caxxo, uovo.

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

Allora, considera che volendo (e dico volendo perchè ci sono scuole di pensiero diverse) seguire uno svezzamento naturale, TUTTO si può dare dopo i 6 mesi.

Io dico che QUALCOSA si può dare anche qualche giorno prima se i bambini si mostrano interessati ma il vero desiderio di mangiare arriva dopo, sei mesi è l'età minima per l'introduzione degli alimenti.

poi si troveranno pediatri che a 4 danno la frutta e a 5 svezzano, io non sono d'accordo. L'OMS consiglia di farlo a 6 mesi e se lo consiglia c'è un motivo. Il motivo è che l'apparato digerente è abbastanza maturo per digerire altri alimenti oltre al latte materno o formulato.

Poi, se un bambino è allattato al seno viene a contatto con gli allergeni già in allattamento, se la madre mangia tutto e anche cose potenzialmente allergeniche.

Sveva non ha avuto problemi con niente finora, a parte la banana. E guarda caso io non mangio banane, non ne ho mangiate in gravidanza e nemmeno in allattamento. Le sono venuti 3 puntini sul viso, niente di che ma comunque una piccola reazione c'è stata.

Ma ad esempio per quel che riguarda le pesche ha avuto reazioni (rigurgiti abbondanti e nervosismo) già in allattamento quindi quelle le introdurremo dopo l'anno, quando d'altronde sarà la stagione giusta per farlo e in piccole dosi.

Il discorso glutine, se introdotto prima sensibilizzare l'organismo ma si è visto che ritardarne l'introduzione a molto dopo i sei mesi non serve ad evitare che si sviluppi la malattia celiaca.

Quindi, se la predisposizione c'è, la celiachia arriverà. ma se non c'è, anticipare l'introduzione può essere pericoloso.

Il discorso uovo, onestamente non sono ben documentata, quello dei 9 mesi potrebbe essere un limite arbitrario o magari si è visto che dopo i 9 mesi dà meno problemi, devo informarmi.

Io cerco di darle tutto ciò che è in stagione, non le dò le fragole solo perchè penso che non le farebbero male semplicemente perchè non è stagione e nemmeno le albicocche o l'anguria per lo stesso motivo.

Procedo un po' per tentativi e vedo che così facendo và bene, adesso siamo alla fase in cui VUOLE proprio il nostro cibo e appena glie lo porgo allunga velocemente la mano e se lo porta alla bocca per mangiarlo :o)


Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

alce ha scritto:io sta cosa delle allergie e intolleranze non l'ho ancora capita.... ad esempio, non si da il glutine... poi al x mese si da... perchè? cioè cosa cambia il prima o dopo?
perchè l'uovo a nove mesi e non a sette o dieci? mi spiegateeeee!!!??????????????????????

inutile cercare di spiegare.
La realtà è che manca qualunque studio che dimostri che sia utile posticipare.

Aveva senso iniziando lo svezzamento a 3 mesi.

si è preso lo svezzamento che era stato adattato per bimbi di 3 mesi e lo si usa per bimbi di 6 e tutto slitta di conseguenza.

Però sono davvero solo idee personali.

Una reazione allergica non è peggiore in un bimbo più piccolo (purchè sia fisicamente pronto a mangiare)

Pare che sia in realtà sufficiente inserire con attenzione quegli alimenti che sono ad altro rischio allergico (ma non a una data età semplicemente non fare altri inserimenti nuovi nello stesso giorno).

Però si tende a una "prudenza" particolare nello svezzamento italiano (e abbastanza pure in quello spagnolo) non condivisa in realtà in molti altri svezzamenti (basta dire che cambiano da pediatra a pediatra le età di inserimento anche in Italia per non parlare nel mondo)
Avatar utente
alce
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1312
Iscritto il: lun ago 31, 2009 10:15 pm

Messaggio da alce »

Solange ha scritto:Il discorso glutine, se introdotto prima sensibilizzare l'organismo ma si è visto che ritardarne l'introduzione a molto dopo i sei mesi non serve ad evitare che si sviluppi la malattia celiaca.

Quindi, se la predisposizione c'è, la celiachia arriverà. ma se non c'è, anticipare l'introduzione può essere pericoloso........................................
Procedo un po' per tentativi e vedo che così facendo và bene, adesso siamo alla fase in cui VUOLE proprio il nostro cibo e appena glie lo porgo allunga velocemente la mano e se lo porta alla bocca per mangiarlo :o)
ho capito tutto, a parte il discorso glutine.... ha senso o no ritardarne l'inserimento?

Ada lo fa già di guardarmi con occhi a palla quando mangio... basta che sgranocchi un crechers, una foglia di insalata che subito vuole prenderla e metterla in bocca, poi la ciuccia e basta... ......no il crechers veramente lo ha azzannato... ma che faccio? non mi sembra vada male se intinge le papille in un alimento....

ma se le venissere due brufoletti che dovrei fare??
Avatar utente
alce
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1312
Iscritto il: lun ago 31, 2009 10:15 pm

Messaggio da alce »

lenina ha scritto:inutile cercare di spiegare.
La realtà è che manca qualunque studio che dimostri che sia utile posticipare.

Aveva senso iniziando lo svezzamento a 3 mesi.

si è preso lo svezzamento che era stato adattato per bimbi di 3 mesi e lo si usa per bimbi di 6 e tutto slitta di conseguenza.

Però sono davvero solo idee personali.

Una reazione allergica non è peggiore in un bimbo più piccolo (purchè sia fisicamente pronto a mangiare)

Pare che sia in realtà sufficiente inserire con attenzione quegli alimenti che sono ad altro rischio allergico (ma non a una data età semplicemente non fare altri inserimenti nuovi nello stesso giorno).

Però si tende a una "prudenza" particolare nello svezzamento italiano (e abbastanza pure in quello spagnolo) non condivisa in realtà in molti altri svezzamenti (basta dire che cambiano da pediatra a pediatra le età di inserimento anche in Italia per non parlare nel mondo)
vedi, anche questo..... la pediatra mi aveva già dato le ricette per lo svezzamento di Ada un mese fa.... pappe, con verdure e carne, ecc... poi ho chiesto a voi e mi sono ermata... anzi ho eliminato anche la pappa lattea che le davo già dal quarto mese...
in tutto questo la pediatra ha il terrore delle allergie... però svezza a quattro mesi............................???? :occhiodibue: non ha senso o sbaglio?

ora Ada puccia la lingua ogni tanto in quello che mangio se è interessata... le do la mela che le piace, per il resto solo latte, ho eliminato anche quasi tutto il biscotto (nel latte delle 4 non si riesce a toglierlo.....). Ma tanto per capire... sto facendo un casino o va bene... al di là delle ideee personali... le fa male quello che faccio???
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

alce ha scritto:ho capito tutto, a parte il discorso glutine.... ha senso o no ritardarne l'inserimento?
Fino ai 6 mesi naturalmente sì (come tutto) dopo no.
Avatar utente
alce
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1312
Iscritto il: lun ago 31, 2009 10:15 pm

Messaggio da alce »

oh! ora ho capito tutto... quindi tra 4 giorni in teoria posso darle la pasta al forno? :gnam:
ehehe!... scherzo, però finalmente ho capito!!
Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

Sì, mi sono espressa male.

intendevo dire che prima dei sei mesi il glutine può sensibilizzare l'organismo, dopo i sei mesi no. Ma se uno è predisposto ad ammalarsi di celiachia, lo farà sia che il glutine si introduca a sei mesi sia che si introduca a 12.


per la pasta al forno, alla fine.... perchè no? Tanto all'inizio fanno dei mini mini mini assaggi quindi non è che ne mangiano una porzione, oggi sveva ha assaggiato la punta di una trofia al pesto, stasera un pezzo di crosta di pizza con pochissimo pomodoro che io avevo già un po' leccato via ma il sapore è rimasto e le è piaciuto!

Se Ada è pronta puoi iniziare a darle qualcosa, tranquilla!

Io ho visto che sembrava pronta e molto curiosa ma adesso che le lascio assaggiare praticamente tutto è già meno interessata anche se pian pianino sta capendo che non è un gioco ma ha anche sapore e spesso un BUON sapore.
Ariale

Messaggio da Ariale »

Caterina,Arianna è allergica all'uovo, ma dipende da quanto ne mangia. Non ha reazioni di nessun tipo se mangia pasta all'uovo o un pezzetto di dolce ma si riempie di macchie rosse se lo mangia alla coque o sotto forma di frittata, per cui magari potresti provare a farle assaggiare il tuorlo una volta e anche l'albume un'altra così ti togli il dubbio definitivamente.
Rispondi