I bimbi (non più così) piccoli e l'attualità

Parliamo dei nostri bambini dai 6 a 12 anni
Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

I bimbi (non più così) piccoli e l'attualità

Messaggio da Rie »

Siccome uno dei miei due figli nel dialogo è un po' un disastro ahaha, mi consolo con l'altro.
E forse per lo stimolo della scuola, o forse per naturale curiosità, di recente Alex sembra interessato all'attualità.
Premetto che noi non guardiamo la tv, ma chissà come si è appassionato al tema della guerra "quella che c'è adesso, in giro, non quella vecchia dei nonni".
Gli ho fatto una breve panoramica dei conflitti mondiali, inclusa la guerriglia. Si è soffermato sulla guerra in Iraq.
Per la quale depreca le violenze e fornisce a Bush, in retrospettiva, la seguente soluzione: "Ma non potevano mandarlo via quelli del posto, il tiranno cattivo, e se proprio i suoi amici (amici di Bush, i petrolieri ndr) ci tenevano al petrolio si attaccavano ai tubi e basta, no?"
:ahahaha:
Ho fatto tanto d'occhi.
Per l'innocenza, l'ottimismo, e l'effetto vagamente straniante di una conversazione in parole semplici su queste cose, ove, lo trovo inevitabile e persino doveroso, a patto di precisare che è una propria opinione, filtra la NOSTRA concezione dell'attualità (che di questi tempi mi par meglio di quella del tg1 ahahahaha!)

Voi come siete messi?
Che impressione ne riportate?
Avete qualche preoccupazione a riguardo?



Avatar utente
Lupina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5906
Iscritto il: mer mar 19, 2008 10:45 pm
Contatta:

Messaggio da Lupina »

Io sono preoccupatissima da come la tv presenta i fatti di cronaca. Ovviamente, il Nano è ancora molto piccinetto e non è in grado di comprendere esattamente le dinamiche di un telegiornale, ma è comunque sensibile alle immagini.

L'altro giorno si è messo a piangere dopo un servizio sui conflitti in medio oriente, perchè un uomo con una specie di bazooka tirava bombe lacrimogene in mezzo ad una strada, e c'erano dei bambini che scappavano. Insomma, ha capito il contesto ma non ha afferrato il senso.
Difatti i telegiornali non li guardiamo più se c'è lui nei paraggi.

Io veramente non saprei come filtrare questo tipo di notizie. Non so quale spiegazione dare, che sia consolante, perchè fondamentalmente nella consolazione riferita ai fatti del mondo, purtroppo, ci credo poco.

Dona

Messaggio da Dona »

Io sto notando che è pericolosissimo lasciar la iena nei paraggi di un tg incustodita.
Perchè rielabora eccome.

Di solito se ci siamo noi, chiede spiegazioni tipo "cosa fanno quelli tati? Perchè?"
non si adagia a quello che vede, vuole sapere tutto.
Ieri sera per sbaglio ha visto un pezzo di Dr House da sola, mentre stendevo.
E' arrivata e mi ha detto "chello tato ghidava e dava pugni bon bon bon, pecchè gli atti tati lo tenevano femmo"

Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

Le immagini secondo me hanno un impatto molto forte.
Infatti, anche se ho resistito due anni e mezzo ma poi ho ceduto agli innocui cartoni animati o film per bimbi, la tv a parte che non ce l'ho, da scheda su pc è sempre spenta.
Se c'è poi qualcosa di bello/neutro da far vedere, provvede in genere santo youtube.

In alex noto una forte empatia verso i bimbi: parlando della guerra, continuava a chiedere dei bambini.

A volte mi sento in difficoltà, come se mi muovessi su un terreno minato, quello di una fiaba dove spesso i "buoni" o quanto meno gli innocenti fanno una brutta fine. Che non sempre so come raccontare...
Non può esserci una spiegazione consolante.
Ma una spiegazione che dia la voglia di pace, di giustizia, di cambiare le cose, forse sì.
E i primi semi di quella spiegazione probabilmente sono già da piantare, nella loro curiosità per le cose reali del mondo, nelle nostre risposte.
(brrrrrrrrrr tremo per la responsabilità :lol: )

Avatar utente
Sheireh
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17185
Iscritto il: mar feb 26, 2008 4:35 pm

Messaggio da Sheireh »

Io tremo più che per la TV, per le mie idee.
Perché non credo proprio di riuscire ad essere sufficientemente neutra per non farla sembrare una "strana" da parte degli altri bimbi se riporterà quello che pensa la mamma, e che cerca di non dire ma magari le sfugge.

Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

Sheireh, le idee credo che vadano ammesse con onestà.
Quando hanno l'età per questi discorsi, possono anche capire che il genitore non giace sul piedistallo quale oracolo.
Pure io nel raccontare la guerra in Iraq che versione credi che gli abbia dato? ;)
(l'idea dei petrolieri già suggerisce la risposta ahaha!)

Noi abbiamo metà famiglia di comunione e liberazione, berlusconiana. Metà famiglia atea, o quanto meno agnostica, di sinistra.
Le differenti opinioni sono parte del mondo.
Il figlio impara anche così: vedendo una realtà multiforme e formandosi, con il tempo, un'idea propria.
Che non è detto che sia la tua!
Io ad es. sono omogenea alle idee della mia famiglia, ma mio marito è la pecora nera dei devoti formigoniani della sua!
NEUTRO, assolutamente neutro, non esiste.
Esiste il relativismo (ahahaha non piacerà a Ratzinger!) ed esiste l'onestà intellettuale.

Non ho in tasca la soluzione, eh!
E sono anch'io a disagio.
Ma voglio crederci!

Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

I nostri maestri ho visto che stanno puntando sull'attualità, una parte del curricolo prevede iniziative che riguardano il sudan, la luce di betlemme, la consulta della pace (quest'ultima pare che la nuova amministrazione leghista l'abbia eliminata). Questo ha comportato giusto due settimane fa, in occasione della giornata mondiale dei diritti dell'infanzia, il fatto di dover parlare di guerra, diritti negati, fame nel mondo, bassa scolarizzazione ecc...

La televisione noi l'accendiamo solo con loro allettati (sui programmi di approfondimento e sull'unico telegiornale che guardiamo che è quello di SKY TG 24) quind per ora quello che gli è passato sull'attualità è appunto quanto affrontato in classe o le mie spiegazioni in merito ad alcune cose viste dal vivo, tipo l'altra mattina una signora anziana che chiedeva la carità o i tanti ragazzi africani che ci vogliono vender qualcosa e lì è difficile quando per vendere mi dicono che hanno fame perché jacopo risolve con: ma prendigli un panino.

Pertanto, data la soluzione di alex e quella di lapo direi che possiamo candidarli tranquillamente per il partito della minchia! ahhaha

vota pirinno!

chiaretta_1974

Messaggio da chiaretta_1974 »

lorenzo vuole guardare il tg, per cui ogni tanto lo facciamo, però col patto che salto le cose che penso non vadano ancora bene per lui. però è molto interessato a parecchie cose, dalle guerre all'attualità, alla cronaca. spesso vediamo il tg due scentifico, o quello gastronomico del week end. io spiego come so e riesco, non ho una linea politica molto evidente, sono più sul sociologico-culturale-storico. d'altronde in questo mondo ci dovranno vivere, meglio dar loro gli strumenti critici x affrontarlo che metterli sotto la campana di vetro.

Rispondi