ho paura della classe eterogenea

Parliamo dei nostri bambini dai 6 a 12 anni
pinnetta72

Messaggio da pinnetta72 »

al parco ci vado, ma son piccoli, e i grandi non se li filano (parliamo di 7/8 enni)



pinnetta72

Messaggio da pinnetta72 »

meno male, che mi rincuorate..a volte il proprio immaginario ti blocca, meglio sentire le realtà.

losbanos

Messaggio da losbanos »

Da noi alla scuola dell'infanzia le classi sono solo eterogenee (max 25 allievi), lo erano quando frequentavano i miei e lo sono ancora oggi. E la docente è una sola, vanno dal mattino alle 8.45 fino alle 15.30, con il pranzo in sede.
Non capisco il problema :occhiodibue:

Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

Jacopo il primo diverbio lo ebbe proprio con un bimbo della sua età che gli fece lo sgambetto, il giorno dopo jacopo lo morse sulla guancia, da allora amici per la pelle! ahahhaha

I grandi generalmente hanno un senso di responsabilità fuori dalla norma coi piccoli perché attendono da due anni di essere loro quelli grandi, di avere le mansioni più importanti tra cui avere un piccolo da gestire, chiedergli costantemente se vuole andare in bagno, occuparsi di farlo integrare,

Poi, dopo due anni di materna hanno assolutamente superato quelli che sono i conflitti dovuti agli spazi, ai giochi ecc..., sono più pericolosi i nani che non sono abituati a vivere la socialità, magari abituati a casa (com'era il mio) a non dover dividere niente con nessuno.

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Paola M. ha scritto:
I grandi generalmente hanno un senso di responsabilità fuori dalla norma coi piccoli perché attendono da due anni di essere loro quelli grandi, di avere le mansioni più importanti tra cui avere un piccolo da gestire, chiedergli costantemente se vuole andare in bagno, occuparsi di farlo integrare,

Poi, dopo due anni di materna hanno assolutamente superato quelli che sono i conflitti dovuti agli spazi, ai giochi ecc..., sono più pericolosi i nani che non sono abituati a vivere la socialità, magari abituati a casa (com'era il mio) a non dover dividere niente con nessuno.
quoto

pinnetta72

Messaggio da pinnetta72 »

Paola M. ha scritto:Jacopo il primo diverbio lo ebbe proprio con un bimbo della sua età che gli fece lo sgambetto, il giorno dopo jacopo lo morse sulla guancia, da allora amici per la pelle! ahahhaha

I grandi generalmente hanno un senso di responsabilità fuori dalla norma coi piccoli perché attendono da due anni di essere loro quelli grandi, di avere le mansioni più importanti tra cui avere un piccolo da gestire, chiedergli costantemente se vuole andare in bagno, occuparsi di farlo integrare,

Poi, dopo due anni di materna hanno assolutamente superato quelli che sono i conflitti dovuti agli spazi, ai giochi ecc...,
sono più pericolosi i nani che non sono abituati a vivere la socialità, magari abituati a casa (com'era il mio) a non dover dividere niente con nessuno.

ecco questo in effetti è vero, non ci avevo pensato.

losbanos, il mio problema ,l'ho scritto, la convivenza tra bimbi di età diverse.
per te non lo è, per me lo è tanto. se non lo fosse, non scriverei e non chiederei esperienze in merito.

Avatar utente
emy
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5320
Iscritto il: ven dic 15, 2006 7:47 pm
Contatta:

Messaggio da emy »

anch'io quoto paola.

Avatar utente
Vavi
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 3860
Iscritto il: ven dic 15, 2006 7:00 pm

Messaggio da Vavi »

Scusa ma come pensi sara' tua figlia a 5 anni? Perche' mai un bambino di un altro dovrebbe essere diverso dalla tua?
Tra l'altro per esperienza con mia figlia so che l'eta non conta, anzi, e' piu' facile che sia manesco un treenne che non un cinqueenne.

Rispondi