi! mal che vada mando avanti il mio compagno che è grande e grosso e sicuramente lo calcolano più di me!!!

Rispondi