bimbo manesco e mamma alla frutta

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Avatar utente
laste
Admin
Admin
Messaggi: 8932
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:58 pm
Contatta:

Messaggio da laste »

Lupina ha scritto: Ma attività per scaricare l'aggressività? Per esempio, le torri coi cubi, la sabbiera, attività di manipolazione grossolana? Ne fa?
Se siamo bloccati in casa per maltempo lo facciamo sfogare in piscina
Ieri ho tirato fuori i colori con le dita (ne ha mangiato un bel po' prima che desistessi, ma ho 2 capolavori ad asciugare), uso la farina di mais da travasare, il didò (ma lo mangia),all'ikea gli ho preso un dondolo-moto, lo lascio saltare...
lenina ha scritto:Ascolto attivo?
riassunto o link dove posso acculturarmi?ammetto che non so cos'è
secondo me essere chiusi aumenta l'aggressività sicuramente non aiuta a diminuirla.
già già...ma non so come altro bloccarlo
tati ha scritto:Lav, è diventato una belva insomma!
È difficile darti consigli, ma capisco la stanchezza e l’ esasperazione.
In tutto questo il fratello grande, quando il piccolo da di matto, che dice?
Forse se spiega lui le cose migliora?
Ruggero quando viene attaccato scappa terrorizzato, piange, insomma ci soffre. Spesso se io sgrido Dario, o se ha bisogno di qualcosa lui si avvicina amorevole ad aiutare e a coccolare e riceve un tentativo di sberla

Hai provato quando inizia a fare le crisi a prenderlo in braccio, a tenerlo stretto finchè crolla? Magari è ‘ na stronzata…
Quello lo faccio in ludoteca e funziona, effettivamente
lenina ha scritto:comunque rimango convinta che la punizione sia negativa in questi casi Lav.

A me pare anche leggendoti che non serve ad abbassare il livello di aggressività anzi il contrario.

tu sei sicura che lui capisca il motivo delle punizioni?

Perchè se già lui sta manifestando frustrazione e ancora tu lo punisci la frustrazione è doppia.

Bisognerebbe che capisse qual è il motivo per cui ti arrabbi ma non penso che gli sia poi così chiaro anzi.
lenina lui però capisce che sono arrabbiata per i calci, di questo ho la convinzione
che però non funzioni come punizione me ne sto accorgendo ahah



Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

lavinia ha scritto: già già...ma non so come altro bloccarlo
Io quando Lorenzo parte per la tangente (e ci parte pure lui) trovo utile o prenderlo in braccio tenendolo fermo se scalcia o simili e parlargli tranquillamente spiegandogli (pur tendendo conto che non capisce perchè lav obiettivamente capiscono ancora solo una parte) cosa non va e perchè non ho potuto accontentarlo.

Se vedo che proprio non vuole essere toccato mi metto seduta per terra al suo livello e gli parlo finchè non si calma sempre con il tono più tranquillo che trovo

Per ora di solito funziona abbastanza.
Ruggero quando viene attaccato scappa terrorizzato, piange, insomma ci soffre. Spesso se io sgrido Dario, o se ha bisogno di qualcosa lui si avvicina amorevole ad aiutare e a coccolare e riceve un tentativo di sberla
ogni bimbo è diverso e le età sono anche diverse
Quello lo faccio in ludoteca e funziona, effettivamente
Perchè a casa no?
L'abbraccio contenitivo è una gran cosa e li fa sentire protetti anche.

Avatar utente
laste
Admin
Admin
Messaggi: 8932
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:58 pm
Contatta:

Messaggio da laste »

lenina ha scritto: Perchè a casa no?
L'abbraccio contenitivo è una gran cosa e li fa sentire protetti anche.
perché sto cucinando, o facendo altro.
Ma proverò ad impormi di fermarmi e farlo
Anche se spesso la botta è già arrivata (o è già stata schivata) e non ha più senso (non persevera)
e dentro di me mi sembra più "violento" come modo, non so perché, forse perché prevede un contatto fisico

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

lavinia ha scritto: lenina lui però capisce che sono arrabbiata per i calci, di questo ho la convinzione
che però non funzioni come punizione me ne sto accorgendo ahah
sa che sei arrabbiata.
Ma secondo me non capiscono bene perchè non debbano tirare calci.

sono gesti molto istintivi.

Del discorso iniziale tenterei di ridurre i "problemi"

Che strappi un libro se è nelle sue mani è normale, obiettivamente a 2 anni e mezzo che i libri non vadano strappati e i giocattoli non vadano rotti sono concetti mooooolto astratti.

L'unico modo per evitarlo è non farglieli capitare fra le mani purtroppo.

Certo se lo strappano è giusto dirgli di non farlo ma non può essere motivo di arrabbiatura.

Io a morsi e colpi cerco di non dare peso, mi sono resa conto che all'inizio lo fanno per istinto e temo che dandogli peso scopra che sono un'arma potente.

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

lavinia ha scritto:perché sto cucinando, o facendo altro.
Ma proverò ad impormi di fermarmi e farlo
Anche se dentro di me mi sembra più "violento" come modo, non so perché, forse perché prevede un contatto fisico
Dipende come lo usi.

Se lo prendi parlandogli con calma e cercando di calmarlo (coccolandolo anche se lui in quel momento cerca di "picchiarti") sicuramente non è violento e il contatto fisico fa sempre bene.

Se lo prendi urlando e tenendolo di forza con aria arrabbiata è diverso.

io se tenta a tirare colpi lo fermo spiegandogli che i colpi fanno bua e quando si calma gli chiedo i bacini dove mi ha colpito per farmi passare la bua.

Avatar utente
laste
Admin
Admin
Messaggi: 8932
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:58 pm
Contatta:

Messaggio da laste »

lenina ha scritto: Io a morsi e colpi cerco di non dare peso, mi sono resa conto che all'inizio lo fanno per istinto e temo che dandogli peso scopra che sono un'arma potente.

Ormai è così, è una sua forma di linguaggio quasi
Ero mooolto fortunata con Ruggero che fino alla materna non ha mai alzato un dito (e anche ora non posso certo dire che sia manesco)

Avatar utente
marika
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5165
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Messaggio da marika »

Lav, tu sai che pure noi ci siamo passati, ma Teresa è più grande, e quindi ho più speranze che il "ragionamento" funzioni. Anche se, a dire la verità, quando siamo in fase urlo-spacco-mordo non c'è ragionamento che tenga.
Ho solo capito che però più io cerco di tenere duro più lei mi mette alla prova: nel senso che se sposto la questione sul "controllo" diventa un'estenuante ricerca dello stesso da parte di tutte e due.
Mi rendo conto che non ho grandi consigli, ma quoto Lenina: sederti al suo livello, parlargli calma, e l'abbraccio contenitivo. Di più, non so fare neppure io

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

lavinia ha scritto:Ormai è così, è una sua forma di linguaggio quasi
Ero mooolto fortunata con Ruggero che fino alla materna non ha mai alzato un dito (e anche ora non posso certo dire che sia manesco)
però non parlerei di manesco neanche per Dario, è troppo piccolo obiettivamente per definirlo tale, non c'è ancora l'intenzionalità di fare male a due anni e mezzo, è un gesto di allontanamento prima di tutto (il morso anche se dato con rabbia invece è una forma di affetto sigh)

Rispondi