travaglio di prova

Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

Quanto è lontano l'ospedale di Rimini da voi? Perchè ora come primario c'è il dottor Battagliarin che è il santo e meraviglioso uomo che ha fatto sì che io evitassi un'induzione o ancora peggio un cesareo e che era il responsabile della sala parto dove ho partorito io.

Se è fattibile ti consiglio vivamente di andare là e sono certa che avrai il tuo travaglio di prova e magari anche il tuo parto.

Considera che essendo precesareizzata non potranno metterti ossitocina e questo è già un bel vantaggio, un dolore inutile in meno.


Avatar utente
val3nt1na
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7170
Iscritto il: mer ago 05, 2009 7:05 pm

Messaggio da val3nt1na »

interessante.
rimini è a 20 minuti,per cui fattibilissimo. mi informerò sicuramente,grazie Solange!
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

val3nt1na ha scritto:anche la mia gine la pensa così.dice che puà essere stata una cosa psicologica.
ma io non posso pensare che affrontare 40 ore di travaglio sia stato tutto inutile perchè l'ansia non mi ha fatto dilatare,mi sentirei troppo in colpa. :cry:
e perchè l'ossitocina chimica su di me non ha fatto effetto??
sentirti in colpa?

deve sentirsi in colpa chi ha reso il parto qualcosa di così stressante.

Non è un discorso psicologico ma fisico, il corpo non permette il parto se l'ansia è alta, ma non è mica colpa nostra se l'ansia è troppo alta
Avatar utente
val3nt1na
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7170
Iscritto il: mer ago 05, 2009 7:05 pm

Messaggio da val3nt1na »

e vabbè però quando succede ci si sente in colpa :cry:
in fin dei conti molte altre donne hanno partorito nello stesso ospedale quindi io non avrei dovuto reagire così alla freddezza della struttura,che ne dici?
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

val3nt1na ha scritto:e vabbè però quando succede ci si sente in colpa :cry:
in fin dei conti molte altre donne hanno partorito nello stesso ospedale quindi io non avrei dovuto reagire così alla freddezza della struttura,che ne dici?
siamo tutte diverse, c'è chi probabilmente avrebbe bisogno di più calma e chi partorirebbe in mezzo a un bosco con i lupi vicino.

Ma non sono colpe queste.

Io per evitare problemi ho fatto il travaglio a casa e nonostante tutto le spinte sono state poi lunghe
Dilly
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6079
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:21 pm

Messaggio da Dilly »

Io ho sentito che qui a Parma e anche a Montecchio dove ho partorito io, passati due anni dal cesareo è prassi fare il travaglio di prova, la donna non può scegliere...ma io non voglio farlo...
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Dilly ha scritto:Io ho sentito che qui a Parma e anche a Montecchio dove ho partorito io, passati due anni dal cesareo è prassi fare il travaglio di prova, la donna non può scegliere...ma io non voglio farlo...
ci penserai quando sarà il momento e farai le valutazionei del caso Dilly, ora è ancora tutto troppo vicino per pensarci a mente fredda.

Il vantaggio più grosso del travaglio di prova e che almeno si arriva a quando si è sicuri che il bimbo sia pronto a nascere mentre con il cesareo programmato nascono prima necessariamente (di poco magari ma a volte capitano problemi comunque purtroppo).

Sono tante le valutazioni da fare e vanno fatte al momento giusto.
Avatar utente
val3nt1na
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7170
Iscritto il: mer ago 05, 2009 7:05 pm

Messaggio da val3nt1na »

lenina ha scritto: Il vantaggio più grosso del travaglio di prova e che almeno si arriva a quando si è sicuri che il bimbo sia pronto a nascere mentre con il cesareo programmato nascono prima necessariamente
infatti avevo pensato proprio a questo
Rispondi