quando tua figlia urla e ti "picchia"

Parliamo dei nostri bambini dai 6 a 12 anni
Rispondi
lucia simona

quando tua figlia urla e ti "picchia"

Messaggio da lucia simona »

Salve a tutte,
non ho mai fatto l'esperienza di iscrivermi ad un forum e quindi questa è la mia prima esperienza in merito. Cio che mi ha spinto è l'amore per mia figlia ed il desiderio di trovare una soluzione ad un problema.
Ho 40 anni e sono mamma di una bimba di 2: Matilde. é bella, inteligente, vivace, sana, veramente uno spettacolo. Purtroppo però ha un carattere issascibile e certe volte violento, soprattutto con me. Non posso dirle nulla che subito vuole picchiarmi: schiaffi, calci, morsi, ma solo con me non con il padre. La stessa cosa succede ogni volta che le devo cambiare il pannolino, che le devo fare il bagnetto, che devo preparare la cena o il pranzo. Le urla ci sono di giorno ma anche di notte, nel mezzo della notte si sveglia (dorme ancora in camera con noi perchè non avevamo una stanza per lei, ci siamo attrezzati in merito acquistando una casa più grande, ma che tarda ad essere finita di costruire), pretende di venire nel lettone, anzi ci si lancia, e poi inizia il suo balletto di morzi e schiaffi. Le ho provate un po' tutte: la dolcezza, i rimproveri più o meno forti, le lusinghe, la ragione, il dialogo ecc.... Purtroppo nulla sembra funzionare.
E tutto questo ormai va avanti da troppo tempo... Non solo, ma si aggiunge il fatto che io non ho mai un momento di intimità con me stessa, neanche per andare in bagno o per farmi una doccia.
Mi sono detta che sono una madre debole e quindi le trasmetto solo insicurezza e da qui la ricerca di una maggiore severità. Poi ho pensato che essendo una donna che lavora (sono una Storica dell'Arte ed mi occupo di mostre ed eventi culturali per il mio Comune) le dedico troppo poco tempo e quidi la ricerca di una maggiore qualità del tempo che passo insieme a lei. Non è che la proto ovunque per fare chissà quale pazzaria nè cerco di riempirla di giochi o di stimoli (ne ha già a sufficienza dato che la settimana viene portata o dalla nonna o al nido), semplicemente cerco di condividere con lei i suoi momenti, cercando anche di portare avanti una casa con tutte le sue incombenze. Ma le cose non sono mai migliorate, anzi vanno peggiorando. Inoltre affrontare la giornata dopo aver passato la notte a difendersi dalla propria figlia e soprattutto aver perso il sonno ed aver dormito 3/4 ore solamente e sapere che la notte successiva sarà uguale, è estremamente deprimente!!! e scoraggiante!!!
Certe volte mi ritrovo a pensare di aver fatto un vero sbaglio a diventare mamma (non dico quanto mi sento in colpa per avere tali pensieri).
Cosa posso fare? Ormai mi trovo a corto di idee....


Avatar utente
Superaffaella
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1679
Iscritto il: ven dic 15, 2006 11:50 pm

Messaggio da Superaffaella »

Cara Lucia, mi dispiace per la tua situazione....
le maestre al nido cosa ti raccontano del comportamento di tua figlia?
Io so che quando un bambino PICCHIA, spesso, è il suo modo per cercare il contatto fisico con gli altri,
ma il fatto che lo faccia solo con te è particolare.
Tua madre ha mai assistito ad una di queste scene?
Nei suoi confronti la bambina ha un comportamento molto diverso?
Intanto ti abbraccio e spero che passi presto di qui qualche saggia mamma che possa consigliarti.
Hai gia' scritto alla psicologa del sito?
Avatar utente
val3nt1na
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7170
Iscritto il: mer ago 05, 2009 7:05 pm

Messaggio da val3nt1na »

Cara Lucia, ti posso capire. anche lorenzo quando era più piccolo ha avuto un periodo piuttosto violento...però lo era con tutti. noi ci siamo fatti forza e siamo andati da una psicologa dell'età infantile: è stato uno sforzo, ma siamo contenti di averlo fatto perchè ci ha resi più forti. in un paio di colloqui ci ha dato degli ottimi consigli e soprattutto ci ha tolto un gran senso di colpa (soprattutto a me), ci ha fatto vedere le cose da altri punti di vista. e così siamo riusciti pian piano a creare un canale comunicativo diverso e più efficace con lorenzo. i risultati sono arrivati, con calma.
questa è la nostra esperienza....spero che riuscirai a trovare una soluzione,intanto in bocca al lupo!
Roxy
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 552
Iscritto il: mer ott 07, 2009 3:49 pm

Messaggio da Roxy »

val3nt1na ha scritto:Cara Lucia, ti posso capire. anche lorenzo quando era più piccolo ha avuto un periodo piuttosto violento...però lo era con tutti. noi ci siamo fatti forza e siamo andati da una psicologa dell'età infantile: è stato uno sforzo, ma siamo contenti di averlo fatto perchè ci ha resi più forti. in un paio di colloqui ci ha dato degli ottimi consigli e soprattutto ci ha tolto un gran senso di colpa (soprattutto a me), ci ha fatto vedere le cose da altri punti di vista. e così siamo riusciti pian piano a creare un canale comunicativo diverso e più efficace con lorenzo. i risultati sono arrivati, con calma.
questa è la nostra esperienza....spero che riuscirai a trovare una soluzione,intanto in bocca al lupo!
Anch'io penso che questa strada (quella che ha preso Valentina) sia la migliore.
Innanzi tutto perchè uno psicologo vi può dare dei consigli per come affrontare nel migliore dei modi la cosa e secondo per darvi maggior tranquillità sulla salute emotiva di vostra figlia.
Sono fasi che talvolta i bambini attraversano ...
Avatar utente
marika
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5165
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Messaggio da marika »

Ciao, intanto benvenuta.
Non posso darti grandi consigli, perchè per un certo verso ci sono dentro pure io: mia figlia è più grande della tua, ha quasi 4 anni, eppure ogni tanto ha comportamenti come quelli che descrivi tu, e ciò che più ci accomuna, è che li ha solo nei miei confronti.
Capisco come ti puoi sentire disorientata e angosciata da questo, e il consiglio migliore che mi sento di darti è di rivolgerti a qualcuno di esperto, come abbiamo fatto noi, che ci ha saputo dare alcune piccole "dritte" e accorgimenti che stanno rendendo la vita più facile a tutti, alla mia bambina per prima.
Sul nostro sito abbiamo specialisti favolosi a cui puoi scrivere, sicuramente alla psicologa, ma anche alla pediatra, che ha una sensibilità per queste cose fuori dal comune.
In bocca al lupo!
moon373

Messaggio da moon373 »

Ciao!
Non sono la persona migliore per darti utili consigli in merito ma posso dirti che senza ombra di dubbio in questi casi una buona psicologa infantile può fare molto!
Aggiungo però che per i bimbi dell'età di tua figlia il morso non costituisce un danno per chi lo riceve: dalla loro interpretazione mordere qualcuno vuol dire "farlo suo", impossessarsene!
E' come se la piccola ti dicesse "mamma sei SOLO mia"!
Da quanto tempo sei tornata al lavoro?
Potrebbe essere che lei interpreti la tua professione come un qualcosa che la allontana da te!
E' una supposizione!
Rispondi