Perplessità...

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

Dona ha scritto:Allora qui c'è gente che ha dovuto affrontare un parto cesareo contro le sue previsioni.
Ma per questo non se ne parla?
non mi pare.
Il mio riferimento non era diretto a nessuno in particolare, mentre il vaffanculo era diretto a me.


Visto che tutti quanti abbiamo dei vissuti sui quali siamo amareggiati e feriti, noto che è stato sdoganato il vaffanculo come risposta quando ci si sente punti sul vivo.
Dona, non offendere la mia intelligenza e nemmeno la tua.

Era intenzionale, l'hai pure dimostrato nella tua risposta e non ci vedo niente di male. Come ho detto non mi urta l'affermazione ma la presa per il culo tanto quindi il vaffanculo me lo sdogano eccome.


Avatar utente
sbirulina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2879
Iscritto il: lun mar 10, 2008 11:24 pm

Messaggio da sbirulina »

vado OT se riparto da qui?!

Dona ha scritto:Giada ha iniziato lo svezzamento a 4 mesi e mezzo.
Due settimane frutta (non in sostituzione del pasto ovvio), ma al termine della poppata.
Poi dal 5° mese via con le pappe a pranzo.
Al 7° pappa anche a cena.
E siamo stati tutti BENONE.
con francesco abbiamo seguito più o meno la stessa trafila. A quasi 5 mesi ci siamo accorti che il mio latte non gli bastava più e quindi abbiamo iniziato con la frutta e poi la pappina e poi piano piano abbiamo inserito un pò tutti gli alimenti. A 9 mesi abbiamo tolto la tetta di latte orami ce n'era pochissimo.

Solange ha scritto:I pediatri tendono sempre ad anticipare e non perchè i bambini siano pronti, scordiamocelo. l'interesse per quel che abbiamo in tavola è ovvio, d'altronde loro imparano per imitazione ed è logico che quando iniziano a capire bene che cosa succede intorno a loro vogliano provare anche loro (e questo accade, guarda un po', verdo i 4 mesi).

i pediatri anticipano perchè è più facile, enormemente più facile, svezzare un bambino di 4 mesi e mezzo che uno di sei. Perchè un bambino di quattro mesi e mezzo una volta che il cucchiaino ha superato la seconda metà della lingua ingoia, nemmeno sente il sapore. E si abitua alle pappe con grande soddisfazione di mamme e pediatri.

A sei mesi è ben più difficile. Ecco perchè i pediatri se ne infischiano in barba alle linee guida che non sono legge ma hanno un loro perchè e negli altri paesi, infatti, lo svezzamento si iniza a sei mesi, non a 4 e mezzo con la frutta.

Ma in Italia ci piace fare come ci pare, cesarei a go go, ignoranza totale su allattamento e svezzamento, svezzamento quando ci pare... tanto sono solo lineeguida, mica è legge ;o)
Sole scusami se mi permetto di dire una cosa, io capisco che le proprie idee e convinzioni vadano difese ma non è carino usare il tono che usi in questo intervento. Stai per caso dicendo che chi non segue le linee guida OMS o è lontano dalla tuo pensare è ignorante e dificente?! Spero nn sia questa la conclusione alla quale vuoi arrivare, io ti leggo e mi rendo conto che siamo lontane ma non per questo ho poca stima e rispetto di te.
Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

sbirulina ha scritto: Sole scusami se mi permetto di dire una cosa, io capisco che le proprie idee e convinzioni vadano difese ma non è carino usare il tono che usi in questo intervento. Stai per caso dicendo che chi non segue le linee guida OMS o è lontano dalla tuo pensare è ignorante e dificente?! Spero nn sia questa la conclusione alla quale vuoi arrivare, io ti leggo e mi rendo conto che siamo lontane ma non per questo ho poca stima e rispetto di te.
che tono sarebbe? che in Italia tanto si fa diversamente dal resto del mondo? Non è vero?

Mica ho detto che il problema sono le madri, il problema sono i pediatri alcuni dei quali, chiusi i libri 20 anni fa o di più, non si sono più minimamente aggiornati sul discorso alimentazione e portano avanti convinzioni obsolete e non corrette perchè tanto si è "sempre" fatto così.

Le allergie e le intolleranze in aumento dovrebbero far suonare dei campanelli di allarme e invece continua ad essere diffusissima la direttiva di iniziare a quattro mesi e mezzo con la frutta perchè è l'età in cui i bambini iniziano a mostrare interesse per TUTTO e quindi anche per il cibo e i pediatri colgono la palla al balzo e fanno iniziare con lo svezzamento.

curioso che siano pronti a consigliare lio e omogeneizzati dal quinto mese ma siano ormai tutti concordi nel dire che il latte vaccino non va introdotto prima dell'anno.

Non dico che ci siano delle intenzioni da parte del pediatra ma visto che spessissimo ci sono corsi di aggiornamento sponsorizzati proprio dalle ditte produttrici di alimenti per bambini è abbastanza chiaro che si promuovano certi prodotti per l'infanzia "adatti a partire dal 4° mese" (se potessero scriverebbero dalla nascita ma la legge lo proibisce per fortuna!) e si demonizzi il latte vaccini in favore dei loro prodotti in polvere.

Che fa male è vero, ma è vero anche che si è servito loro un alibi su un piatto d'argento.
Avatar utente
sbirulina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2879
Iscritto il: lun mar 10, 2008 11:24 pm

Messaggio da sbirulina »

guarda sole, ribadisco il fatto che fai benissimo a portare avanti le tue idee ma così come lo fai per me è sbagliato. il tuo modo di parlare dei pediatri fa sentire cretina me che mi fido di loro...ma probabilmente è un problema mio!
Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

Mah, mi pare improbabile che tu ti fidi di TUTTI i pediatri italiani.
Io mi fido della mia pediatra ANCHE per quel che riguarda l'alimentazione, per il resto quando si parla di malanni non metto bocca, gli esperti sono loro.

Quando si parla di alimentazione è evidente che esperti non sono, altrimenti si adotterebbe lo stesso tipo di svezzamento in tutto il mondo.

Poi voglio dire... fosse la prima volta che si dice che i pediatri non sono specialisti in alimentazione infantile. Ma oggi l'ho detto io e sbaglio?

Mi sa che non mi torna qualcosa.
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

sbirulina ha scritto:guarda sole, ribadisco il fatto che fai benissimo a portare avanti le tue idee ma così come lo fai per me è sbagliato. il tuo modo di parlare dei pediatri fa sentire cretina me che mi fido di loro...ma probabilmente è un problema mio!
A volte bisogna anche guardare gli ambiti.

Se parliamo del tuo medico e questo ti dice che la sera devi andare a dormire sempre nello stesso letto in una camera buia e senza acqua sul comodino perchè se no avrai problemi del sonno.

Tu probabilmente penseresti che si dovrebbe fare i fatti suoi giusto?

Se sempre il tuo medico ti dicesse esattamente cosa devi mangiare e quanto (non parlo del diabetologo eh ma di un medico di base) senza motivi medici probabilmente penseresti la stessa cosa.

Se il tuo medico ti prescrivesse una cura probabilmente la seguiresti.

Spesso non si discute il pediatra in quanto medico, ma il pediatra in quanto pedagogo (non lo è) e in quanto nutrizionista (non è nemmeno questo di solito).

Sono campi in cui si va avanti per tradizione che a livello di studio non vengono assolutamente toccati, e la tradizione non è detto sia la soluzione migliore.
Avatar utente
sbirulina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2879
Iscritto il: lun mar 10, 2008 11:24 pm

Messaggio da sbirulina »

Solange ha scritto:Mah, mi pare improbabile che tu ti fidi di TUTTI i pediatri italiani.
Io mi fido della mia pediatra ANCHE per quel che riguarda l'alimentazione, per il resto quando si parla di malanni non metto bocca, gli esperti sono loro.

Quando si parla di alimentazione è evidente che esperti non sono, altrimenti si adotterebbe lo stesso tipo di svezzamento in tutto il mondo.

Poi voglio dire... fosse la prima volta che si dice che i pediatri non sono specialisti in alimentazione infantile. Ma oggi l'ho detto io e sbaglio?

Mi sa che non mi torna qualcosa.
mi spiace se pensi questa cosa e ti chiedo scusa se ti ho dato l'impressione che fosse un "attaccato personale". io mi riferisco ai modi non ai contenuti. In questo caso ho trovato il tuo tono aggressivo e sinceramente anche quel F/O l'ho trovato fuori luogo. credo che forse un mp tra te e dona sarebbe stata la cosa migliore.

detto questo mi ritiro di buon ordine.
Dona

Messaggio da Dona »

Solange ha scritto:
Ma in Italia ci piace fare come ci pare, cesarei a go go, ignoranza totale su allattamento e svezzamento, svezzamento quando ci pare... tanto sono solo lineeguida, mica è legge ;o)
Qui la prima che ha preso un argomento che non c'entrava nulla, sei stata tu.
lenina ha scritto:Anche puntare su cose che hanno causato ad altri sofferenza per aver ragione non è corretto Dona.
Tu sai che Sole ha sofferto di non aver potuto avere il parto che desiderava, e che comunque i dati che ha riportato sull'epidurale sono reali, attaccare su un punto simile sinceramente non significa discutere secondo me ma cercare polemica
Lenina parto da qui.
Non sono io che ho iniziato la filippica che in Italia si fa come si pare.
Considerato che poi la storia dei cesarei non l'ho tirata fuori io, e permettimi di dire che c'è gente che magari si è fatta 2 cesarei o 3 di fila e magari si può sentire toccato da un discorso simile e facilone.

Dopodichè, la mia non era polemica, ma solo ricordare che a volte fare le talebane prima e poi rimangiarsi tutto dopo, non è il massimo della vita.

Infatti il discorso l'ho tirato fuori solo per quel motivo e NON per ferire, che poi ferire di che?
Anche perchè no Lenina io non lo so che Sole ha sofferto per non aver potuto avere il parto che desiderava, anzi dopo aver letto quello che aveva scritto a suo tempo, pensavo fosse felice infatti (ho fatto copia incolla che non sono capace di quotare da altri post)


Il parto è stato molto veloce anche se doloroso e alla fine è andato come desideravo. L'ultima ora ho però ceduto all'epidurale perchè il travaglio si era arrestato, mi hanno messa sotto ossitocina e stavo andando via di testa per cui non riuscivo a lasciare andare Sveva e la trattenevo. L'epidurale mi ha ridato lucidità e il dolore si è fatto gestibile in 20 minuti, da quel momento e in 40 minuti sono arrivata a dilatazione completa e ho partorito in 4 spinte, senza perdermi nulla del parto... insomma, ho rivalutato l'analgesia che se fatta e dosata bene può davvero aiutare molto. Non mi sono lacerata per niente, Ilara e l'ostetrica dell'ospedale - dolcissima- chiamata al momento dell'espulsione mi hanno aiutata massaggiandomi e dicendomo quando smettere di spingere e iniziare a soffiarla fuori.
e lo trovi qui
http://www.noimamme.it/forum/showthread ... 404&page=7

Per cui che mi si faccia passare per stronza che vuol far soffrire la povera gente no eh!

Poi se nel frattempo le emozioni sono cambiate, a questo punto sarà mica un mio problema.

Allora si smette di parlare di ogni argomento, perchè sennò ci si sta male e ci sarà sempre qualcuno tacciato di essere stronzo che fa star male le persone solo per avere ragione.

Se non si vuole essere ripagati con la propria moneta, bisognerebbe evitare di sparare a zero sempre su tutto, salvo poi doversi pentire delle proprie parole.

Allora a questo punto bisogna anche smettere di parlare di allattamento al seno?
Perchè sennò c'è qualcuna che ci rimane male perchè ha avuto problemi nel farlo e perchè l'allattamento non è andato come si desiderava, lasciandoci con una sofferenza?
Direi di no.

Ho notato in più di un'occasione che c'è memoria selettiva.
A volte alcune cose si preferisce dimenticarle.

Per cui Lenina prima di fare l'avvocato difensore, verifica a cosa mi riferisca io, senza dare della scorretta alle persone.
Ah un'altra cosa, mi fa piacere vedere come le offese vengano fatte passare tranquillamente sotto silenzio,
mentre le presunte polemiche no.

Allora da oggi in avanti, visto che c'è il vaffanculo free, anche da parte dei moderatori, mi aspetto che ogni volta in cui ci sia una polemica sul forum pubblico, si possa mandare bellamente a stendere chi ci da una risposta che non ci piace.
Tanto la motivazione per giustificarlo può essere tranquillamente "eh ma lui/lei me lo ha detto per ferirmi e quindi io che altro potevo fare? mandarlo affanculo no?"

Poi non venite a dirmi che questo caso è diverso, perchè non lo è.
Anzi si, chi lo ha detto è un moderatore, anche se non di questa sezione, se lo avessi fatto io o chiunque altro, volevo vedere.
Rispondi