noimamme approssimative...

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
Lella
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 4494
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:23 pm

Messaggio da Lella »

Lenina il discorso del bilanciamento del sonno è più fattibile con i bambini piccoli che hanno anche il riposino pomeridiano, quando sono più grandicelli se togli a loro già un ora di sonno ne risentono la mattina al risveglio, almeno i miei sono così, succede quando magari vogliono vedere almeno il tempo di una partita dell'inter infra-settimanale serale.
Quindi nel nostro caso ci sono anche le eccezioni alla routine che confermano però la loro esigenza di dormire quelle tot ore, che poi vedo che già Andrea ha bisogno di meno ore di Jacopo....


Avatar utente
Daria
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6327
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:36 pm

Messaggio da Daria »

Lella ha scritto:Lenina il discorso del bilanciamento del sonno è più fattibile con i bambini piccoli che hanno anche il riposino pomeridiano, quando sono più grandicelli se togli a loro già un ora di sonno ne risentono la mattina al risveglio, almeno i miei sono così, succede quando magari vogliono vedere almeno il tempo di una partita dell'inter infra-settimanale serale.
Quindi nel nostro caso ci sono anche le eccezioni alla routine che confermano però la loro esigenza di dormire quelle tot ore, che poi vedo che già Andrea ha bisogno di meno ore di Jacopo....
ecco ti ha risposto la Lella,
anche se va al nido e' piccolo e le attivita' del nido sono diverse da quelle della materna, adatte a bimbi piccoli, piu' riposanti e tranquille, come dice Lella alla materna successivamente alle elementari hanno bisogno del sonno e cambiano radicalmente, se prima stentavano ad addormentarsi alle 22 ora chiedono quasi loro di andare a letto alle 20 e crollano senza batter ciglio
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Io dovevo essere una bimba anomala.
Ho imparato a contare presto e dormire mi piaceva.

Chiedevo a mia mamma "a che ora dobbiamo alzarci domani mattina" lei me lo diceva e io contavo sull'orologio quando mancava.

Forse perchè l'orologio è piccolo mi sembrava sempre troppo poco e volevo andare a dormire :ola:
Avatar utente
Daria
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6327
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:36 pm

Messaggio da Daria »

anche a me piaceva dormire, ricordo che appena poggiavo la testa , qualsiasi posto fossi dormivo ah ah, e che bello che era, sognavo sempre il letto, purtroppo i miei figli non hanno preso da me :(
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Simo* ha scritto:ecco ti ha risposto la Lella,
anche se va al nido e' piccolo e le attivita' del nido sono diverse da quelle della materna, adatte a bimbi piccoli, piu' riposanti e tranquille, come dice Lella alla materna successivamente alle elementari hanno bisogno del sonno e cambiano radicalmente, se prima stentavano ad addormentarsi alle 22 ora chiedono quasi loro di andare a letto alle 20 e crollano senza batter ciglio
Ecco il punto importante è questo crollano.
magari cercando di dire no ma poi crollano.

E allora è sicuramente giusto e fondamentale prepararli per la nanna a quell'ora (si sa che se si passa l'ora giusta il sonno passa)

Ma quello che mi chiedo io è: e se il bambino NON crolla, se si tratta di un bambino (e ci sono) che ha bisogno invece che di 11 ore di sonno di 9.

Alla fine ci si adatta? o è lui che deve adattarsi ai bisogni degli altri bambini?

Credo che tutto debba essere basato sull'individuo con cui si ha a che fare in questo modo sicuramente non si sbaglia.

A patto che effettivamente il bambino sia riposato la mattina e si svegli senza troppe difficoltà, se no calcolato che si parla comunque di bimbi già più grandini bisogna parlarne e vedere magari di mezz'ora a sera di anticipare l'orario della nanna.
Arwen
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 30
Iscritto il: lun dic 14, 2009 3:59 pm

Messaggio da Arwen »

ovvio lenina che se tuo figlio necessità di meno ore di sonno, se la sera non ha voglia prima delle 10 di andare a nanna non è che lo puoi costringere anceh perchè otteresti l'effetto contrario, lo faresti avvelenare e odiare ancora di più il letto e il sonno ... io ti ho raccontato la mia esperienza, calibrata sulle esigenze delle due sorelle che seppur con 6 anni di differenza pare abbiano a livello di sonno le stesse necessità (tutte la madre :-) )
Avatar utente
Lella
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 4494
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:23 pm

Messaggio da Lella »

DI quante ore di sonno ha bisogno il proprio bambino lo si può vedere appunto nei giorni di festa o nel fine settimana, ho notato che Jacopo ha bisogno di almeno 10 ore , mentre Andrea a volte si sveglia spontanemanete anche dopo 9 ore, quindi in teoria potrei mandarlo a letto in settimana alle 22,00 però sarebbe guerra tutte le sere con Jacopo :-))
Arwen
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 30
Iscritto il: lun dic 14, 2009 3:59 pm

Messaggio da Arwen »

tu dici che dipende dall'individuo, esatto, è quello che dico dall'inizio ... però qualche pagina fa sembravo la despota che le costringeva a dormire presto per esigenze mie :blush2: siete crudeli con me :ahahaha: :ahahaha:
Rispondi