La odio [sfogo un pò trash]

Cani, gatti, formiche, iguane e ora anche cactus e piante carnivore!
Flavia

Messaggio da Flavia »

lunetta ha scritto:E poi è sempre un animale. Per giunta vecchio.
5 anni vecchio?
Stai scherzando, vero? Un cane di piccola taglia arriva anche a 18 anni (14 in media), come fai a definire un cane di 5 anni vecchio?

Lo so che sono cattiva, orrenda, insensibile, crudele, abominevole... mettetene quante ve ne pare.

Ma quando dite che è solo un animale spiegatemi perchè a capire che dopo la passeggiata gli spettano due crocchette ci arrivano subito (le contano,eh! Se è una aspettano, alla seconda se ne vanno), che quando si apre un determinato cassetto ci sono le loro provviste. E poi invece che non si piscia sul tappetino, quello no, che non si salta sul divano e si butta tutto a terra, che non si mangiano le cacche per strada, no quelllo è troppo difficile.

E' un animale.

Poi spiegami perchè quando torno a casa posso matematicamente dire quando ha fatto qualcosa che non deve fare perchè non viene a fare le feste... e poi viene lì, mentre raccogli i cocci di una cosa che avevate comprato durante il primo viaggio insieme tu e tuo marito e ti abbaia perchè vuole le crocchette.

Ok, non la sevizio, non l'abbandono (ci mancherebbe), non la darò neanche via, però quando la neurologa mi dice che io non mi posso permettere di affaticarmi e che mi devo prendere un aiuto che io non posso permettermi e mi ritrovo piegata in due a lavare tutto il pavimento pieno di pipì con una gamba che mi cede ed un braccio che mi formicola mi viene da dire solo una cosa: grazie Pauline.

Non lo capite? E' disumano? Beate voi.



Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

Ragazze, non pensiate che non abbiamo fatto nulla per sistemarla in un'altra casa o per curarla.

Abbiamo fatto di tutto, nessuno la voleva perchè anche chi ama gli animali non può pensare di portarsi a casa una cagnolina completamente schizzata e infatti non l'ha voluta nessuno.

Abbiamo provato ad addestrarla, a portarla con noi a lavorare, a diffondere ormoni, tutto e dico tutto. Non l'abbiamo mai toccata anche se la voglia era tanta.

Non si può spiegare se non lo si è vissuto, anche io pensavo che non mi sarebbe mai successa una cosa del genere e sono certa che non mi succederà più perchè non è bello stare male come sono stata io al punto che credevo di diventare pazza più di lei.

Quando è morta ci siamo rimasti di merda anche perchè lei quando arrivavamo a casa saltava alto due metri sbattendo contro la porta (a me veniva la tachicardia già solo per quello) e URLANDO come se le stessimo staccando la testa. Cioè, è normale la contentezza nel rivederci eh? Ma così non era normale; tra l'altro lei era in compagnia di Chicco e la mia vicina la faceva uscire e stava con lei diverse volte al giorno quando nooi non c'eravamo per tutto il giorno.
Quella sera niente e infatti abbiamo subito iniziato a chiederci che fine avesse fatto visto che aveva aperto la porta ed era uscita, pensavamo fosse scappata perchè riusciva a saltare sulla colonna del cancello, saltando prima sul muretto, una cosa mai vista.
E invece mentre io ero in bagno che mi scappava la pipì Mirko ha girato in giardino e l'ha trovata accucciata, credeva dormisse ed invece era morta.
Ci siamo rimasti male, io ho pianto e mi sono sentita proprio una merda sul momento ma non riesco a pensare a lei, a ricordarla con affetto come invece faccio con tutti gli altri animali che abbiamo avuto, è come se l'avessi quasi rimossa.

Quando arrivavo e trovavo tutto distrutto e fatto a pezzi sul letto (normale ansia da abbandono che in un anno non siamo riusciti a cambiare) altro che impazzire, persino un assegno di un cliente mi ha sminuzzato andando ad aprire un cassettino sul comò e tirando fuori tutto e sai che bello dire a questo che me l'veva mangiato il cane.

Non voglio giustificarmi e non voglio che cambiate il vostro giudizio su di me perchè so che è difficile credere che io l'abbia scritto ma Marlene era indescrivibile, se la ricordano tutti e quando viene nominata hanno un tremito.

Mi dico sempre che avrei fatto meglio a non farmi intenerire e a non prenderla affatto, non avrei saputo che fine aveva fatto e fine. Ma l'ho presa, sbagliando e per i 13 mesi che è stata con noi l'abbiamo tenuta bene, l'abbiamo curata (o almeno ci abbiamo provato) e forse le abbiamo anche voluto bene ma io onestamente questo non me lo ricordo, di lei ricordo soltanto le cose brutte perchè di cose belle anche a sforzare la mente non ce ne sono state.

Detto tutto ciò, se fosse ancora viva forse starebbe ancora con noi e il forse è d'obbligo perchè io non sono molto sicura che ce l'avrei fatta a tenerla ma sicuramente l'avrei tenuta fino a che non le avessi trovato una sistemazione adatta.

Flavia

Messaggio da Flavia »

Solange, io non ti conosco di persona però sono assolutamente convinta che tu hai fatot tutto il possibile e anche di più per aiutare e voler bene a quel cane.

E non è che io non le voglia bene ma in questo periodo mi sta veramente sfinendo.

E sinceramente non posso essere che felice per chi non si è mai trovato nella nostra situazione.

Ora, la tua di situazione è peggio della mia.
Marlene era molto problematica, Pauline è solo stronza (sempre stata. Noi la chiamavamo la cheerleader perchè era bella e stronza, il classico stereotipo americano).

Avatar utente
Lelia
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3781
Iscritto il: ven lug 03, 2009 10:00 am

Messaggio da Lelia »

Sole, io non giudico le tue parole né quelle di Flavia. Dico che a me, FINORA, non è mai capitato di pensarle rispetto ad un animale. Ma ripeto che non mi sono mai trovata a gestire un animale che gravi problemi comportamentali, quindi non posso sapere come reagirei in una situazione simile.
Sono cosciente del fatto che i miei tre gatti un giorno invecchieranno e magari avranno problemi comportamentali legati all'età (vedi incontinenza), ma è un caso diverso da quello che riporti tu perché si tratta di animali che si comportano così per problemi di salute, e cmq c'è tutto un discorso di affetto e legami costruiti negli anni.
Molto diverso il caso di un animale giovane e fisicamente sano che si comporta così fin dal suo primo giorno con te e che, nonostante tutto il tuo impegno, non migliora di una virgola.

Per altro, io sono convintissima che per Marlene sia stata una grande fortuna passare 13 mesi con te e Mirko. Tu non vedi in te stessa tracce del tuo amore per lei, ma io sono sicura che lei ha visto quell'amore nella sua interezza (è amore tutto quello che avete fatto per lei, indipendentemente dai risultati purtroppo scarsi).

Avatar utente
Fede
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 8468
Iscritto il: ven dic 15, 2006 11:16 pm

Messaggio da Fede »

è un bassotto vero?
mai conosciuto cane più dispettoso di quello

Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

Lelia ha scritto:Sole, io non giudico le tue parole né quelle di Flavia. Dico che a me, FINORA, non è mai capitato di pensarle rispetto ad un animale. Ma ripeto che non mi sono mai trovata a gestire un animale che gravi problemi comportamentali, quindi non posso sapere come reagirei in una situazione simile.
Sono cosciente del fatto che i miei tre gatti un giorno invecchieranno e magari avranno problemi comportamentali legati all'età (vedi incontinenza), ma è un caso diverso da quello che riporti tu perché si tratta di animali che si comportano così per problemi di salute, e cmq c'è tutto un discorso di affetto e legami costruiti negli anni.
Molto diverso il caso di un animale giovane e fisicamente sano che si comporta così fin dal suo primo giorno con te e che, nonostante tutto il tuo impegno, non migliora di una virgola.

Per altro, io sono convintissima che per Marlene sia stata una grande fortuna passare 13 mesi con te e Mirko. Tu non vedi in te stessa tracce del tuo amore per lei, ma io sono sicura che lei ha visto quell'amore nella sua interezza (è amore tutto quello che avete fatto per lei, indipendentemente dai risultati purtroppo scarsi).
alla fine mi fai pure commuovere :o); non ero solo io, c'era anche Mirko ed entrambi siamo impazziti a causa sua.

Dici bene, i problemi legati alla vecchiaia si affrontano in modo completamente diverso e si affrontano anche se un animale lo si vuole e lo si sceglie. Io chicco me lo sono preso che era già vecchiom, scorbutico e incontinente ma ero andata a prenderlo in canile (doveva essere una cucciola femmina... ehm) ma mi sono innamorata.

Marlene è capitata perchè mi faceva pena visto che i padroni dei genitori avevano grossi problemi a gestire questi due (praticamente uguali a Marlene) più i cuccioli e stavano impazzendo al punto che li avrebbero voluti far sopprimere. Non l'ho scelta, è arrivata ed è ovvio che all'inizio eravamo anche affezionati a lei, come si fa a resistere di fronte ad un cucciolo. Ma è stato evidente prestissimo che lei non era normale, di cuccioli ne avevo avuti tanti nella mia vita sia con i miei che io da sola (avevo una bassotta che però poi è andata a stare con il mio ex marito perchè era affezionata più a lui che a me) e anche una certa esperienza in fatto di cani ma non è servita.

Alla fine mi fa anche bene parlarne perchè boh, è stata una parentesi veramente triste della nostra vita con gli animali, animali che ci siamo portati anche in Irlanda spendendo migliaia di euro tra vaccinazioni e viaggi e riportati indietro i superstiti. Ma non credo avremmo potuto fare niente di più di quel che abbiamo fatto per lei.

Avatar utente
tati
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 11634
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Messaggio da tati »

Noi di cani non ne abbiamo.
Da piccola, ricordo di averne avuto uno.
Papà e mamma dicono che in tutto ne hanno avuti tre, ma gli altri due prima dell’ 84 quindi io non li ho conosciuti.
(hanno fatto il grande errore di regalare la mamma, bravissima, e tenere il figlio, un cane bastardissimo che mordeva la gente da quel che so, e l hanno poi dovuto sopprimere).

Il cane che ricordo io, Dick, anche lui soppresso, ma per una grave malattia( non ricordo molto ma stava malissimo povero…).
Credo che mamma e papà abbiamo sognato la sua morta 9 notti su 10, perché gli urli, i pianti, lo scappare nella notte e tornare avendo fatto chissà che danni, me li ricordo bene ed erano fastidiosissimi.
Abbiamo pianto quanto è morto perché era un iper coccolone e mi manca ancora.

Certo è che si arriva ad un punto di non ritorno secondo me, si possono amare gli animali tanto, ma tanto, ma non sempre è facile.
Poi non dico sia giusto augurare loro la morte, eh, ma capisco che lo si faccia e credo lo farei anche io al posto di Flavia.
Anzi, forse farei di peggio ma va beh..

Avatar utente
Scrj
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4347
Iscritto il: lun set 22, 2008 10:16 am

Messaggio da Scrj »

Flavia75 ha scritto:5 anni vecchio?
Stai scherzando, vero? Un cane di piccola taglia arriva anche a 18 anni (14 in media), come fai a definire un cane di 5 anni vecchio?

Lo so che sono cattiva, orrenda, insensibile, crudele, abominevole... mettetene quante ve ne pare.

Ma quando dite che è solo un animale spiegatemi perchè a capire che dopo la passeggiata gli spettano due crocchette ci arrivano subito (le contano,eh! Se è una aspettano, alla seconda se ne vanno), che quando si apre un determinato cassetto ci sono le loro provviste. E poi invece che non si piscia sul tappetino, quello no, che non si salta sul divano e si butta tutto a terra, che non si mangiano le cacche per strada, no quelllo è troppo difficile.

E' un animale.

Poi spiegami perchè quando torno a casa posso matematicamente dire quando ha fatto qualcosa che non deve fare perchè non viene a fare le feste... e poi viene lì, mentre raccogli i cocci di una cosa che avevate comprato durante il primo viaggio insieme tu e tuo marito e ti abbaia perchè vuole le crocchette.

Ok, non la sevizio, non l'abbandono (ci mancherebbe), non la darò neanche via, però quando la neurologa mi dice che io non mi posso permettere di affaticarmi e che mi devo prendere un aiuto che io non posso permettermi e mi ritrovo piegata in due a lavare tutto il pavimento pieno di pipì con una gamba che mi cede ed un braccio che mi formicola mi viene da dire solo una cosa: grazie Pauline.

Non lo capite? E' disumano? Beate voi.
Scusa Flavia ma hai mai pensato che questo cane possa avere dei problemi di gerarchia?
Da quando sono cuccioli bisogna abituarli alla gerarchia...mi spiego meglio, il cane è un antenato del lupo, sono animali che vivono in branchi e che hanno quindi una "piramide gerarchica" .
Questo è importante, secondo me.
Il cane deve sapere di essere l'ultimo nella gerarchia, per essere un cane equilibrato.
Il capo branco non è lui. e questo si insegna con le piccole cose tipo: esce per ultimo dalle porte, mangia dopo che il padrone ha finito di mangiare, solo quando il padrone gli da il permesso anche se la ciotola piena è li davanti a lui.
Mia madre mi diceva che ero cattiva, che non dovevo essere coisì rigida però alla fine ho ottenuto il risultato di avere un cane equilibrato di cui mi fido e che capisco.
Anche dal tipo di sbadiglio che fa so cosa mi vuole comunicare.
Tutto ciò ottenuto sempre con il "rinforzo" positivo, cioè un premio quando era brava e l'indifferenza e l'esclusione dal branco quando combinava danni (e per un membro del branco l'esclusione fisica -tipo gli sposti la cuccia in un'altra stanza- è una punizione tremenda!!).
Una sorta di "Gonzales" dei cani.
Forse sono andata un po' oltre però il concetto è che il cane va trattato da cane. Non da uomo.
Un cane non fa i dispetti perchè è stronzo.
Fa i dispetti perchè è convinto che il suo sottoposto (tu!) sbaglia, un cane che ulula quando resta solo in casa è un cane preoccupato perchè suo "filgio" (sempre tu!) è fuori dal suo controllo.
Come una mamma preoccupata quando il figlio tarda ad arrivare.
E il cane che abbaia perchè viole il biscotto è un cane che pensa di essere il padrone, è una richiesta, un obbligo rispetto ad una cosa che gli spetta di diritto.
Ho letto milioni di libri su questo argomento, ho messo in pratica e ho un cane davvero equilibrato.
Non un danno, non un abbaio "ad minchiam", pur essendo un cane giocoso e allegro e che non ha preso MAI uno schiaffo.
Scusate se sono stata prolissa ma davvero mi dispiaccio da morire a leggere queste cose.

Rispondi