Il metodo EASY

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Polly ha scritto:no no credimi sono di molto aiuto.

Ho scherzato sul fatto della mia ignoranza, anche se è vero che non conoscevo certe cose istituzionalmente parlando.

Anche a me è successo di scoprire, attraverso questi corsi, che il mio "istinto" poi tanto istinto non è, e che la maggior parte delle volte si è rivelato come il miglior modo di affrontare il problema del momento e per questo devo sicuramente ringraziare me stessa, ma molto lo devo a questi corsi, al confronto con altri genitori (in questi corsi) che mi hanno formato e cresciuto come genitore, così come sta avvenendo in questo forum
e naturalmente al mio guro Gordon!!!!
Lo so che sono di aiuto.
infatti mi sto interessando a vedere se potrò seguirne anche io (anche se pare che qui non sia possibile a distanza accettabile)

Ma non sono necessari.

Si può crescere bene un figlio anche senza.

Però abbiamo tanti strumenti che un tempo non c'erano e sfruttarli quando possibile unendo il tutto al nostro istinto male non fa.


Avatar utente
Polly
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3134
Iscritto il: ven nov 16, 2007 10:52 pm
Contatta:

Messaggio da Polly »

lenina ha scritto: Però abbiamo tanti strumenti che un tempo non c'erano e sfruttarli quando possibile unendo il tutto al nostro istinto male non fa.
ben detto leni
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

JESSY75 ha scritto:e come capisco se sono desideri o semplici capricci?
sono SEMPRE desideri, i capricci sono un'invenzione degli adulti.

Se un bambino vuole come dice lenina il suo piatto VUOTO evidentemente si sente defraudato di quel piatto, può sembrare un capriccio perché un adulto non comprende il motivo, ma un motivo c'è ed è che lui voleva QUEL piatto che pensava suo, allora si deve decidere come risolvere questa frustrazione.


A volte basta distrarli, a volte si prova a soddisfarli, a volte devono vivere la loro frustrazione fino in fondo facendo i matti per un po' (ad esempio quando sono stanchissimi, verso sera), poi, a bocce ferme si ragiona, si parla, si ritorna sull'argomento.

Spesso e volentieri se queste reazioni dei bambini vengono fatte in pubblico i genitori si sentono in imbarazzo e si agitano più dei bambini, hanno come la necessità di dover spiegare agli altri che sanno gestire questi piccoli tiranni e rincarano la dose di urla, minacce e a volte arriva pure lo sculaccione.

quando, se si rimane tranquilli e si accettano queste fasi come NORMALI fasi della crescita, se si inizia anche a riderne un po' ci si diverte tutti di più.
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Paola M. ha scritto:sono SEMPRE desideri, i capricci sono un'invenzione degli adulti.

Se un bambino vuole come dice lenina il suo piatto VUOTO evidentemente si sente defraudato di quel piatto, può sembrare un capriccio perché un adulto non comprende il motivo, ma un motivo c'è ed è che lui voleva QUEL piatto che pensava suo, allora si deve decidere come risolvere questa frustrazione.


A volte basta distrarli, a volte si prova a soddisfarli, a volte devono vivere la loro frustrazione fino in fondo facendo i matti per un po' (ad esempio quando sono stanchissimi, verso sera), poi, a bocce ferme si ragiona, si parla, si ritorna sull'argomento.

Spesso e volentieri se queste reazioni dei bambini vengono fatte in pubblico i genitori si sentono in imbarazzo e si agitano più dei bambini, hanno come la necessità di dover spiegare agli altri che sanno gestire questi piccoli tiranni e rincarano la dose di urla, minacce e a volte arriva pure lo sculaccione.

quando, se si rimane tranquilli e si accettano queste fasi come NORMALI fasi della crescita, se si inizia anche a riderne un po' ci si diverte tutti di più.
Sempre ieri al ristorante (era in giornata no...)

Guardate cosa ho dovuto fare dopo avergli dato tutta la mia pasta per mangiare pure io

http://www.franceefamiglia.com/2009/11/ ... rante.html

Avrei potuto arrabbiarmi...invece ci siamo divertiti :ahahaha:

(in fondo al post c'è il video con tanto di pianto perchè mi ha vista)

La colpa del suo nervoso era sostanzialmente nostra (per lui il ristorante è un ambiente estraneo e noioso, l'unica cosa è trasformarlo in un gioco)
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

ahahahhahah ma leniiiiiiiiiiiiiii
sbaglio o sei dimagritissima???
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Paola M. ha scritto:ahahahhahah ma leniiiiiiiiiiiiiii
sbaglio o sei dimagritissima???
se sono dimagrita non so non mi peso.
Ma quella pasta era mia!!!!
JESSY75
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2333
Iscritto il: ven lug 31, 2009 2:24 pm

Messaggio da JESSY75 »

hai fatto la ladra è!!! ti abbiamo visto!!!
a me in quella ripresa sembrava tranquillo Lorenzo, e comunque al ristorante mi innervosisco io come pretendere che non si innervosisca un bimbo!!!
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

JESSY75 ha scritto:hai fatto la ladra è!!! ti abbiamo visto!!!
a me in quella ripresa sembrava tranquillo Lorenzo, e comunque al ristorante mi innervosisco io come pretendere che non si innervosisca un bimbo!!!
sì in quel momento era tranquillo.
ma perchè lo avevo accontentato dandogli tutta la mia pasta nel piatto.

Però quando mi ha vista mettermi un po' di pasta in bocca il piantino l'ha fatto comunque.

Se mio marito si fosse messo a riprendermi mentre era in crisi gli avrei dato un pugno in testa, con Lorenzo non me la prendo con il marito sì :cisssss:

Però avrei potuto essere "dura" non soddisfare il "capriccio" tenermi la pasta nel piatto mangiarmela e fine.

Abbiamo trasformato un "capriccio" in un gioco di cui lui forse è anche stato un po' "vittima" eh, però abbiamo alleggerito tutti gli animi (perchè in un ristorante quando un bimbo piange comunque un po' di tensione a tutti al tavolo così l'abbiamo scaricata)


Rispondi