probabile intolleranza alimentare

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Avatar utente
superstrafra
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3675
Iscritto il: lun set 07, 2009 10:47 pm

probabile intolleranza alimentare

Messaggio da superstrafra »

questo è il discutibile parere espresso dalla mia pediatra in seguito al racconto degli ultimi 2 mesi e mezzo insonni di emma. lei sostiene che ci sia stata una serie di eventi sfortunati, 2 cure antibiotiche probabilmente non necessarie, l'eruzione di 4 denti, la sesta malattia, la crisi dell'ottavo mese, e, dulcis in fundo, questa ipotetica intolleranza i latticini che la disturberebbe nel sonno notturno e nel riposo diurno. da mercoledì evitiamo i derivati del latte, tra 7 giorni dovremmo introdurre i caprini, e tra un mese, poco alla volta, riprendere a farle consumare i vaccini. francamente sono perplessa, anche se non riesco a ricondurre ad alcuna abitudine (alimentare o meno), il presentarsi dell'insonnia. dapprima credevamo fosse causata dalle febbri, poi dai dentini, e forse era così. adesso però non trovo alcuna spiegazione del perchè ogni 45 minuti circa emma si svegli e stenti a riaddormentarsi, è come se fosse in perenne stato di dormiveglia. si agita, muove gambe e braccia nervosamente, si lamenta, e può andare avanti così anche per oltre 2 ore. si sveglia piangendo, a volte si fatica a tranquillizzarla; magari ciuccia un po' ma poi riprende la solita tiritera. da mercoledì, quindi dalla sospensione dei latticini, nulla è cambiato. di giorno si sveglia anche dopo 20 minuti, piangendo,e tiene gli occhi chiusi solo se tenuta in braccio, immobile. insomma è uno strazio. mio marito mi aiuta molto, ho passato le ultime notti sul divano per recuperare un po' di sonno,ma è dura. stavo pensando se fosse il caso o meno di consultare un pediatra a pagamento, così per sentire un altro parere. che dite?
c'è poi il problema di alice, ma ne parlerò in un altro post così da non mescolare le 2 cose insieme.



Avatar utente
Minou
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3604
Iscritto il: lun ago 05, 2013 12:01 pm

Messaggio da Minou »

superstrafra ha scritto: francamente sono perplessa, anche se non riesco a ricondurre ad alcuna abitudine (alimentare o meno), il presentarsi dell'insonnia.
purtroppo anche il mio cucciolo ha passato una fase simile, ma non ho ancora capito a cosa era dovuta... io dicevo i dentini (ma è proseguita anche dopo che sono spuntati) oppure temevo che il piccolo avesse qualche paura, la pediatra diceva forse qualche mal di pancia (quindi forse qualche intolleranza, forse questo intende la tua pediatra?) fatto sta che questa fase come è venuta se n'è andata anche se abbiamo penato un bel pò...

spero che passi presto anche per la tua piccola!

Avatar utente
MatifraSo
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 10471
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:59 pm

Messaggio da MatifraSo »

Io ho una memoria che fa schifo, ma anche Teresa di Marika ha avuto problemi di sonno dati dall'intolleranza al latte vaccino.

Sospesi latte e latticini ha cominciato a dormire meglio. Aspettiamo che arrivi lei, magari confrontate meglio i due casi.

Avatar utente
superstrafra
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3675
Iscritto il: lun set 07, 2009 10:47 pm

Messaggio da superstrafra »

Mati-fra&so ha scritto:Io ho una memoria che fa schifo, ma anche Teresa di Marika ha avuto problemi di sonno dati dall'intolleranza al latte vaccino.

Sospesi latte e latticini ha cominciato a dormire meglio. Aspettiamo che arrivi lei, magari confrontate meglio i due casi.
grazie fra!
approfitto per rilanciare questo post perchè vorrei tanto avere qualche informazione o un confronto in più...
francamente non noto ALCUN miglioramento

Elen
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2736
Iscritto il: mar ott 06, 2009 9:54 pm

Messaggio da Elen »

Mia nipote è intollerante al latte vaccino, ma sinceramente non ricordo che abbia mai avuto problemi di sonno... e proprio ieri si discuteva con mia cognata dei problemi appunto che questa intolleranza le ha creato, ma non ha mai menzionato l'insonnia.

Avatar utente
la yle
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3291
Iscritto il: gio ago 23, 2007 3:03 pm

Messaggio da la yle »

presente:
tre giorni senza latte vaccino e derivati (se fosse quello il problema) sarebbero pochini. La bambina di deve disintossicare e può volerci del tempo.
Tu però devi essere scrupolosissima nella dieta. Non devi sgarrare. Il latte c'è dappertutto.
Potreste farvi un bel test e togliere ogni dubbio.
purtroppo, in casi rari, può essere anche il latte materno a dare fastidio (più che altro sono gli zuccheri del latte a creare problemi).
Potresti darle da bere del latte di soia formulato mentre tu ti togli il latte con il tiralatte per preservare l'allattamento se l'esperimento non funzionasse.
Oppure potreseti "accelerare" lo svezzamento in modo da ridurreal minimo io consumo di latte della bambina.
So che mi tiro dietro anatemi dicendoti così ma queste cose le ho vissute sulla mia pelle...pardon, su quelle di mia figlia.
siamo arrivati a darel il milicon ad ogni pasto, l'alginor e la tachipirina pima di tentare di dormire...
la soluzione migliore è stata quella di sospendere il latte (mio, a mia volta intollerante e quindi non mangio formaggi nè bevo latte) e nutrirla a soia.
Un abbraccio

Elen
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2736
Iscritto il: mar ott 06, 2009 9:54 pm

Messaggio da Elen »

Elly ha scritto:presente:
tre giorni senza latte vaccino e derivati (se fosse quello il problema) sarebbero pochini. La bambina di deve disintossicare e può volerci del tempo.
Tu però devi essere scrupolosissima nella dieta. Non devi sgarrare. Il latte c'è dappertutto.
Potreste farvi un bel test e togliere ogni dubbio.
purtroppo, in casi rari, può essere anche il latte materno a dare fastidio (più che altro sono gli zuccheri del latte a creare problemi).
Potresti darle da bere del latte di soia formulato mentre tu ti togli il latte con il tiralatte per preservare l'allattamento se l'esperimento non funzionasse.
Oppure potreseti "accelerare" lo svezzamento in modo da ridurreal minimo io consumo di latte della bambina.
So che mi tiro dietro anatemi dicendoti così ma queste cose le ho vissute sulla mia pelle...pardon, su quelle di mia figlia.
siamo arrivati a darel il milicon ad ogni pasto, l'alginor e la tachipirina pima di tentare di dormire...
la soluzione migliore è stata quella di sospendere il latte (mio, a mia volta intollerante e quindi non mangio formaggi nè bevo latte) e nutrirla a soia.
Un abbraccio
Perdonami se te lo chiedo, ma sospendendo il tuo latte la bambina ha ripreso a dormire? I casi di allergia al latte materno sono rarissimi, sarebbe un'allergia al lattosio, i bambini che ce l'hanno devono prendere appunto un latte che ne è assolutamente privo. Stando a quello che scrive Gonzalez in Un dono per tutta la vita, si tratta di un caso su 50mila bambini. Si tratta di una malattia congenita, veramente moooooooolto grave, che non penso dia l'insonnia come unico disturbo :mumble: almeno, non è citato da nessuna parte che la dia, ma dà altri problemi veramente molto seri.

Avatar utente
la yle
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3291
Iscritto il: gio ago 23, 2007 3:03 pm

Messaggio da la yle »

l'insonnia è stato tra i problemi più pesanti da gestire- piangeva ininterrottamente di giorno e di notte. di giorno mi aiutava mia nonna, la notte era tutta nostra.
non era possibile nemmeno "prevenire" le coliche (cosa che invece facevo perfettamente con mio figlio maggiore).
mi diedero un latte altamente idrolisato perchè secondo i gastroenerologi della clinica De marchi di Milano la bambina con la soia era malnutrita.
Dopo due somministrazioni di questo latte (alfarè) la notte fu come prima della soia. e ricominciarono contestualmente i rigurgiti che a breve la disidratarono.
loro sostenevano che due giorni non erano suffcienti per dire che il latte non andava bene....e che lo davano a bambini con dermatiti pazzesche.
lei esternamente non ha mai avuto problemi. i suoi disturbi erano tutti interni.
Tornammo alla soia e le cose ri-migliorarono a vista d'occhio.
Ovvio, questa è la mia esperienza.
Dimenticavo: anche la patata per lei era cripronite (e l'alfare conteneva contemporaneamente patata-per compattare il latte- e latte vaccino "trattato")-
Ma loro non ci credevano che era una miscela pazzesca per lei.
dai test di medicina tradizionale (prick-rast. e patch) NON é MAI EMERSO NIENTE.
I test di becom ed overload (di medicina naturale) fatti in luoghi e tempi diversi hanno sempre dato gli stessi risultati

Rispondi