Scarpe?!

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
tatyana
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 184
Iscritto il: gio nov 19, 2009 10:51 pm

Messaggio da tatyana »

Lelia ha scritto:Infatti. Prima invece parlavi come se fosse ovvio che le scarpe sono meglio del piede nudo. Quando ti hanno detto chiaramente che la stragrande maggioranza dei medici non la pensa come te, hai detto che è una tua opinione personale.
Niente di personale Tatyana, ma non lo trovo un bel modo di discutere. Mi sta bene se dici "so che quasi tutti i pediatri consigliano il piede nudo, ma io ho preferito le scarpine per i motivi X e Y" mi sta benissimo. Se mi vieni a dire che le scarpine sono fondamentali per i primi passi, sinceramente resto perplessa.
Ripeto, niente di personale contro di te, sono solo certi toni a darmi fastidio, indipendentemente da chi li usa.

.


tatyana
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 184
Iscritto il: gio nov 19, 2009 10:51 pm

Messaggio da tatyana »

Lelia ha scritto:Tatyana abbi pazienza, ma non sei stata chiara nell'esprimerti.
Prima mi dici "le scarpe sono fondamentali per i primi passi", poi mi dici "PER FLAVIO sono state fondamentali per i primi passi". Se la differenza non la vedi, non so che dirti.
Poi, se proprio vogliamo cercare il pelo nell'uovo: come fai a sapere che tuo figlio senza scarpe avrebbe camminato prima, o meglio? Gli hai messo le scarpe e via. Per te questo ha funzionato, ma magari senza scarpe sarebbe stato ancora meglio, come facciamo a dirlo?
.
Flavia

Messaggio da Flavia »

10 pagine di thread non le posso leggere, non ce la faccio... ti dico solo che il mio pediatra, primario all'Umberto I, consigliò a mia madre di farmi camminare a piedi scalzi e sulla sabbia (noi abitavamo a Grosseto).

La muscolatura del piede si sviluppa meglio se non ha un tutore a comprimerla.

Io direi come mi è sembrato di legegre per la maggior parte che le scarpine per fuori servono anche per protegegrle il piede, ma in casa calzine antiscivolo.

Da Decathlon vendono una calzina/scarpetta che è una favola perchè è morbida, traspirante e leggera ma con i gommini per non farla scivolare.
Certo il piedino nudo è una libidine, io ancora oggi a casa se posso sto scalza, è un altro mondo.
tatyana
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 184
Iscritto il: gio nov 19, 2009 10:51 pm

Messaggio da tatyana »

Lelia ha scritto:Tatyana abbi pazienza, ma non sei stata chiara nell'esprimerti.
Prima mi dici "le scarpe sono fondamentali per i primi passi", poi mi dici "PER FLAVIO sono state fondamentali per i primi passi". Se la differenza non la vedi, non so che dirti.
Poi, se proprio vogliamo cercare il pelo nell'uovo: come fai a sapere che tuo figlio senza scarpe avrebbe camminato prima, o meglio? Gli hai messo le scarpe e via. Per te questo ha funzionato, ma magari senza scarpe sarebbe stato ancora meglio, come facciamo a dirlo?
.
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

tatyana, fai contente tutte e anche te stessa e invece di fare allusioni dici "non sopporto lenina" è più corretto no?

io ho risposto al tuo post che non parlava di un opinione personale ma del fatto che per te le scarpe sono meglio del piede nudo.

Perfetto, ma non credo sia così assurdo dire che la maggioranza dei medici non la pensano così no? :mumble:

Comunque se vuoi possiamo anche parlare del significato del termine fondamentale, perchè per me significa che è qualcosa di necessario senza il quale non si raggiungerebbe l'obiettivo.
tatyana
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 184
Iscritto il: gio nov 19, 2009 10:51 pm

Messaggio da tatyana »

lenina ha scritto:tatyana, fai contente tutte e anche te stessa e invece di fare allusioni dici "non sopporto lenina" è più corretto no?

io ho risposto al tuo post che non parlava di un opinione personale ma del fatto che per te le scarpe sono meglio del piede nudo.

Perfetto, ma non credo sia così assurdo dire che la maggioranza dei medici non la pensano così no? :mumble:

Comunque se vuoi possiamo anche parlare del significato del termine fondamentale, perchè per me significa che è qualcosa di necessario senza il quale non si raggiungerebbe l'obiettivo.
.
Avatar utente
Ambra
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 3715
Iscritto il: ven dic 15, 2006 6:03 pm

Messaggio da Ambra »

Il fatto è che quasi tutti i medici dicono di andare a piedi scalzi nella prima infanzia,
anche per favorire la muscolatura del polpaccio,infatti spesso vanno in punta dei piedi
i bimbi,cosa che con le scarpe è un tantino difficile.
Ovviamente si trovano anche medici che preferiscono far usare delle scarpine
con plantare piegabile morbidissimo,specifiche per i primi passi,anche se non ho mai
sentito un Pediatra o un Ortopedico dire di metterle anche in casa almeno
che non ci sia un problema posturale od ortopedico.
In Germania all´asilo (fino a 5 anni) non si usano le scarpe ma le ciabattine,quelle
morbide morbide.
Da quando iniziano a camminare secondo me le scarpe devono essere ottime e con
un plantare più che buono,e questo vale anche per gli adulti.
Per il resto che dire..Dai,tatyana...non litighiamo per imputarci su una situazione.
Ognuno segue il consiglio del proprio pediatra di fiducia,altri
vanno a sentire più pareri,altri fanno di testa propria.
Ognuno crede di avere "la verità" sul parto,sul metodo educativo,sulle
tappe dei propri figli,sul peso della nascita,sull´allattamento,lo svezzamento,
sulle scarpe.
Non amo in generale le fissazioni,credo che si debba avere elasticità
perché poi è più facile ricredersi su una teoria,rivedere la propria
immaginazione su ciò che si riteneva giusto o meno ed aprirsi a più
possibilità..e questo per me è evolversi,progredire sotto tanti punti di vista.
Si parla di SCARPE,non mi sembra il caso di fare drammi e "partito preso".
Un utente che legge tatyana che mette le scarpe per aiutare a camminare il figlio
potrebbe aberrare l´idea,ma altre potrebbero ritrovarcisi.
Ho una sfilza di amici che mi sbroccano perché i miei figli sono
della TDPS ossia Tribù Dei Piedi Scalzi...io dico che fintanto che i figli
sono i miei e non danneggiano l´altrui libertà e morale a consumarsi
la pianta e i calcagni son fattacci miei.
Ma non vendo la TDPS come verità assoluta ed unico vero metodo
per tirare su figlioli con i piedi sani.
Ci son le vie di mezzo,senza diventare saggi e filosofi,basterebbe un
pizzico di umiltà e meno toni "da cattedra" (che non mi sembra proprio abbia lenina) per campare meglio.
Avatar utente
tati
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 11634
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Messaggio da tati »

Fabio è un pelo più grande, ma non cammina se lo tengo per mano.
Ahò, non si fida di nessuno. Se ha un appoggio che sia un gioco, una sedia, fa anche tutta casa camminando, con le mani NO.
Comunque dicevo… scarpe fuori si, per una questione di tenere a caldo il piede però, perché appena entro in casa gliele tolgo e metto antiscivolo, anche in casa di zii/nonni/suoceri.
Lo vedo più libero, meno impacciato, e quel piedino nudo che si appoggia a terra sta molto meglio.

Posso anche portare un esperienza di qualche anno fa, io stessa ho avuto problemi con i piedi a causa delle ginocchia a X. Tenevo i piedi rivolti verso il dentro, e pediatra ed ortopedico mi facevano mettere fin da piccolissima plantare e scarpe apposite.
A parte il prezzo assurdo, a 8 anni la situazione invece che migliorare era peggiorata, e siamo stati da uno specialista a Milano, che ha detto assolutamente niente scarpe apposite, e il più possibile a piedi nudi.
Ahò, cammino normale senza problemi ora.

Ma poi voi state in scarpe a casa? Io faccio fare il volo a tutto appena entro, e mi infilo o antiscivolo o ciabatte immediatamente, e stessa cosa fanno tutti i bimbi, che vivono con le antiscivolo praticamente.
Rispondi