Bambini e Parolacce...

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Avatar utente
sbirulina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2879
Iscritto il: lun mar 10, 2008 11:24 pm

Messaggio da sbirulina »

lenina ha scritto:e fino a che età le userai?
Da adolescente basteranno le sculacciate?

O gli adolescenti non si picchiano neanche se il dialogo non basta? :mumble:

Come fai a valutare quando è giusta è quando no?

è giusta quando TU non sai più cosa fare vero?

E cosa risolvi dopo che l'hai data credi davvero che lui capisca meglio?

Secondo me fa quello che tu desideri perchè comunque subisce un piccolo shock nulla di più.

Ma poi il fatto che SERVA la rende LECITA.

Non discuto sull'utilità ma sul fatto che sia lecito dire a nostro figlio "fai come ti dico o ti faccio male".
vedi che estremizzi?! Quando mio figlio sarà adolescente non lo so come mi comporterò, te lo dirò tra una decina d'anni.

Per quanto riguarda la sculacciata ci sono situazioni in cui IO la ritengo necessaria e non sono situazioni che si verificano ogni giorno e per ogni cosa, spesso mi fermo e mi chiedo dove sbaglio e qual è il modo migliore per fargli capire una cosa. Ma è capitato che la sculacciata PER ME si sia resa necessaria.

poi ripeto io la penso così, come dicono a napoli "mazze e panelle fanno i figli belli, panelle senza mazze fanno i figli pazzi" ed io un pò napoletana mi ci sento. Non credo che continuare a parlarne serva, ma se vuoi sono qui, tu hai la tua idea io la mia.


Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

sbirulina ha scritto:vedi che estremizzi?! Quando mio figlio sarà adolescente non lo so come mi comporterò, te lo dirò tra una decina d'anni.

Per quanto riguarda la sculacciata ci sono situazioni in cui IO la ritengo necessaria e non sono situazioni che si verificano ogni giorno e per ogni cosa, spesso mi fermo e mi chiedo dove sbaglio e qual è il modo migliore per fargli capire una cosa. Ma è capitato che la sculacciata PER ME si sia resa necessaria.

poi ripeto io la penso così, come dicono a napoli "mazze e panelle fanno i figli belli, panelle senza mazze fanno i figli pazzi" ed io un pò napoletana mi ci sento. Non credo che continuare a parlarne serva, ma se vuoi sono qui, tu hai la tua idea io la mia.
Vorrei che in pratica mi spiegassi perchè si è resa necessaria la sculacciata

ma soprattutto se tu accetteresti di essere sculacciata :mumble:

e non dirmi che è diverso perchè tu sei adulta la dignità non ha età e la sculacciata che serva o no è lesiva della dignità.

nessuno picchierebbe un invalido mentale che abbia un comportamento simile a un bambino cosa cambia con il picchiare il bambino?

Non è un problema di idee secondo me, è che l'uso della violenza è pure vietato per legge, e la legge non dice "se la violenza è poca va bene"
Avatar utente
sbirulina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2879
Iscritto il: lun mar 10, 2008 11:24 pm

Messaggio da sbirulina »

mettiamola così...quand'ero ragazzina alcune cose non le facevo perchè sapevo che mio padre mi avrebbe punita così come mi avrebbe sculacciata qualche anno prima, allora non lo capivo (ma lui neppure lo spiegava) ma adesso benedico quell'aria di paura che mi ha evitato di mettermi in guai seri credulona e casinista com'ero.

Io non voglio terrorizzare mo figlio, lungi da me, ma voglio che capisca che per ogni azione c'è una conseguenza che a volte (e dico a volte) può essere dolorosa. Oggi è la sculacciata, domani potrebbe essere il sequestro del telefonino, da grande potrebbe essere il gabbio...non lo so per ora ritengo che il mio con lui sia un buon lavoro anche se un paio di sculacciate se l'è prese.
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

un'altra domanda.

In pari situazione in cui la sculacciata la daresti tu accetteresti che la desse una maestra?

Se sì perchè?
Se no perchè?
Avatar utente
alce
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1312
Iscritto il: lun ago 31, 2009 10:15 pm

Messaggio da alce »

Guardae, io di sculacciate ne ho prese poche, ma me le ricordo tutte, così come mi ricordo la sberletta sulle mani, ne ho prese due di numero da mia madre, tre da mio padre e qualcuna di più (tipo cinque) dal marito di mia madre.... poi ho compiuto 14 anni, il marito di mia madre mi ha dato uno schiaffo perchè ha trovato nella mia giacca un pacchetto di sigarette, e io gli ho dato un calcio nelle palle. A diciotto anni, mio padre ha fatto solo il gesto di darmi una sberla io invece glie l'ho proprio data... e sempre a tredici ho ricevuto una sculacciata da mia madre... non ho dovuto fare niente, si è rotta un dito da sola nel darmela......!
non ero una ragazzina tranquilla eh! ma vi assicuro che volevo solo essere capita e amata, ancora glie le rinfaccio quelle sculacciate, e di certo non sono servite, anzi! Riflettete, prima che vostro figlio sia abbastanza grosso da tirarvi un pugno... perchè poi che fate? glie lo restituite? riflettete davvero! perchè io non sono stata cresciuta a mazzate, ma a "uno sculaccione quando serve"... ovvero nei casi "gravi", tipo manina nella presa, attraversare la strada di corsa, aver detto una bugia enorme, aver risposto male.... servivano davvero le sculacciate? credetemi i bambini possono provare rabbia nei vostri confronti, una sculacciata è umiliante, offensiva... è quello che fa piangere un bambino, non il dolore, l'offesa profonda, l'ingiustizia....
non dico sia facile, ma bisogna imparare a trattenersi, a trattenere l'incazzatura o lo spavento, imparare a parlare, spiegare e capire i nostri bambini.... so bene che sarà dura anche per me, ma so che è la cosa giusta da fare. Non ne ho dubbi... (almeno su questo! :red:
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

sbirulina ha scritto: Io non voglio terrorizzare mo figlio, lungi da me, ma voglio che capisca che per ogni azione c'è una conseguenza che a volte (e dico a volte) può essere dolorosa. Oggi è la sculacciata, domani potrebbe essere il sequestro del telefonino, da grande potrebbe essere il gabbio...non lo so per ora ritengo che il mio con lui sia un buon lavoro anche se un paio di sculacciate se l'è prese.
io non discuto assolutamente il tuo lavoro.
Penso solo che sarebbe buono anche senza sculacciate.

Il dolore fisico insegna solo la paura, tuo figlio è piccolo come può capire perchè tu lo colpisci?

Vogliamo pensare davvero al "rinforzo negativo"? Al discorso comportamentista "associa la sensazione negativa al dolore?"

Sinceramente mi sembra una visione limitante dai.

Sono sicura che tuo figlio crescerebbe benissimo anche senza quelle poche sculacciate tu pensi di no?

Io ricordo le sculacciate di mio padre come qualcosa di umiliante sono le poche cose che non gli perdono.

E se proprio tuo figlio fosse come me? Se si ricordasse una mamma bravissima che però ogni tanto lo ha umiliato con le sculacciate e questo ricordo rimanesse comunque nella sua mente? Non ti spiacerebbe un po'?

Neanche io ne ho prese tante ma le ricordo tutte con rabbia e tutte come non meritate perchè per me ancora adesso è lui che non capiva non io che sbagliavo quando mi impuntavo al punto da arrivare alla sculacciata.
Avatar utente
sbirulina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2879
Iscritto il: lun mar 10, 2008 11:24 pm

Messaggio da sbirulina »

Non credo che avrei problemi ad accettare una sculacciata data dalla maestra, ma bisognerebbe capire il contesto. Lenì io non ho detto che picchio mio figlio tutti i giorni, per cui così come io conto fino a 1000 e cerco altre strade prima spero lo faccia anche la maestra.
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

sbirulina ha scritto:Non credo che avrei problemi ad accettare una sculacciata data dalla maestra, ma bisognerebbe capire il contesto. Lenì io non ho detto che picchio mio figlio tutti i giorni, per cui così come io conto fino a 1000 e cerco altre strade prima spero lo faccia anche la maestra.
Però è difficile concordare quali siano questi casi limite con una maestra non pensi?
Rispondi