Sos LATTE CHE SE NE VA....!!

Avatar utente
Sheireh
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17185
Iscritto il: mar feb 26, 2008 4:35 pm

Messaggio da Sheireh »

Sono contenta che le cose stiano andando per il verso giusto, continuate così :)



Avatar utente
Lupina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5906
Iscritto il: mer mar 19, 2008 10:45 pm
Contatta:

Messaggio da Lupina »

Nicky75 ha scritto:Eccomi! il piccolo ha fatto l'ultima poppata prima del sonno pesante ( tra due ore rivorrà il seno)anche se ha mangiato un'ora fa ma oggi si è attaccato più spesso a tutti e due i seni. Da oggi pomeriggio fatto 3 cacchine non grandi come al solito però 3..!ha fatto pipì e non gli ho dato nessuna aggiunta perchè non ha pianto!!!!!.sono felicissima. ho ancora paura a dirlo ma credo che pian piano stia tornando il latte!Come ho fatto oggi cercherò anche domani di riposarmi e di stare a contatto con lui. Evidentemente anche lui ha cercato il seno più spesso x indurmi a produrre più latte e non si è innervosito tirando la testa all'indietro così l'ho attaccato tanto anche al seno destro ed anche lì è tornato un po' più di latte.Spero che stasera dormirò...ieri ero talmente angosciata che non riuscivo a prendere sonno.Intanto oggi ho parlato con il pediatra che nel frattempo mi aveva prescritto il Peridon e così mio padre me l'aveva già comprato ma se il latte mi torna non ne farò uso.mi tranquillizza però il fatto di averlo.non vedo l'ora che il piccolo sia già battezzato per poter stare tranquilla, per non strapazzarmi ho deciso di non comprare x me nessun abito particolare che mi avrebbe richiesto tempo ( avrei circa un'ora di tempo dopodichè lui deve già riciucciare e che è un gioco a premi?? ) e stress ( sapete com'è il fisico ottagonale dopo la maternità mi porta ad essere una taglia ibrida ) così ho riadattato un completo che ho acquistato x il viaggio di nozze e va bene così.
Proprio ora mentre scrivevo si è risvegliato ed ha voluto riciucciare ( si è attaccato 4 o 5 voltein 2 ore!!)e gli ho ridato il seno meno pieno. quando ha finito l'ho spremuto e c'era ancora latte.....vi terrò informate...lenina come sempre grazie di cuore!! Un caro saluto a tutte voi claudiuccia che capisco benissimo ,il trasloco è una tortura, rita2 e leyila grazie del sostegno, sto già meglio ma le parole non bastano a ringraziarvi e questo lo sapete....buonanotte!
Dai, che bella notizia! Non ti stressare, delega agli altri, passa più tempo possibile con lui e vedrai che le cose andranno nel verso giusto!

Nicky75
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 599
Iscritto il: sab set 19, 2009 8:11 pm

Messaggio da Nicky75 »

Buongiorno...tra poco mangerà stiamo a vedere che succede..Ma potrebbero esserci motivi di tipo ormonale alla base della diminuzione della produzione in genere?Ho notato che mi stanno cadendo più capelli del solito...
ho notato anche che è diminuito da quando ho cambiato coperte ed ho messo il piumone la notte. A volte mi sveglio sudata anchese quando mi addormento ho freddo e d'estate dovevo bere tantissimo perchè sudavo tanto...ma forse è perchè coincide solo con il cambio di stagione...ne sapete qualcosa????

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Nicky75 ha scritto:Buongiorno...tra poco mangerà stiamo a vedere che succede..Ma potrebbero esserci motivi di tipo ormonale alla base della diminuzione della produzione in genere?Ho notato che mi stanno cadendo più capelli del solito...
ho notato anche che è diminuito da quando ho cambiato coperte ed ho messo il piumone la notte. A volte mi sveglio sudata anchese quando mi addormento ho freddo e d'estate dovevo bere tantissimo perchè sudavo tanto...ma forse è perchè coincide solo con il cambio di stagione...ne sapete qualcosa????
Gli unici motivi ormonali che possono influire sulla produzione di latte sono una mancata produzione di prolattina (ma non è il tuo caso se non non avresti allattato fin'ora) e problemi di tiroide non trattati e di grave entità.
Sudare in allattamento è normale (bisogna integrare bevendo naturalmente ma dosi normali d'acqua)

Per il resto la produzione di latte è qualcosa di fortissimo, la natura l'ha pensata bene e resiste praticamente a tutto, un forte stress può momentaneamente bloccare l'uscita del latte (blocca l'ossitocina) ma si tratta appunto di una cosa momentanea.

Per il resto la produzione di latte dipende dal bambino, lievi differenze in occasione delle mestruazioni possono esserci ma si compensano attaccando il bambino più spesso per alzare i picchi di prolattina.
(tante poppate vicine di 5 minuti sono più utili in questo senso di una singola poppata da 20 minuti)

Nicky75
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 599
Iscritto il: sab set 19, 2009 8:11 pm

Messaggio da Nicky75 »

Ciao! Domani è il grande giorno..il piccolo si battezza..ancora qualche domanda x lenina..
1) Bere caffè può interferire nella produzione del latte?Io ne bevo 2 al giorno x sopravvivere alla stanchezza!
Come avevi già accennato in altre risposte questo mese( il 3°) sta crescendo proprio pochino però a me non sembra molto affamato tranne quella sera che non avevo proprio latte.Spesso dopo che ha mangiato ne rigurgita anche un bel po'.
Il mio pediatra è pro allattamento a tutti i costi ed in questo senso siamo proprio una squadra! però spero che il piccolo sia cresciuto almeno quei 300 grammi di cui parlavi che possono bastare per evitare che possapensare di dover ricorrere alle aggiunte. considerando l'arresto di crescita legato al periodo vorrei comunque incrementare la produzione. ho letto che tu tiravi a vuoto 5 o 10 minuti dopo la poppata ma x quanti giorni l'hai fatto?
2)Che significa stimolare " a vuoto" il seno? ( tirare col tiralatte senza far uscire il latte oppure tirar via proprio il latte?) Se devo tirare il latte x produrne di più partendo dal seno dove ha appena ciucciato cosa ne faccio del restante latte? Si riformerà in tempo per la prossima poppata?
3) quando si conserva il latte nell'arco della giornata si versa ogni volta il contenuto della tiralatte in un unico vasetto aggiungendo di volta in volta il latte tirato ?
4) se metto in frigo il latte ed il siero si separa dall'acqua è ancora buono?
Devo farcela a farne di piùù :tettonaesaurita: .............

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

stimolare a vuoto significa tirare senza che esca il latte.
Ma io lo facevo per poterlo tirare.
Aumentare la produzione (a meno di tirarlo regolarmente) è inutile, perchè naturalmente dopo poco si riassesta da se.

Avatar utente
superstrafra
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3675
Iscritto il: lun set 07, 2009 10:47 pm

Messaggio da superstrafra »

lenina ha scritto:Gli unici motivi ormonali che possono influire sulla produzione di latte sono una mancata produzione di prolattina (ma non è il tuo caso se non non avresti allattato fin'ora) e problemi di tiroide non trattati e di grave entità.
Sudare in allattamento è normale (bisogna integrare bevendo naturalmente ma dosi normali d'acqua)

Per il resto la produzione di latte è qualcosa di fortissimo, la natura l'ha pensata bene e resiste praticamente a tutto, un forte stress può momentaneamente bloccare l'uscita del latte (blocca l'ossitocina) ma si tratta appunto di una cosa momentanea.

Per il resto la produzione di latte dipende dal bambino, lievi differenze in occasione delle mestruazioni possono esserci ma si compensano attaccando il bambino più spesso per alzare i picchi di prolattina.
(tante poppate vicine di 5 minuti sono più utili in questo senso di una singola poppata da 20 minuti)
ma allora durante le mestruazioni può davvero essere che diminuisca? le mie figlie ho sempre avuto la sensazione poppassero "male" in quei giorni

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

superstrafra ha scritto:ma allora durante le mestruazioni può davvero essere che diminuisca? le mie figlie ho sempre avuto la sensazione poppassero "male" in quei giorni
il primo giorno...ma si tratta comunque di una differenza minima non tale da compromettere l'alimentazione del bambino.

Rispondi