Mamma ipocondriaca...

Rispondi
lolla

Mamma ipocondriaca...

Messaggio da lolla »

Ciao mamme,ogni tanto torno a chiedere il vostro aiuto,il vostro parere.Un po di tempo fa vi avevo parlato della mia dep.post parto,delle mie difficolta' nel sentirmi mamma.Per un periodo sono stata meglio ma poi,proprio quando stavo per tirare un sospiro di sollievo,sbarello per qualche altro motivo.Ho sempre sofferto di ansia e negli ultimi anni di ipocondria;ho temuto di avere di tutto,dai peggiori tumori,alla sclerosi,all'aids.Però con il mio Lorenzo ero riuscita fino ad ora a stare piu' o meno tranquilla.
Ultimamente invece inizio ad attribuire a qualunque sintomo o comportamento del bimbo una malattia mortale.Se gli capita di vomitare e di dirmi che ha mal di testa penso alla meningite;adesso sono 15 giorni che non e' molto in forma tra raffreddore e mal di gola e io penso che potrebbe avere la leucemia.Mi sembra anche di vedere come un rigonfiamento sulla fronte,sopra il naso ma forse è la conformazione delle sue ossa ma io inizio a pensare ad un tumore.Stamattina poi mi diceva che non si ricordava il nome del suo papa' e io non so se stesse prendendomi in giro o se davvero non si ricordasse.Insomma io sono passata fuori perche' per me e' un sintomo del tumore al cervello...O mamma,non so piu' cosa pensare,non capisco il limite tra la mia ansia e la realta'.Mio marito mi sfotte e d'altra parte ho sempre avuto torto...E io piango e vado su internet a cercare delle risposte che non trovo.E ho paura che possa morire e mi chiedo come farò ad affrontare questa vita che mi sta cosi' maledettamente stretta.Questa vita che ti da tanto ma che in un attimo ti puo' togliere tutto.
Non mi dite di andare a curarmi perche' gia' sono in terapia e vi assicuro che non va male come qualche anno fa.Insomma,non so perche' ho sritto queste cose.Forse spero di non essere l'unica,forse tutte le mamme stanno come me,non lo so.Mi sento proprio giu'.



Avatar utente
Lelia
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3781
Iscritto il: ven lug 03, 2009 10:00 am

Messaggio da Lelia »

Ti abbraccio forte Lolla.
Visto che sei già in terapia, hai parlato con il tuo terapeuta di queste tue paure? Cosa ne pensa lui/lei?
Io non sono una mamma e neanche un'esperta, ma mi pare chiaro che trasferisci sul tuo bambino una serie di ansie e paure tue. Naturalmente qualsiasi essere umano può morire, purtroppo anche i bambini, ma vivere con questa angoscia costante è patologico, quindi bisognerebbe capire da dove deriva questa tua angoscia. In passato sei stata ipocondriaca anche verso te stessa o verso altri?
Se ti va di parlarne un po', sono sicura che da NoiMamme ti arriverà una mano e un conforto :bacio:

Avatar utente
nove
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3106
Iscritto il: lun ago 20, 2007 4:06 pm

Messaggio da nove »

Guarda, non mi racconti nulla di nuovo. Io ci son passata uguale yuguale col primo figlio, e tuttora sono ipocondriaca. Ogni volta che son sola in casa devo cercare di controllarmi perché mi sento male. Ho sofferto di attacchi di panico veri e propri ma quelli sembrano passati. Mio marito non mi ha mai capita né aiutata, sapeva solo criticare.
Io ti consiglio di farti aiutare da qualcuno di cui ti fidi, se puoi. E non guardare su Internet.Ci sono dei siti buoni e dei siti che fanno terrorismo. Io ho imparato dic quali siti posso fidarmi e vado solo su questi, sennò ogni volta impazzisco. Altro consiglio: esci più che puoi di casa, svagati!
Coraggio, passerà.

erinmay
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 5251
Iscritto il: mer set 25, 2013 5:13 pm

Messaggio da erinmay »

ciao lolla, bentornata

con il tuo terapista dovresti parlare di questa nuova proiezione delle ansie e delle malattie su tuo figlio.
io invece ti dico proprio che hai bisogno di aiuto e di farti curare, tanto più in questa fase, perchè questa tua ansia riflettendosi nel modo in cui ti approcci ed educhi tuo figlio rischia di farlo crescere più insicuro e magari anche un tantino paranoico. Lui non sta male, metà della popolazione infantile in questi giorni è raffreddata, o ha la tosse o è malaticcia in generale. Fagli fare una visita dal pediatra, vedrai che è tutto a posto, così intanto ti tranquillizzi per la situazione contingente, ma intanto devi reagire e farti aiutare

Rispondi