Ho comprato la yogurtiera, ma...

Idee culinarie per grandi e bambini
Rispondi
Avatar utente
Sheireh
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17185
Iscritto il: mar feb 26, 2008 4:35 pm

Ho comprato la yogurtiera, ma...

Messaggio da Sheireh »

... necessito di alcuni consigli.

Nelle istruzioni dicono di usare 1 litro di latte e dello yogurt naturale "a cui avrete tolto lo strato superficiale con un cucchiaio". Quindi in che quantitativo va lo yogurt per un litro di latte?

In ogni caso dicono che si possono usare anche i fermenti liofilizzati, dicendo però che invece di 8-12 ore di "produzione", ne servono 10-14.

Poiché a me lo yogurt piace compatto, immagino di dover tenere i tempi abbastanza lunghi.

Il problema è: frutta e zucchero quando vanno inseriti? Perché nelle istruzioni si parla solo di latte e yogurt/fermenti, non di aggiunte.

Vanno messi alla fine prima di metterli in frigo? Si rovinano se vengono mescolati?


Avatar utente
Alessia M.
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7233
Iscritto il: gio gen 17, 2008 4:27 pm

Messaggio da Alessia M. »

Un vasetto di yogurt in un litro di latte e le aggiunte vanno dopo!
Avatar utente
Alessia M.
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7233
Iscritto il: gio gen 17, 2008 4:27 pm

Messaggio da Alessia M. »

Ah! hai preso quella con i vasetti o quella che fa tutto insieme e poi devi distribuirlo tu?

Te lo chiedo perché se lo yogurt ti piace moooolto denso, un altro stratagemma (oltre allungare i tempi) è quello di farlo colare in un fazzoletto di lino a maglia stretta... alla fine diventa cremosissimo!

Solo che se devi travasare tutti i vasetti e poi riempirli di nuovo e una palla, così lo faceva mia mamma senza yogurtiera..
Avatar utente
Sheireh
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17185
Iscritto il: mar feb 26, 2008 4:35 pm

Messaggio da Sheireh »

Ho trovato le ricette per le aggiunte di frutta, le hanno messe in fondo dopo le spiegazioni di smaltimento della macchina :sticazzi:

Si può aggiungere anche prima, però la frutta fresca va cotta, ora me le studio.

Ho preso quella a vasetti, della Girmi, costava poco e ne ho approfittato.
Avatar utente
Alessia M.
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7233
Iscritto il: gio gen 17, 2008 4:27 pm

Messaggio da Alessia M. »

Sheireh ha scritto:Ho trovato le ricette per le aggiunte di frutta, le hanno messe in fondo dopo le spiegazioni di smaltimento della macchina :sticazzi:

Si può aggiungere anche prima, però la frutta fresca va cotta, ora me le studio.

Ho preso quella a vasetti, della Girmi, costava poco e ne ho approfittato.
credo sia uguale a quella mia, ma della frutta che si può mettere prima non mi ricordo proprio... devo cercare le istruzioni... se non dovessi trovarle so a chi rivolgermi!!
Avatar utente
Sheireh
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17185
Iscritto il: mar feb 26, 2008 4:35 pm

Messaggio da Sheireh »

Alessia M. ha scritto:credo sia uguale a quella mia, ma della frutta che si può mettere prima non mi ricordo proprio... devo cercare le istruzioni... se non dovessi trovarle so a chi rivolgermi!!
Dicono di farla cuocere a fuoco lento con zucchero e acqua, in pratica ne fai uno sciroppo con i pezzi.

Comunque, stasera faccio il primo tentativo e domani mattina vediamo se riesco a farci colazione. :cisssss:
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Frutta e zucchero vanno aggiunti nel momento in cui usi lo yogurt è la cosa migliore.

Il metodo più pratico è frullare la frutta aggiungere lo yogurt e mescolare (oppure dare ancora una frullata) e aggiungere lo zucchero.

Se la cuoci perdi sostanza e così rimane buono.
strefy

Messaggio da strefy »

ti dico come faccio io:
ho un contenitore unico dove verso 1 vasetto di yogurth al naturale (ma ho provato anche il Muller ed è venuto ottimamente ottimo!! :cisssss: )
mescolo tutto e lascio a fermentare per le ore necessarie, di solito 12 ore.
zucchero e/frutta (frullata) li aggiugno direttamente nel bicchiere quando lo consumo.
mai usati fermenti.
ahhh la quantità circa di un vasetto la conservo come base per la successiva fermentazione
Rispondi