Micio nuovo...micio Vecchio...

Cani, gatti, formiche, iguane e ora anche cactus e piante carnivore!
Avatar utente
tati
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 11634
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Micio nuovo...micio Vecchio...

Messaggio da tati »

Ho bisogno di un consiglio.
Ieri è arrivato Piero( che presumo sia Piera ma vabbè vedremo), un gattino piccolissimo.
È tenero, dolce, cicciotto. Già “svezzato”, nel senso che non beve già più latte di gatta ma che si mangia la pastasciutta senza problemi.
È un randagio, non si sa bene quanto abbia, quando si sono accorti che arrivava una nuova gatta hanno guardato e trovato i 3 mici già con gli occhi aperti.
Da li sono stati tenuti dentro( in un magazzino).

Da ieri pomeriggio è nostro. Con lui va benissimo, senza nessun problema.
Certo deve ancora imparare a fare pipì/cacca dove diciamo noi, ma piano piano ce la facciamo.
Per ora dorme dentro, e gran parte della giornata sta in casa, perché è piccolo.
Ma il problema sta nel gatto che già avevamo, che è nato a giugno e sta con noi da fine agosto.
Maschio, quello.

È diventato cattivissimo, nervoso, isterico. In casa già ci sta poco, preferisce star fuori, dorme fuori, fa i suoi giri e torna per qualche coccola per poi miagolare per uscire. Ma da quando c’è Piero/a se entra è un continuo ringhiare e sbuffare.
Non si può toccare che diventa nervoso, scatta, lo guarda male e vuole fargli del male.
Per ora non li ho lasciati soli, presumo in un omicidio nel caso lo facessi.
Ma cosa posso fare per aiutarli a incontrarsi e a piacersi?!


Dilly
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6079
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:21 pm

Messaggio da Dilly »

Noi di solito lasciamo che si spieghino da soli quando c'è un nuovo arrivato, ma se è molto piccolo non credo sia il caso..in più i nosti gattoni stanno sempre fuori ed è diverso..
So che è fondamentale che abbiano ciotole personali per acqua e pappa e che sarebbe meglio avessero anche una cassetta ciascuno per i bisogni, magari in stanze diverse..
Avatar utente
tati
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 11634
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Messaggio da tati »

Grazie della risposta, ormai abbiamo “fatto”.
Non noi eh, loro.
Stanno fuori molto anche loro, i bisogni li fanno in giardino non nella cassetta.
Ho dato loro due ciotole ma se le scambiano senza problemi.
Dormono insieme, giocano.
Ogni tanto Pef( il grande) si stufa e si arrabbia ma poi cerca Piero( piccolo, che poi è femmina haha).
Stanno sempre insieme, Pef era abituato ad andare spesso via ora non esce dal giardino.
Avatar utente
Lelia
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3781
Iscritto il: ven lug 03, 2009 10:00 am

Messaggio da Lelia »

Pef è sterilizzato?
Se non lo è, è probabile che il nervosismo sia dovuto all'avvicinarsi della maturità sessuale. Visto che tra l'altro sono maschio e femmina e che possono uscire, io li sterilizzerei entrambi (per ora solo il maschio, tra qualche mese anche la femmina). Anche i rapporti tra loro dovrebbero migliorare.
Al di là di questo, nessun gatto è entusiasta dei nuovi arrivi nel suo territorio, ma poi di solito si abituano e imparano a tollerarsi, quanto meno.
Avatar utente
tati
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 11634
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Messaggio da tati »

Quando bisogna sterilizzarli?
Piero/a è piccolo, avrà poco più di 40 giorni.
Pef fa i sei mesi a fine mesi..
Anche Pef è da sterilizzare secondo te? comunque per fortuna ora vanno daccordo..
Avatar utente
Lelia
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3781
Iscritto il: ven lug 03, 2009 10:00 am

Messaggio da Lelia »

Per come la vedo io, tutti i gatti sono da sterilizzare. Si può fare un'eccezione per i maschi che vivono esclusivamente in casa, ma solo se non danno segni di disagio.
Ma i tuoi escono, il che significa che si accoppieranno, quindi contribuiranno all'incremento del randagismo, rischieranno di contrarre malattie incurabili e mortali come Fiv e Felv, e se le contraranno le diffonderanno a loro volta contagiando altri gatti. Inoltre un maschio intero tende a girovagare molto perché ha un territorio vasto, e quindi rischia di essere investito o magari avvelenato da qualche "anima pia" infastidita dai gatti.

Il momento giusto per i maschi lo valuta il vet, perché i testicoli devono essere ben scesi nello scroto. Cmq di solito dai 6 mesi in su non ci sono problemi, e visto che sono liberi di uscire meglio anticipare che ritardare. Sono vaccinati? (Piero è piccolo anche per i vaccini, di solito si fanno dopo i 2 mesi din età)
Avatar utente
Lupina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5906
Iscritto il: mer mar 19, 2008 10:45 pm
Contatta:

Messaggio da Lupina »

Mi raccomando Tati vaccinali entrambi, specie contro la FELV. Noi abbiamo avuto una prematura dipartita per questo cacchio di malattia, ed è stato terribile.
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Concordo con Lelia.
Ci sono molti ottimi motivi per sterilizzare i maschi.

Si riducono le lotte con i gatti del vicinato
si riduce (quasi annulla) il rischio che contraggano la FIV
si riduce il rischio che contraggano la FELV (visto che il vaccino a seconda delle zone non ha sempre copertura piena comunque ci va anche il vaccino)
si elimina il rischio che si accoppino con altre gatte generando cuccioli randagi.
Rispondi