travaglio di prova

Rispondi
Avatar utente
val3nt1na
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7170
Iscritto il: mer ago 05, 2009 7:05 pm

travaglio di prova

Messaggio da val3nt1na »

(non so se è la sezione giusta,in caso spostatelo)
mi sto informando sul "travaglio di prova", cioè la possibilità di provare il parto naturale con un pregresso cesareo.
mi chiedevo se qualcuna l'ha provato e perchè.
nel mio caso il cesareo è stato effettuato a causa di "distocia dinamica": in parole povere dopo 40 ore dalla rottura spontanea delle acque,e le ultime 10 ore di ossitocina in vena,la mia dilatazione rimaneva sempre di 2 cm.
sto cominciando a pensare se è il caso di provare o meno....
la mia paura è di dover affrontare un altro fallimento,perchè è inutile nasconderlo per me è stato così. non per la paura del dolore,che tutto sommato ho gestito abbastanza bene,ma per l'inutilità di tutta l 'impegno che ci ho messo.



Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

conosco ragazze che hanno fatto naturale dopo il cesareo senza nessun problema, molto dipende dall'ospedale, nonostante la campagna del terrore fatta da alcuni medici pare che i rischi reali di rottura dell'utero siano bassissimi e comunque minori che durante la gravidanza stessa in percentuale. (ci sono ospedali che lo incoraggiano e li riesce quasi sempre, altri che lo ostacolano e quelle che ci provano ci riescono raramente)

losbanos

Messaggio da losbanos »

È difficile consigliarti, devi guardare dentro te stessa e capire se sarebbe più sopportabile provare il parto naturale ma dover essere costretta nuovamente a un cesareo oppure non tentare e restare con il rimpianto di non averci provato.

lalla77

Messaggio da lalla77 »

Presente all'appello, con Arianna ho fatto il cesareo d'ugenza perchè dopo 20 ore di travaglio con il parto indotto, dilatazione completa io non avevo le spinte e lei è andata in sofferenza e ha bevuto il liquido amiotico tinto perchè aveva fatto cacca.
Dopo soli 15 mesi ho partorito con il naturale, Alessia è nata di 35+4 settimane e su consiglio del gine, (dopo 4 giorni di flebo per fermare il travaglio),ho fatto il naturale infatti con il parto naturale il bambino mente comincia la sua discesa contrai i polmoni e li aiuta a dilatarsi, infatti il problema nei pretermine e proprio la respirazione.
E' stata un'esperienza dolorosa ma bellissima niente a che vedere con i 5 giorni di degenza dopo il cesareo.

Pass

Messaggio da Pass »

Valentina io ci provo... il primo parto anche per me è stato un cesareo anche se non per le tue problematiche infatti mia figlia era podalica e quindi è stato programmato... Fra poco affronterò il secondo parto e con tanta paura ho deciso per incominciare con il naturale poi, naturalmente se ci saranno complicazioni... la ginecologa oggi mi ha detto che è come se affrontassi il primo parto e che comunque passati 4 anni non dovrebbe succedere nulla di strano... io ho bisogno di provare, voglio fare questa esperienza con tutta me stessa, nonostante appunto la paura... Ti capisco comunque, una mia amica dopo un travglio lunghissimo e un cesareo al secondo ha deciso di non rischiare la stessa esperienza e ha chiesto il cesareo.

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

A volte mi chiedo quanto conti l'agitazione legata all'ambiente ospedaliero per tutti questi cesarei dovuti ad assenza di dilatazione (è una delle cause più comuni)

L'ossitocina è molto legata allo stato d'animo e lo stress la blocca (serve per permettere agli animali di trovare un posto tranquillo prima di partorire)

Probabilmente un ambiente spesso freddo come quello ospedaliero da fastidi in questa cosa.

losbanos

Messaggio da losbanos »

lenina ha scritto:A volte mi chiedo quanto conti l'agitazione legata all'ambiente ospedaliero per tutti questi cesarei dovuti ad assenza di dilatazione (è una delle cause più comuni)

L'ossitocina è molto legata allo stato d'animo e lo stress la blocca (serve per permettere agli animali di trovare un posto tranquillo prima di partorire)

Probabilmente un ambiente spesso freddo come quello ospedaliero da fastidi in questa cosa.
Ho letto qualcosa molto tempo fa che diceva proprio quello che scrivi tu. Io ci credo, soprattutto per quelle donne che sono molto emotive e/o ansiose.

Avatar utente
val3nt1na
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7170
Iscritto il: mer ago 05, 2009 7:05 pm

Messaggio da val3nt1na »

lenina ha scritto:A volte mi chiedo quanto conti l'agitazione legata all'ambiente ospedaliero per tutti questi cesarei dovuti ad assenza di dilatazione (è una delle cause più comuni)

L'ossitocina è molto legata allo stato d'animo e lo stress la blocca (serve per permettere agli animali di trovare un posto tranquillo prima di partorire)

Probabilmente un ambiente spesso freddo come quello ospedaliero da fastidi in questa cosa.
anche la mia gine la pensa così.dice che puà essere stata una cosa psicologica.
ma io non posso pensare che affrontare 40 ore di travaglio sia stato tutto inutile perchè l'ansia non mi ha fatto dilatare,mi sentirei troppo in colpa. :cry:
e perchè l'ossitocina chimica su di me non ha fatto effetto??

Rispondi