Perplessità...

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Elen
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2736
Iscritto il: mar ott 06, 2009 9:54 pm

Messaggio da Elen »

Claudiuccia ha scritto: Una curiosità...sento dire spesso...il mio latte non gli bastava più....ma....come lo si fa a capire?
Lo dicono le persone che vedono i bambini ciucciare ogni ora e mezza o due e poi li vedono sbracciarsi a tavola, curiosi del cibo. Quelle persone, secondo me, pensano che il bambino non si sazi più col latte perchè non rispetta le tre o quattro ore di pausa e perchè "vuol mangiare" quello che mangiano i genitori.
E' solo una mia deduzione eh, però la trovo logica! :cisssss:


Avatar utente
Sheireh
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17185
Iscritto il: mar feb 26, 2008 4:35 pm

Messaggio da Sheireh »

Claudiuccia ha scritto:perchè sento che per noi sarebbe l'inizio della fine dell'allattamento...
E perché mai? L'allattamento non termina per l'introduzione degli altri alimenti (che sono appunto detti "complementari", dando al latte la funzione principale) ma può continuare a richiesta per ancora tanti mesi, se è il vostro desiderio.
Avatar utente
Daria
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6327
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:36 pm

Messaggio da Daria »

Io credo che al giorno d'oggi tutte le mamme siano preparate per svezzare un figlio , se ne parla ovunque e in ogni termine e per questo ognuna di noi sa cosa e' meglio per il proprio figlio, l'istinto materno, se seguito e ascoltato, ci porta a scegliere cosa e' meglio per loro. Mio figlio e' stato intollerante, e di una forma acuta che si manifestava con dermatite atopica molto grave, RGE, insonnia e altro, io l'ho allattato esclusivamente al seno e mi sono privata di tutti gli alimenti potenzialmente allergizzanti, e l'ho svezzato a 5 mesi e mezzo, seguendo scrupolosamente tutto cio' che leggevo e mi veniva detto, e' stato male tanto e io ho seguito tutte queste linee guida per aiutarlo, alla fine solo quando mi sono decisa a seguire quello che pensavo fosse giusto ha iniziato a star bene, mi avevano detto di non dargli latticini e derivati fino a tre anni ma io di testa mia e graduatamente glieli ho rinseriti e ora e' un bimbo di 5 anni che beve il latte, mangia i suoi derivati e sta bene. Insomma una madre sa e solo lei puo' capire quando il bimbo e' pronto per la mela o altro, conosco bambini svezzati dal secondo mese a latte di mucca, che a cinque mesi mangiavano polenta e che non hanno mai avuto un problema di intolleranza, altri allattati artificialmente mai avuto una bronchite o un raffreddore, altri allattati al seno fino all'anno ( i miei) e svezzati nella maniera consigliata, avere intolleranza serie e problemi di salute di ogni tipo, per cui nessuno sa il segreto per farli crescere forti e sani
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Simo* ha scritto:Io credo che al giorno d'oggi tutte le mamme siano preparate per svezzare un figlio , se ne parla ovunque e in ogni termine e per questo ognuna di noi sa cosa e' meglio per il proprio figlio, l'istinto materno, se seguito e ascoltato, ci porta a scegliere cosa e' meglio per loro. Mio figlio e' stato intollerante, e di una forma acuta che si manifestava con dermatite atopica molto grave, RGE, insonnia e altro, io l'ho allattato esclusivamente al seno e mi sono privata di tutti gli alimenti potenzialmente allergizzanti, e l'ho svezzato a 5 mesi e mezzo, seguendo scrupolosamente tutto cio' che leggevo e mi veniva detto, e' stato male tanto e io ho seguito tutte queste linee guida per aiutarlo, alla fine solo quando mi sono decisa a seguire quello che pensavo fosse giusto ha iniziato a star bene, mi avevano detto di non dargli latticini e derivati fino a tre anni ma io di testa mia e graduatamente glieli ho rinseriti e ora e' un bimbo di 5 anni che beve il latte, mangia i suoi derivati e sta bene. Insomma una madre sa e solo lei puo' capire quando il bimbo e' pronto per la mela o altro, conosco bambini svezzati dal secondo mese a latte di mucca, che a cinque mesi mangiavano polenta e che non hanno mai avuto un problema di intolleranza, altri allattati artificialmente mai avuto una bronchite o un raffreddore, altri allattati al seno fino all'anno ( i miei) e svezzati nella maniera consigliata, avere intolleranza serie e problemi di salute di ogni tipo, per cui nessuno sa il segreto per farli crescere forti e sani
questo è sicuro Simo.
L'stinto è importante senza dubbi e fare le cose per bene non è una certezza (che poi l'inserimento graduale non si sa se sia far per bene o no parrebbe addirittura di no).

Non ci sono certezze, però probabilmente se ai tuoi figli già sensibili tu avessi dato latte di mucca a 2 mesi i problemi sarebbero stati di più.

Mentre manca ogni prova che rimandarlo a oltranza sia utile.
Avatar utente
Daria
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6327
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:36 pm

Messaggio da Daria »

lenina ha scritto:questo è sicuro Simo.
L'stinto è importante senza dubbi e fare le cose per bene non è una certezza (che poi l'inserimento graduale non si sa se sia far per bene o no parrebbe addirittura di no).

Non ci sono certezze, però probabilmente se ai tuoi figli già sensibili tu avessi dato latte di mucca a 2 mesi i problemi sarebbero stati di più.

Mentre manca ogni prova che rimandarlo a oltranza sia utile.
infatti dici bene: non ci sono certezze purtroppo e spesso si va a tentoni o istinto, certo e' che non avrei fatto il loro bene dandogli il latte di mucca ma neppure seguendo i consigli dell'allergologo e della pediatra, cosi facendo avrei seriamente rischiato di avere un bimbo intollerante per il resto dei suoi giorni e di prendermi una bella depressione come stavo facendo a furia di dar retta a medici e riviste specializzate
Avatar utente
laste
Admin
Admin
Messaggi: 8932
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:58 pm
Contatta:

Messaggio da laste »

Questo e' un ragionamento molto simile a quello che fece sbroccare me sull'allattamento misto di Ruggero
Io concordo con lenina, sole e l'OMS sull'importanza delle linee guida
sono d'accordo sul fatto che statisticamente, seguire delle buone regole (come svezzare a 6 mesi e non a 3) dia meno problemi
ritengo che il grande aumento di allergie moderno sia dovuto piu' all'inquinamento che al momento dello svezzamento, ma non sono un medico quindi ci credo, se l'OMS consiglia di aspettare i 6 mesi
Il ragionamento "io non ho aspettato e mi e' andata benissimo" non regge, proprio perche' queste linee guida si basano sui grandi numeri, e un caso discordante quindi non li smentisce, sarebbe come dire che fumare non fa male perche' mio nonno Aldo ha fumato fino ai 95 anni senza problemi (esempio Carr).

Pero', colgo la palla al balzo della polemica per dire che anche io trovo molto irritante il modo di porsi, a volte.
Svezzare a 6 mesi e' un'indicazione, e' giusto proporla e saggio seguirla, ma non e' drammatico svezzare prima (io stessa l'ho fatto, con Ruggero).
Dare il LA non sostiuisce al meglio l'allattamento al seno,anzi, visti i tempi che corrono (un sacco di mamme rinunciano subito all'allattamento) e' saggio insistere sui suoi benefici, pero' non e' che se passi al LA tuo figlio e' condannato alle intolleranze.
Insomma, anche io nei consigli sento spesso un aria di "terrorismo psicologico" se si infrange qualche linea guida, e anche io ho l'impressione che piu' che linee guida siano proposte spesso come DICTAT.
D'altra parte questo forum si propone come informativo, non solo di pacche sulla spalla, quindi e' giusto che queste linee guida siano ribadite.
Conclusione?BHO...e' giusto consigliare le mamme ad attendere i 6 mesi, ad esempio, pero' tenete conto che non e' la prima volta che "il modo di proporre" viene criticato, un motivo ci sara'...
Spero di non alimentare inutilmente la polemica, anche perche' Sole o Lenina sono preziose, e hanno aiutato molto pure me, quindi spero che capiscano cio' che intendo dire senza risentirsene
Avatar utente
laste
Admin
Admin
Messaggi: 8932
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:58 pm
Contatta:

Messaggio da laste »

ah,anche a me il F/O non e' piaciuto
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

lavinia ha scritto: Conclusione?BHO...e' giusto consigliare le mamme ad attendere i 6 mesi, ad esempio, pero' tenete conto che non e' la prima volta che "il modo di proporre" viene criticato, un motivo ci sara'...
Spero di non alimentare inutilmente la polemica, anche perche' Sole o Lenina sono preziose, e hanno aiutato molto pure me, quindi spero che capiscano cio' che intendo dire senza risentirsene
Si lo capisco.
Ma sinceramente non credo di fare terrorismo psicologico.

Sono la prima a dire che se non si allatta il LA è il migliore sostituto.
Sono la prima a dire che le eccezioni ci stanno (l'ho fatta io stessa sulla frutta)

Però il fatto che si siano fatte scelte diverse non significa che siano giuste perchè "a me è andata bene".

Vanno soppesate e, se è possibile, è meglio rimandare perchè esistono dei rischi oggettivi ad anticipare.

Se poi per vari motivi i rischi legati al rimandare sono più che quelli legati all'anticipare (come quando il LA non nutriva, o come quando un bimbo proprio non prende il biberon e la mamma deve per forza assentarsi o....) chiaramente è giusto farlo.

Una "scarsa" crescita non rientra, secondo me, nei motivi per anticipare lo svezzamento, soprattutto perchè si sa che non è detto che questo aumenti la crescita anzi.
Rispondi