consigli su bambino spaventato da un adulto!!! Help

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
kida

Messaggio da kida »

oggi ho visto la direttrice che mi ha detto che nell'incontro di domani mi diranno tutto quello che hanno detto al genitore e alla moglie, io intanto come prima cosa ho chiesto che fosse presente anche la maestra di andrea perchè era l'unica persona che era presente al momento del fatto e voglio sentire anche la sua versione, e poi ho chiesto e chiederò che quella persona non entri più all'asilo la bambina deve essere accompagnata solo dalla mamma o dai nonni, lui non deve permettersi di entrare,e su questo sarò categorica. il presidente voleva farmi desistere sulla denuncia perchè mi ha detto che lui gli ha parlato per un'ora senza diritto di replica o scuse e dice che ha visto il genitore pentito e ha detto che ha fatto una grossa ca....... ta , perchè la sua bambina lui la adora e vive sotto una campana di vetro e lui ha avuto questo scatto, io ho risposto come faceva a sapere se il genitore in questione cerca di pararsi per evitare una denuncia????? per me la punizione esemplare per gente così è una denuncia con tutto quello che segue, l'unico nostro dubbio è che essendo un piccolo paese, poi sapete come vanno queste cose non vorrei mettere andrea in piazza e che lui risenta di questa situazione perchè noi grandi sappiamo diferderci lui no!!!!!!comunque resto del pensiero che se un genitore fa un gesto del genere tanto normale non è e come ho detto al presidente è meglio che si faccia visitare da uno bravo, perchè non è un bel segno uno scatto d'ira simile nei confronti di un bambino!!!!!!


Avatar utente
Enza 52
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2141
Iscritto il: ven feb 06, 2009 7:32 pm

Messaggio da Enza 52 »

ciao, anch'io sono sempre partita in quarta per difendere mia figlia (l'ultima) spesso vittima di bulletti da strapazzo, ma confesso che il comportamento di questo genitore mi lascia di sasso.
le mie proteste le ho sempre fatte sentire in ambito scolastico o dei genitori, mai verso il bambino.
un gesto di questo tipo non può e non deve passare sotto-tono, ma credo che qualunque iniziativa non debba partire da voi, ma dalla scuola, visto che tra l'altro la cosa si è svolta in area scolastica.
un abbraccio ad andrea che merita, secondo me, le scuse dirette e pubbliche, da parte di questo papà deficiente, penso sarebbe, un'iniziativa che porterebbe il piccolo a tranquillizzarsi e ad elaborare la cosa come un incidente e basta, e sopratutto a farlo sentire protetto.
kida

Messaggio da kida »

grazie, andrea devo dire che sembra abbia superato la cosa ieri era molto sereno e tranquillo, stanotte ha dormito tutta notte, e questo mi rassicura molto, quello che mi fa girare i cosidetti e che ieri sera il presidente dell'asilo ha cercato di cambiare versione, allora ho chiesto che per l'incontro di stasera sia presente anche la maestra come ho detto nell'altro mess. ho la sensazione ( e di solito non sbaglio) che il presidente voglia mettere tutto a tacere per evitare, visto che il paese è piccolo, troppe chiacchiere, e questo A ME NON STA BENE perchè un gesto del genere da parte di una persona non è da sottovalutare, è pericoloso. lui ha detto voglio troppo bene a mia figlia e ho agito così...... è pericolosa una frase del genere, anche perchè la bambina continua a frequentare la classe di mio figlio e continuerà a frequentare, se disgraziatamente succede qualche altra cosa come la mettiamo????? siamo seriamente preoccupati, ieri sera quando i cuccioli dormivano io e mio marito finalmente ci siamo parlati, lui si era chiuso dopo quello che era successo e di questo sono felice, sono riuscita a trovare un contatto che per me era importantissimo, sono straagitata voglio che arrivi presto stasera per vedere cosa fare.
Avatar utente
mammamartina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3684
Iscritto il: lun ott 20, 2008 4:17 pm

Messaggio da mammamartina »

barbara intanto un abbraccio a andrea a a te....

poi aggiornaci su come è andata e non mettere le cose a tacere!!!!una persona che agisce così è da monitorare bene per evtare che ripeta gesti sconsiderati
kida

Messaggio da kida »

fidati non è intenzione ne mia ne di mio marito mettere le cose a tacere, inutile dire ( e penso che tutte siate d'accordo con me) che quando toccano tuo figlio diventiamo delle tigri e nessuno e ripeto NESSUNO deve
1- permettersi solo di pensare a una cosa del genere
2- pensare solo lontanamente di farla " franca"
stasera c'è l'incontro al vertice e poi appena riesco vi aggiornerò su quanto accaduto, grazie a tutte per il sostegno.
kida

Messaggio da kida »

vi aggiorno sull'incontro di venerdì sera, c'erano presenti la direttrice, il presidente il parroco che è membro del consiglio e la maestra di andrea, che ci ha riferito la frase esatta che ha detto questa persona: " guarda che se fai i dispetti ancora a mia figlia ti stacco il naso e te lo butto nel cesso" quando la maestra è intervenuta per dire che non poteva essere certo che fosse il bambino visto che di andrea ce ne sono due lui ha detto che era certo che fosse mio figlio, la maestra ha detto che lui non poteva permettersi di fare un gesto del genere e lui ha risposto:" tu hai i tuoi libri di psicologia ma questa lezione sono sicuro che lui non se la dimentica" ( tralascio commenti) ....
dall'incontro è uscito che lui ha detto solo che ha fatto una cazz...ta e poi non ha più detto niente e se ne è andato mentre la moglie è stata dentro un'ora al colloquio e mi rincresce perchè piageva e non sapeva come scusarsi, tra l'altro la maestra mi ha detto che dal giorno dell'incidente lei arriva in ritardo per non entrare a portare la bambina e questo non è giusto. ma cosa più grave secondo me è che la mamma ha riferito che era una sett. che la bambina aveva il sonno agitato e si pisciava addosso di notte e non hanno detto niente alla maestra, se avvisavano la maestra almeno lei avrebbe cercato di vedere se la bambina aveva dei problemi particolari.
comunque la mamma ha chiesto un colloquio con noi e noi abbiamo deciso di incontrarla anche perchè sinceramente vorremmo chiedere che tipo è suo marito perchè non vogliamo mettere a rischio anche gli altri bambini della sezione di andrea che se per caso fanno qualche scherzo alla figlia magari questo parte per la tangente e fa qualche altro gesto !!!!!!! domani mattina chiamo la direttrice e mi metto d'accordo per un incontro e poi vediamo.
nonnino

Messaggio da nonnino »

E' molto grave ciò che è successo e sono convinto che il papà della bambina non si è reso assolutamente conto della gravità del suo intervento. Purtroppo nella vita di un bambino (anche a noi sarà capitato) capita di incontrare adulti che, anche per cattiveria talvolta, intervengono come carri armati. Spesso non lo veniamo a sapere neppure. Ma quando succede, come in questo caso, che il fatto è documentabile in modo chiaro e netto bisogna intervenire senza indugio e con decisione. Come? E' difficile immedesimarsi in una situazione come questa, perchè facendolo, il primo istinto sarebbe quello di dare una lezione all'autore. Ragionando un po' freddamente, da fuori, il consiglio che mi sento di dare è di evitare che una reazione istintiva comporti ulteriori danni per la vittima. E sotto questo punto di vista è encomiabile il comportamento tenuto da Barbara, ma anche dalla scuola, quantomeno sino al palese tentativo del preside di mettere a tacere il tutto per non compromettere il buon nome della scuola, privata, e quindi dei negativi risvolti economici che ciò può comportare. Io non terrei in considerazione questo desiderio, ma punterei la mia attenzione ed il susseguente comportamento a cosa è utile fare affinchè il piccolo Andrea assorba senza traumi l'accaduto (l'idea dello scherzo può essere buona) e non rischi in futuro di incontrare il signore in questione (che mi è sembrato non essere affatto pentito di ciò che ha fatto, nonostante l'ammissione di aver fatto una cavolata, ma in mente sua forse solo per il fatto di aver sbagliato bambino). E poi, ma è una esigenza della scuola e dei genitori di tutti gli alunni a questo punto, proteggersi dal rischio di una reiterazione di comportamenti analoghi. Come? non so se una denuncia, che non avrà comunque alcuna conseguenza pratica o di deterrenza, possa rispondere alle esigenze di cui dicevo prima. Probabilmente accenderebbe ulteriori problemi destinati a non arrivare a soluzioni, innescando una infinita diatriba. Penso che la cosa migliore possa essere proprio il richiedere quegli accorgimenti per evitare contatti a rischio e mi pare che Barbara li ha ben centrati. D'altronde se quel signore è uno stronzo (scusate la crudezza) continuerà ad esserlo e se invece è stato uno scatto di un momento, capirà i divieti che gli sono stati posti e farà ammenda. D'altronde se il paese è piccolo, non tarderà a creare istintivamente un cordone sanitario attorno all'uomo e ciò può essere più efficace di una denuncia.
Ciao Andrea.
Nonnino
kida

Messaggio da kida »

rieccomi vi scrivo per aggiornarvi sulla situazione, martedì sera hanno fatto il cda e ieri sera ci siamo nuovamente incontrati, per l'ultima volta, per parlare sia con la mamma della bambina sia con il consiglio e la direttrice per sapere cosa era stato deciso in merito.
sono rimasta allibita dal comportamento della mamma, parte con le scuse e poi mi viene a dire che suo marito non ha fatto quel gesto come lo abbiamo inteso tutti ma ha parlato al bambino con parole amirevoli e il gesto è stato improvviso e soprattutto in buonafede.
MA SCHERZIAMO!!!!!!!!!!!! questo parte da casa con una pinza in mano e adesso è stato frainteso non ci ho più visto e mi sono fatta sentire, ho detto che non accettavo questa versione perchè suo marito ha agito con premeditazione, sapeva già di partenza che cosa voleva fare, infatti anche il presidente è intervenuto dandomi ragione, e lei ribadiva che mio figlio aveva fatto delle facce alla sua e la bambina si era spaventata, ma allora se disgraziatamente mio figlio la picchiava cosa gli succedeva???????????
non ho parole tra l'altro dopo la discussione il presidente ha giustamente detto che il padre non può più portare la bambina all'asilo se la mamma o i nonni non possono per altre ragioni lui si deve fermare sulla porta e consegnare la bambina all'ausiliaria che la porterà in sezione e la mamma si è pure arrabbiata e offesa, guardate non ho parole sono allibita dal comportamente di certe persone.
io adesso ho paura che questo individuo mi aspetti fuori dall'asilo per farmela pagare perchè è "colpa" nostra se non può più portare la bimba all'asilo, cerco di non pensarci ma quando porto Andrea ho seriamente paura.
Rispondi