l'ombra oscura di una mamma

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Rispondi
Avatar utente
superstrafra
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3675
Iscritto il: lun set 07, 2009 10:47 pm

l'ombra oscura di una mamma

Messaggio da superstrafra »

tra un outing di chi cosleeppa e un altro di chi esterna i propri sacrosanti timori di un'influenza di cui poco si sa, credo sia arrivato anche per me il momento di mettere a nudo la mia debolezza più grande in questo momento. sono una pessima madre, non sempre certo, ma in questi ultimi tempi la mia lucidità ha vacillato seriamente, e chi ne paga le conseguenze non possono che essere le mie bimbe. da quando è nata emma è stato tutto un vorticoso susseguirsi di grande gioie ma anche di dure prove per l'equilibrio familiare, che prima pareva essersi assestato per poi ritrovarsi a dover essere settato di continuo, com'è nell'ordine naturale delle cose quando arriva un nuovo nato. dicevo, sono stati mesi di emozioni fortissime e di impegno a cercar di far quadrare il cerchio del menage, a volte riuscendovi, molte altre no. da genitori io e mio marito abbiamo cercato continuamente di assecondare i desideri delle nostre figlie fin dove ci è sembrato lecito e possibile, le abbiamo accompagnate nella loro crescita, ci siamo adattati ( o almeno ci abbiamo provato) agli "strani" ritmi della più piccola e ne abbiamo tratto davvero tante gioie nonostante la costante paura di sbagliare o di non fare abbastanza. i mesi si sono susseguiti veloci e ne sono successe tante. gli ultimi due mesi però , lo confesso, mi hanno messa a dura prova. le bimbe sono state SEMPRE male alternativamente, vuoi per i dentini , vuoi per infiammazioni respiratorie di vario genere e grado, passando attraverso infezione urinaria, bronchite asmatiforme, 3 febbri sopra i 39°, 2 otiti,diarrea, sesta malattia e chi più ne ha più ne metta. alla fine sono crollata, non ho retto, mi sono trovata per l'ennesima notte con emma in braccio, sveglia, senza sapere cosa fare se non urlarle a denti stretti di finirla. l'ho scossa, piangevo, sopraffatta dalla stanchezza accumulata in questi mesi, ho perso la lucidità e ammetto che non mi interessava il perchè, se o quanto stesse male, mi interessava solo dormire. ormai credo di non esserne più capace (di dormire). vado a letto con un po' di tachicardia e rimugino su come sarà la notte a venire, su quante volte emma e alice si sveglieranno, su quanto staranno sveglie e quello che potrei fare. passo le notti in dormiveglia in attesa che qualcosa accada. perchè così è. l'ultima settimana, poi, le bambine sono state poco bene contemporaneamente, col risultato che io e il marito non abbiamo nemmeno potuto turnarci per riposare un po' e ci siamo pure presi a maleparole. vorrei prendere qualcosa che mi aiutasse a dormire un po',ma allatto ancora, e poi so che non è questo che mi garantirebbe zero risvegli delle bimbe. il fatto è che niente e nessuno lo può fare. resto in balia degli eventi, con la speranza che i malanni passino presto, anche se so perfettamente che subito ne verranno di altri. mi sento abbattuta, debole, vulnerabile, una cattiva madre, di quelle che finiscono col pensare di non meritare due figlie per il fatto di cedere così alla malinconia, all'idea di non farcela più, di voler sbattare la testa contro il muro. quando ci sono donne che faticano tanto per concepire e che magari muoiono dentro all'ennesimo aborto. non cerco giustificazioni che so non esserci, ne parlo qui perchè so che non verrò giudicata o additata come cattiva madre, anche se ormai dentro di me è questa l'idea che ho della mia persona. scusate il discorso probabilmente sconclusionato nonchè prolisso, ma sentivo il bisogno di fare questo tipo di outing"; spero possa essermi di aiuto nel prendere atto di essere donna fragile e fallibile e di effettuare uno sorta di cambiamento interiore verso qualcosa di meglio di così.
[un grazie speciale a galdina, piccola grande donna]



asolina

Messaggio da asolina »

no no no...cattiva madre proprio no, toglitelo dalla testa.
il sonno è una bestia orrenda quando viene a mancare...la stanchezza il non dormire porta anche alla depressione.
anche una sola nottata in bianco di fà veder il mondo nero.
io ti posso solamente abbracciare, da qui poco posso fare.
nonni che possono venir a far una notte a casa?
basterebbe un riposino.
ps:tutte siamo "fallibili"questo ci rende umane, e consapevoli di essere madri che sbagliano, ma rimediano.sei solo stremata,le malattie hanno ben minato il tutto.

Avatar utente
la yle
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3291
Iscritto il: gio ago 23, 2007 3:03 pm

Messaggio da la yle »

Quante volte mi sono trovata nella tua stessa identica situazione. chiedermi "ma chi me lo ha fatto fare"...marco ormai aveva raggiunto i suoi equilibri, la notte ere perfetta, l'asilo andava benissimo....ed è arrivata lei (che pure siamo andati a cercare).
Quante volte mi sono chiesta "se potessi tornare indietro..col cavolo che ti farei un'altra volta". Ho messo una foto di dahlia in casa quando ormai aveva un anno e mezzo. Ho iniziato a dirle " ti voglio bene" non prima di quell'età. Se non fosse stato per mia nonna, o io o lei eravamo giù dal balcone. Giuro.
Ora ha sei anni e mi ritrovo a dirle, mentre dorme, cose tipo:" non mi sarei mai immaginata che da grande saresti stata così". e le dico mille volte che le voglio bene, le do mille bacini, mille carezzine. Insomma, tutto il contrario di allora.
L'unica cosa che ti posso dire è che passa tutto...prima o poi...
Anche le maleparole col marito le ho vissute mille volte (ovviamente la colpa era mia, che la bambina era "viziata", che stava sempre in braccio ecccccccc). Ma è solo nervosismo, è lo sfogo. Non ci si può sfogare in altro modo...e ci mancherebbe... quindi porta pazienza. E basta, non ci sono altre ricette (nemmeno il Quietalia o altro, te lo assicuro. Ci abbiamo pensato mille volte ma abbiamo sempre resistito e il tempo ci ha dato ragione. Ma nello stesso tempo non condanno, anzi.) un forte abbraccio

Dona

Messaggio da Dona »

ma no che non sei una cattiva madre.
Ci mancherebbe pure.
Io che SOLO 1 figlia che non ha dormito per 20 mesi ho fatto una considerazione:
perchè in sti cazzo di film americani sullo spionaggio fanno vedere sti cristi torturati con le peggio cose?
Risparmiatevi la fatica, non fateli dormire per 24 ore consecutive, vedi poi come ti raccontano pure quello che non sanno.

Questo per dirti che io forse sono peggio, una notte ho perso del tutto la lucidità e stavo per buttarla di sotto, basta che mi facesse dormire.
E' stato un attimo, mi sono ripresa subito e fustigata mille volte per averlo anche solo pensato.

Ma siamo esseri umani, dopo un po' pure la più resistente si fiacca.
Dai dai, tu intanto sfogati, che fa sempre benissimo.
E vedrai che non sei la sola a provare questi sentimenti ogni tanto.
Un abbraccio.

Avatar utente
Titty
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7884
Iscritto il: mer set 16, 2009 10:46 am

Messaggio da Titty »

super...sei stanca ed hai avuto ( e forse hai ancora ) un periodo nero.....
riposati e ricordati che hai due splendide figlie....questo non fa di te una cattiva madre.

Ti abbraccio forte forte :nani:

Avatar utente
la yle
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3291
Iscritto il: gio ago 23, 2007 3:03 pm

Messaggio da la yle »

...infatti...sembra che Guntanamo, la tortura che va per la maggiore sia far ascoltare ininterrottamente il pianto di un neonato....vabbuò, lasciamo stare-

Avatar utente
MatifraSo
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 10471
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:59 pm

Messaggio da MatifraSo »

Ho letteralmente bevuto questo tuo sfogo, e veramente non pensavo ci fosse tutto questo ora nella tua vita.

Intanto un bel respiro profondo.

Poi convinciti che non sei una cattiva madre, ma che due mesi sempre in trincea passando da una malattia all'altra farebbero sclerare chiunque.

Passerà, passerà questo periodo di malanni, di raffreddori, febbri ed otiti. So che è dura, so che dormire poco e male ti fa andare un po' fuori di testa e non ti fa capire bene in che mondo sei e come realmente stai, ma tu ripetiti che finirà.

Quando le bimbe si svegliano non puoi mettertele nel lettone? Magari se sono vicine a te riescono pure loro a dormire, oppure se si svegliano fai prima a consolarle.

Non ho altri consigli da darti, ma vorrei tanto lasciarti un bell'abbraccio forte forte, che ti tiri su in questo periodo un po' no.

Avatar utente
Pioggerella
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 389
Iscritto il: dom mar 16, 2008 9:16 pm

Messaggio da Pioggerella »

Francy...sei stanca, è normale.
il non dormire è una brutta bestia, che fa condensare cattivi pensieri e nervosismi..
sei solo umana:nani:
ti auguro che via via le cose si sistemino e via sia tregua al più presto

Rispondi