Non credevo fosse così difficile

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Dilly
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6079
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:21 pm

Non credevo fosse così difficile

Messaggio da Dilly »

Mi sento incredibilmente sola.
Mauro esce di casa alle 7,20 del mattino e non torna mai prima delle 18.30...in relatà non torna quasi mai prima delle 19.00 perchè raramente esce dall'ufficio alle 17.30, fa sempre almeno mezz'ora in più, un po' per arrotondare, ma soprattutto perchè non gli piace lasciar le cose non finite e lavora a 35 km da casa.
In più due giorni a settimana ha il corso di nuoto e rientra alle 22.
Credevo che tra i parenti vari, mamma, suocera, zie, avrei avuto anche troppa gente intorno, desiderosa di aiutare, invece, passati i primi due mesi, in cui avrei volentieri fatto a meno delle visite, ora mi ritrovo sempre, costantemente in casa sola con Marta, e ora che lei gattona e non sta mai ferma è pesante.
Pesante perchè casa mia è piccola ma soprattutto gli psazi sono organizzati male. L'unica stanza che costituisce la zona giorno è la cucina, con anche il divano e il tappetone della Popi...ma è una stanza piccola e il tavole è a 40 cm dal tappeto, e ovviamente lei si infila sempre sotto al tavolo, si incastra in mezzo alle sedie...se riesce a passare sotto al tavolo dall'altra parte trova subito la cucina, il forno e la prima cosa che cerca di fare è appoggiarsi al forno per alzarsi in piedi.
Insomma, non c'è modo di mettere in sicurezza la stanza. O meglio, l'unico modo sarebbe che io stessi sempre, costantemente sul tappeto con lei, ma non posso farlo tutti i giorni per 12 o più ore. Lei deve mangiare, e io pure; devo cucinare, ma appena mi avvicino ai fornelli me la ritrovo attaccata alle gambe.
Potrei metterla nel box, ma lei non lo ama molto e tappeto e box in cucina non ci stanno; dovrei togliere il tappeto, ma poi quando è fuori dal box sarebbe sempre per terra e non mi piace.
Odio questa casa, odio il fatto che non mi ascotlta mai nessuno, e quando dicevo che sarebbe stato meglio tigliere una parete e ingrandire la zona giorno rinunciano alla stanzetta che c'è di fianco mi hanno dato tutti torto ed ora mi ritrovo a soffocare in questa stanza pericolosa e a non poter nemmeno fare pipì senza portarmi Marta in bagno per paura che si tiri addosso una sedia o che tocchi il forno.
Quando mi lamento per la casa, mi sento sempre rispondere che c'è gente che ha una casa più piccola. Sicuramente è vero, ma il problema di casa mia è che è stata concepita come zona notte di una casa a due piane e quindi non è fatta per esser funzionale come abitazione completa.
Uffa.


Avatar utente
mammamartina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3684
Iscritto il: lun ott 20, 2008 4:17 pm

Messaggio da mammamartina »

Elisa ti capisco...e sono felice di non essere sola a sentirmi così!

Purtoppo tutti ti si affollano intorno i rimi mesi quando hai bisogno più che altro di tranquillità e dopo, quando davvero si ha bisogno di aiuto con i bimbi che ti girano per casa in mezzo ai vari pericoli........la casa si svuota.

Puoi provare ( come ho imparato a fare io) a chiedere aiuto o a invitare ( se ne hai) sorella/ fratello o i nonni ogni tanto cosi da passare qualche pomeriggio.

Per il problema dello spazio......non ti posso aiutare.
Ma Marta ha la sua cameretta? potresti allestire li uno spazio per lei..
Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

Per me è uguale, tranne che per gli orari... esce alle 7 e prima delle 19.30 non è a cas, dalla prossima settimana che cambia lavoro saranno anche le 20-20.30 e io mi sento mancare al solo pensiero.

Anche qui la casa è strutturata per una coppia, a parer mio ma non per chi ha figli piccoli ma prima di avere Sveva ci pareva perfetta, ora mi rendo conto che è mini e quando incomincerà a gattonare... sarà anche peggio.

Noi però abbiamo in mente di cambiare casa entro giugno dell'anno prossimo... anche se starò comunque sola tutto il giorno, tutti i giorni. E io non ho proprio nessuno vicino, i miei sono a due ore da qui, i miei suoceri anche più lontani.

E ti confesso che a leggerti penso che se già Mirko tornasse alle 18.30 mi considererei fortunata.
Dilly
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6079
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:21 pm

Messaggio da Dilly »

In realtà alle 18.30 ci tornerà 2 volte al mese..in pratica esce alle 17.30 solo se prima di venire a casa deve fare delle commissioni, e quindi son sempre comunque le 19 o 19-30...
Dilly
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6079
Iscritto il: sab feb 21, 2009 4:21 pm

Messaggio da Dilly »

mammamartina ha scritto:Elisa ti capisco...e sono felice di non essere sola a sentirmi così!

Purtoppo tutti ti si affollano intorno i rimi mesi quando hai bisogno più che altro di tranquillità e dopo, quando davvero si ha bisogno di aiuto con i bimbi che ti girano per casa in mezzo ai vari pericoli........la casa si svuota.

Puoi provare ( come ho imparato a fare io) a chiedere aiuto o a invitare ( se ne hai) sorella/ fratello o i nonni ogni tanto cosi da passare qualche pomeriggio.

Per il problema dello spazio......non ti posso aiutare.
Ma Marta ha la sua cameretta? potresti allestire li uno spazio per lei..
Ce l'ha ma non ci sta da sola...è in piena crisi da abbandono.. i nonni non hanno tempo e mio fratello lo vedo se va bene ogni 3-4 mesi..
Akeira
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 22
Iscritto il: lun ott 12, 2009 3:44 pm

Messaggio da Akeira »

Buonasera.
Domando scusa a tutto il forum se dopo il mio primo messaggio di presentazione sono scomparsa, purtroppo tra influenze e ricadute varie ho passato un periodo che sembravamo in un lazzaretto invece che in una casa!!!

Approfitto del tema affrontato da Dilly per ricomparire, perché è un argomento che sento spesso tra molte giovani mamme e che ho vissuto anche io....

Cara Dilly, per quanto ho vissuto io posso dirti che il senso di solitudine è la cosa più frequente che avvenga quando si ha un bimbo... la tua vita cambia, niente di tutto quello che prima era importante lo è ancora, perché adesso tutto, i tuoi pensieri, le tue azioni, ogni tuo singolo respiro, sono rivolti a lei, a quella piccola cosina morbidosa che ti gattona tra le gambe.

Certo, se foste in due a occuparvene sarebbe meglio, una mamma dopo un po' di tempo è stanca, stressata, non ce la fa più!
Mentre poi un marito arriva a casa la sera, stanco dopo una giornata di lavoro, felice di essere di nuovo dalle sue donne, e magari non riesce nemmeno a rendersi utile nel modo giusto, perché di solito nonostante tutti i loro sforzi non riescono a mettersi nei nostri panni...

Mio marito fa la guardia giurata, esce la sera alle 21.00 e torna la mattina attorno alle 10.00 (di media, perché certe sere esce a mezzanotte...).

Quando torna a casa io sono intenta nelle varie attività domestiche, mentre la mia bambina è all'asilo (questo da un anno a questa parte, perché da quando Alessia aveva 35 giorni a quando ne ha avuti 4 mio malgrado sono dovuta andare a lavoro dalle 8 alle 14 e quindi non lo vedevo proprio).

Poi il pomeriggio va a dormire, e io vado a prendere la bimba all'asilo e rimaniamo fuori, tempo permettendo, fino all'ora di preparare la cena.

Poi esce, e in casa calano il buio e il silenzio, in contemporanea.

Inizialmente ci stavo facendo quasi una malattia, ma poi, attraverso l'asilo, ho iniziato a conoscere le mamme dei bambini in classe con mia figlia, con una ho fatto amicizia in modo particolare, così abbiamo iniziato a frequentarci in modo più assiduo.
Pensa, prima ancora che io e lei ci conoscessimo, mia figlia e suo figlio già andavano dicendo a tutti che erano fidanzati... tenerissimi!!!
Insomma, ci sentiamo un po' consuocere e questo ci lega ancora di più, abbiamo passato l'estate assieme andando al maneggio, in piscina, al mare... e poi anche d'inverno, se si può andare ai giardinetti si va, altrimenti a casa dell'una o dell'altra (più casa sua devo dire, visto che mio marito dorme....).

Questa persona mi ha salvata, mi ha fatto ritrovare il piacere di avere una vita sociale, di parlare con qualcuno della mia età, capisci come?

Secondo me, anche se comunque la casa è il posto dove devi vivere e dove devi passare parte del tuo tempo, se la casa non si può adeguare a voi trova un'alternativa, almeno per qualche ora!
Quando il tempo lo permette esci, vai ai giardinetti con la piccola, vedrai che poco a poco conoscerai persone e sarà sempre più piacevole andare, sia per te che per la tua bimba.
E le ore che trascorrerai a casa saranno sempre più ridotte e meno faticose.

E poi abbi pazienza ancora un pochino... appena tua figlia avrà imparato a stare in piedi sulle sue gambe avrà sempre meno necessità di appoggiarsi al forno o di infilarsi sotto il tavolo e riuscirà anche a trascorrere del tempo da sola nella sua cameretta, se tu riuscirai a proporle qualche attività che attiri la sua attenzione e che al contempo possa fare da sola.

E poi sai cosa ti dico? Tra un paio di anni rimpiangerai la tua frugoletta gattonante :ola:

Scusa il papiro, ma proprio mi dispiace di come ti senti, lo so come si sta ed è brutto!!!

In bocca al lupo. :bacio:
Smilla

Messaggio da Smilla »

Solange ha scritto: E ti confesso che a leggerti penso che se già Mirko tornasse alle 18.30 mi considererei fortunata.
anche mio marito prima dellle 19 non è mai a casa. Poi sto mese non ne parliamo... e via dal lunedì al venerdì per lavoro. Però cerco di contrastare questo senso di solitudine ovvio che ti può venire, organizzandomi ogni giorno qualcosa. La passeggiata mattutina con un amica o anche sola (e già quella ti fa sentire meglio secondo me) al pomeriggio un giorno vado io da un'amica/parente, il giorno dopo invito. e qualche volta chiamo mia mamma o vado da mia cognata... insomma cerco di riempirmi la vita.
Qui a Ra un pomeriggio alla settimana in vari asili nido per i bimbi da 6 a 24 mesi "centri per bambini e genitori", lo porto lì quelle 2 orette e intanto noi mamme socializziamo e anche i nostri bimbi imparano a vedere posti diversi. informati sulle iniziative che fanno nella tua città!

un abbraccio
Avatar utente
chiccha
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7231
Iscritto il: lun apr 13, 2009 11:24 pm

Messaggio da chiccha »

Ora sto allattando, poi ci torno promesso!
Rispondi