La odio [sfogo un pò trash]

Cani, gatti, formiche, iguane e ora anche cactus e piante carnivore!
Avatar utente
Artemis
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4227
Iscritto il: mer dic 17, 2008 5:04 pm

Messaggio da Artemis »

boh, ripeto: capisco lo scazzo, capisco che uno urli e quello che vuoi
ma la morte no
se l'hai amato no

guarda che io SO
ho sempre avuto cani
e ora ho la gatta che mi caca e piscia ovunque malgrado faccia i cacchi suoi tutto il giorno in giardino e malgrado abbia una lettiera immacolata in bagno.

vabbe' forse prendo le cose troppo sul serio io...



Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

no Lunetta, tu hai ragione, ragionissima.

Io me la sono trovata tra capo e collo sta cagna e non ho avuto cuore di lasciarla in mezzo ad una strada ma me ne sono pentita amaramente perchè non era un ncane normale e in un anno di training non ho ottenuto nulla, alla fine sono sclerata, arrivavo a caa e prima di entrare mi sentivo male, piangevo per la frustrazione, non le ho mai fatto niente a parte sgridarla ma ci sono stati momenti in cui mi sono detta che se fosse morta sarebbe stato meglio, era un cane che non avrebbe trovato una famiglia, era veramente scossa (era figlia di consanguinei) e i genitori erano come lei, alla fine ma l'han data per la disperazione perchè avevano i genitori e 5 cuccioli tutti sclerati.

Non vado ogogliosa di questa cosa, sia chiaro. Ma la sua morte è stata una benedizione per noi e anche per lei alla fine perchè faceva una vita di merda, era una psicopatica e mi sono rifiutata di darle degli psicofarmaci che erano davvero l'ultima spiaggia proposta dal mio veterinario perchè mi dispiaceva...

Però non posso dire che ho dei rimpianti, non riesco davvero a dire che le ho voluto bene e mi manca perchè la verità è che non mi manca per niente.

Avatar utente
Lupina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5906
Iscritto il: mer mar 19, 2008 10:45 pm
Contatta:

Messaggio da Lupina »

Solange ha scritto:no Lunetta, tu hai ragione, ragionissima.

Io me la sono trovata tra capo e collo sta cagna e non ho avuto cuore di lasciarla in mezzo ad una strada ma me ne sono pentita amaramente perchè non era un ncane normale e in un anno di training non ho ottenuto nulla, alla fine sono sclerata, arrivavo a caa e prima di entrare mi sentivo male, piangevo per la frustrazione, non le ho mai fatto niente a parte sgridarla ma ci sono stati momenti in cui mi sono detta che se fosse morta sarebbe stato meglio, era un cane che non avrebbe trovato una famiglia, era veramente scossa (era figlia di consanguinei) e i genitori erano come lei, alla fine ma l'han data per la disperazione perchè avevano i genitori e 5 cuccioli tutti sclerati.

Non vado ogogliosa di questa cosa, sia chiaro. Ma la sua morte è stata una benedizione per noi e anche per lei alla fine perchè faceva una vita di merda, era una psicopatica e mi sono rifiutata di darle degli psicofarmaci che erano davvero l'ultima spiaggia proposta dal mio veterinario perchè mi dispiaceva...

Però non posso dire che ho dei rimpianti, non riesco davvero a dire che le ho voluto bene e mi manca perchè la verità è che non mi manca per niente.


Uddio, il cane psicopatico??

Io devo dire che sono stata enormemente fortunata, avevo un cane buono, dolce, tonto e maleducato, ma che si faceva amare per quanto era affettuoso e coccolone. E' volato in cielo un anno fa circa, aiutato da un veterinario pietoso. Mai gli avrei augurato la morte, proprio perchè era una creatura amabile e dolce.
Fosse stato uno stronzo matricolato, in 17 anni di convivenza, forse un augurio piccino piccino mi sarebbe scappato...

alemia
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7117
Iscritto il: ven dic 15, 2006 5:08 pm

Messaggio da alemia »

lunetta ha scritto:boh, ripeto: capisco lo scazzo, capisco che uno urli e quello che vuoi
ma la morte no
se l'hai amato no

guarda che io SO
ho sempre avuto cani
e ora ho la gatta che mi caca e piscia ovunque malgrado faccia i cacchi suoi tutto il giorno in giardino e malgrado abbia una lettiera immacolata in bagno.

vabbe' forse prendo le cose troppo sul serio io...

IO TI QUOTO, RIMANGO UN PO' COSì DAVANTI A CERTE AFFERMAZIONI, MA PER QUANTO POSSA CAPIRE TUTTO, ANCHE CHE CERTE COSE SI DICANO PER STANCHEZZA REALE,
NON CAPISCO PERCHè NON CERCARE SERIAMENTE UNA SISTEMAZIONE A QUESTI CANI
POI MI RENDO CONTO CHE NON SONO MAI STATA IN UNA SITUAZIONE DEL GENERE(O MEGLIO, IL MIO CAGNOLINO, MALATO DI LEISHMANIOSI ME NE HA FATTO VEDERE DI TUTTI I COLORI, MA AVREI FATTO QUALSIASI COSA PER LUI E LO PIANGO ANCORA ADESSO)
QUANDO SI PRENDE UN CANE SI è RESPONSABILI PER LUI E DI LUI PER SEMPRE

POI LEGGO PURE DI SOLE :occhiodibue: :occhiodibue:
OH , RAGAZZE, SARà UN TABù MIO, MA NON PENSAVO FOSSE POSSIBILE PROVARE QUESTI SENTIMENTI PER IL PROPRIO ANIMALE :occhiodibue: :occhiodibue:

SCUSATE IL MAIUSCOLO, QUANDO ME NE SONO ACCORTA AVEVO GIà SCRITTO TANTO, E NON MI VA DI CANCELLARE PER SCRIVERE IN MINUSCOLO PERCHè DUBITO CHE RIUSCIREI A INVIARE, GIà HO FORTI DUBBI SE FARLO

Avatar utente
Lupina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5906
Iscritto il: mer mar 19, 2008 10:45 pm
Contatta:

Messaggio da Lupina »

Alemia, tu sei buona.

Non sei un'arpia come noi.
:flaming:

ma non esiste un'emoticon con un'arpia? La facciamo?

Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

Lupina ha scritto:Uddio, il cane psicopatico??

Io devo dire che sono stata enormemente fortunata, avevo un cane buono, dolce, tonto e maleducato, ma che si faceva amare per quanto era affettuoso e coccolone. E' volato in cielo un anno fa circa, aiutato da un veterinario pietoso. Mai gli avrei augurato la morte, proprio perchè era una creatura amabile e dolce.
Fosse stato uno stronzo matricolato, in 17 anni di convivenza, forse un augurio piccino piccino mi sarebbe scappato...
Infatti Chicco che era un piscione e cagone patentato l'ho adorato e lo adoro ancora, non riuscivo nemmeno a sgridarlo. Lui era buono e tenerissimo.

lei non era cattiva, ma ci mancherebbe. Aveva dei serissimi problemi però dati dalla consanguinità forse o dalla linea genetica vassapere.

Era pazza e avreei dovuto accorgermene la sera che l'ho portata a casa che aveva 35 giorni (troppo piccola ma minacciavano di farli sopprimere...) e pesava forse 200 grammi e si è avventata su Daisy, la mia gatta tricolore, l'ha presa per la coda e ha iniziato a tirarla ringhiando furiosamente e saltando sulle 4 zampe. E' una scena che lì per lì mi ha fatto ridere, dopo mi sono accorta che non c'era proprio un cazzo da ridere.

alemia
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7117
Iscritto il: ven dic 15, 2006 5:08 pm

Messaggio da alemia »

Lupina ha scritto:Alemia, tu sei buona.

Non sei un'arpia come noi.
:flaming:

ma non esiste un'emoticon con un'arpia? La facciamo?

si si con un collage delle vostre facce ahahahah

dai lupina, io davvero non credevo si potesse, oh..che ci posso fare

a ben pensarci anche io un cane un filino psicopatico l'avevo, ma è quello che ho amato di più (io..ahaha non so i miei familiari che se lo smazzavano quando io ero in un altra città per l'università..eheh)
dovrei raccontarvi di lui prima o poi
magari raccontato dai miei genitori la cosa avrebbe un altro colore, che non rosa..ahahahh

Avatar utente
Lelia
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3781
Iscritto il: ven lug 03, 2009 10:00 am

Messaggio da Lelia »

Io sono un'arpia con gli umani, ma con gli animali non ci riesco.
Ho avuto un solo cane in vita mia, l'avevo presa che aveva 3-4 mesi, era di taglia gigante (a 6-7 mesi sfiorava i 20 kg ed era ancora in piena crescita) e io abitavo in un monolocale.
A mia discolpa per questa immane e palese cazzata posso dire che avevo 19 anni ed ero in presa ad una fase maniacale furiosa per cui mi sentivo strafiga e invincibile.
Nel giro di pochi mesi, ripiombata in fase depressiva, con pochissime energie e un cane di taglia grande di cui prendermi cura, mi sono resa conto che non ce la potevo fare.
Mio padre, come sempre, mi ha soccorso e si è sbattuto per trovare una sistemazione a Giulia (il cane).
Giulia oggi vive a Fiesole, da una carissima amica dei miei, con un giardino enorme dove correre (è un probabile incrocio bobtail-levriero irlandese) e Charlie, un amico-cane. Sta benissimo.
Io non la vado a trovare perché mi sento male alla sola idea, ho le lacrime agli occhi anche adesso mentre scrivo.
Anche se so di averla salvata dalla strada e di averle cmq trovato una sistemazione meravigliosa, mi sento una merda perché non sono stata in grado di occuparmi di lei.
Ho ancora i libri con le costole rosicchiate dalla sua furia di cucciolo in piena dentizione e mi ricordo ancora la coperta da lei ridotta in coriandoli per la noia di stare da sola nel monolocale. Mai, neanche per un secondo, ho desiderato la sua morte.
Con questo non rimprovero nessuno, so che certi problemi comportamentali degli animali portano all'esaurimento del più convinto animalista, ma io riesco ad augurare la morte ad un animale solo se lo vedo soffrire tanto da vedere la morte come una liberazione per lui.
Ripeto che la mia non è bontà, perché agli umani sono in grado di augurare cattiverie irripetibili senza un briciolo di senso di colpa. Ma agli animali no.

Detto tutto questo, anche se è un caso molto difficile, anch'io consiglio a Flavia di cercare un'altra casa per questa cagnolina.

Rispondi