Non credevo fosse così difficile

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
Artemis
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4227
Iscritto il: mer dic 17, 2008 5:04 pm

Messaggio da Artemis »

io non ho ancora la figlia che gattona
ma sono sola quasi tutto il tempo
lui lavora tre giorni a settimana dalle 17 alle 7 del mattino dopo (poi torna a casa, dorme, si alza, mangia e va a lavoro)
due giorni a settimana ha ripreso a lavorare nei locali dalle 21,30 fino a ... boh, dipende, le 4 o a volte le 5 dl mattino...
in pratica siamo sempre io e Viola
è dura perché casa è microscopica, io sono relegata in salone (piccolo)
il giardinetto è off perché trascurato da quando ero incinta (me ne occupo solo io) e comunque non è adatto a starci fuori...
insomma Dilly...siam tante qui...


asolina

Messaggio da asolina »

mi unisco a voi....ora ho una appartamento di 60 metri quadri...questo week dovevamo spostarci nella nuova casa(3 volte più grande)finirò di sistemarla fra un anno...azz!
anche il socio è sempre via,qua famiglia non ne ho...quando riesco però sono in ufficio con il socio.
ti capisco...non sai quanto.un abbraccio mamme!
Avatar utente
Sheireh
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17185
Iscritto il: mar feb 26, 2008 4:35 pm

Messaggio da Sheireh »

Qui gli orari vanno dalle 7 alle 19, però lui torna a pranzo.
Meglio, direte voi. Per carità, dico io, sarebbe meglio restasse fuori :cisssss:
Resta a casa un'ora, alcune volte un'ora e mezza, e in quel tempo lui sta davanti al pc (e non posso neanche dirgli di no, visto che nel mentre lavora) e deve mangiare all'ora stabilita perché poi deve andar via.
Quindi in pratica oltre che seguire Arianna, devo anche seguire lui, si parla poco perché deve lavorare al PC e il massimo di aiuto che ho è metterla sul seggiolone e prepararla col bavaglio.

Io ho la fortuna di avere mia mamma che anche quando non ho bisogno perché lavoro, mi aiuta con i mestieri o andiamo a fare qualche giretto assieme.

Però c'è solo ed esclusivamente lei, e i giorni in cui non ci vediamo, tipo ieri, davvero non passano mai (c'era brutto e non siamo neanche potute uscire).
Lei di giorno dorme anche poco.
La casa è grande, ma utilizzabile è solo il soggiorno+cucina, perché il resto è al piano di sopra e non è ancora in sicurezza per lei (scale, bagno, etc.).

Mi consolo pensando che fra non molto tempo sarà anche più semplice interagire e giocare (ora vuole solo muoversi).
losbanos

Messaggio da losbanos »

Certo che la casa piccola o strutturata in un certo modo è sicuramente un impedimento a lasciare i bimbi piccoli da soli mentre si sbriga qualcosa...
Però, leggendo le vostre testimonianze, noto che non parlate di amiche vicine, pure loro con bimbi.
E mi meraviglia anche il fatto che dite di essere sempre in casa da sole...
Io sono una mamma della generazione precedente, non ho avuto il problema della casa malpratica e non a misura di bambino... però uscivo moltissimo con i bambini, anche solo per una bella passeggiata se magari non era bel tempo, oppure al parco giochi o in ludoteca, in visita a un'amica che poi ricambiavo. Insomma sola non lo ero praticamente mai, sempre che non lo volessi io.
feffé

Messaggio da feffé »

Hai ragione Dilly,lo spazio in casa conta tanto,io non mi posso lamentare perchè ho sala e cucina separate e ho potuto mettere i cancelletti per sbarrare la strada ai miei figli,e stare da sola non aiuta.Con Fabio non ho avuto problemi,ma Giada praticamente mi è sempre dietro e da sola con il fratello non la posso lasciare perchè me la mena,quindi quando devo cucinare la porto in cucina ,la metto sul seggiolone e la intrattengo con qualcosa,un mestolo,un cucchiaio,quello che c'è,mentre quando devo andare in bagno dipende,o la lascio sul seggiolone legata o la metto nel suo lettino o nel box,non sempre è felice ma pazienza,la faccio piangere un pò,non succede niente.Per staccare un pò però potresti uscire,non hai amiche vicino?
Avatar utente
Sheireh
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17185
Iscritto il: mar feb 26, 2008 4:35 pm

Messaggio da Sheireh »

losbanos ha scritto:Certo che la casa piccola o strutturata in un certo modo è sicuramente un impedimento a lasciare i bimbi piccoli da soli mentre si sbriga qualcosa...
Però, leggendo le vostre testimonianze, noto che non parlate di amiche vicine, pure loro con bimbi.
E mi meraviglia anche il fatto che dite di essere sempre in casa da sole...
Io sono una mamma della generazione precedente, non ho avuto il problema della casa malpratica e non a misura di bambino... però uscivo moltissimo con i bambini, anche solo per una bella passeggiata se magari non era bel tempo, oppure al parco giochi o in ludoteca, in visita a un'amica che poi ricambiavo. Insomma sola non lo ero praticamente mai, sempre che non lo volessi io.
Dipende anche da dove vivi.
Qui c'è qualche parco giochi (che puoi frequentare solo in alcuni periodi dell'anno - o troppo freddo o troppe zanzare) ma nessun posto al chiuso.
Per raggiungerlo, serve prendere la macchina e fare 15-20 chilometri. A quel punto allora vado a trovare la mamma o i nonni.

La mia bimba inoltre è ancora piccola e non c'è l'occasione di vedersi con mamme di "amichetti" e io non ho alcuna amicizia "precedente" con cui incontrarmi (e anche se fosse, non abito più in città come prima).
losbanos

Messaggio da losbanos »

E sì, anche il luogo dove si vive è fondamentale, come la "rete" di amicizie nella stessa situazione.
Però il freddo non lo vedo un impedimento a uscire, basta coprirli bene.
Avatar utente
caterina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17805
Iscritto il: ven feb 22, 2008 10:55 am
Contatta:

Messaggio da caterina »

Io ho vissuto questo periodo qualche mese fa, lui usciva alle 7 e rientrava alle 19.
Non-passava-più.
Ho le sorelle, ok, però non è che facessimo chissà cosa, magari ci si vedeva ogni tanto.
Era pesante, hai ragione Dilly.
Adesso la Kily ce l'ho solo alla mattina e vola, non vorrei mai andare via da casa, vorrei giocare con lei anche al pomeriggio, averla tutta per me.
Insomma, chi ha il pane, non ha i denti, e viceversa..
Rispondi