Cosa avreste fatto?

Una sezione per discutere delle problematiche legate all'adolescenza dei nostri eredi.
Avatar utente
alce
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1312
Iscritto il: lun ago 31, 2009 10:15 pm

Messaggio da alce »

mammma ha scritto:Ci muoveremo prima di Natale, sempre se riusciamo a instaurare una conversazione con il padre. Abbiamo l'aiuto di una sua insegnante, nonché ex affidataria del fratello che può darci una mano in questo.
L'aspetto economico credo che lo sosterremo interamente noi, ma questo è il meno. E' che comunque credo che perda l'anno perché ha delle lacune grosse dettate anche da una diagnosi tardiva di dislessia.



La famiglia praticamente non esiste. La madre soffre di disturbi mentali ma non si è mai fatta prendere in cura e non avendo mai fatto del male a se o agli altri non si può imporle nulla (questa per noi è una totale assurdità!! perché bisogna solo intervenire quando ormai è tardi??)Il padre si è rifatta una vita con un'altra donna da cui ha avuto due bimbi ancora piccoli. I ragazzi con "quella" (la chiamano proprio così) non hanno nessun tipo di rapporto anche perchè non parla l'italiano...
Perchè siamo tutti liberi cittadini, anche questa signora, ed abbiamo il diritto di scegliere se curarci o meno. Comunque, gli estremi per un TSO (trattamento sanitario obbligatorio), sono molto meno dell''è pericoloso per sè e/o per gli altri", solo che nessuno guarisce se viene obbligato a curarsi, al massimo supera un episodio acuto...
scusate la parentesi ma ci tenevo a rispondere.



daba
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 37
Iscritto il: mer ott 28, 2009 9:49 pm

Messaggio da daba »

sono nuova del forum ma dopo aver letto come ti sei comportata nella situazione devo ammettere che ho davvero qualcosa da imparare. Complimenti, credo che il vostro comportamento sia stato perfetto. Non è facile con gli adolescenti riuscire ad entrare in sintonia e ancor di meno con un ragazzino con dei veri problemi alle spalle. Mi hai dato una lezione che può tornarmi utile anche nei rapporti quotidiani con mio figlio.... mio figlio ha 17 anni e mezzo e non sempre riesco a mantenere la calma quando mi rendo conto che mi dice una balla...ciao

Rispondi