Il metodo EASY

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Avatar utente
ziaco
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3228
Iscritto il: mer set 16, 2009 10:53 am

Messaggio da ziaco »

magica_emy ha scritto:Condivido tutto quello che dici, q uesto che riporto, ancora di più.
Tutti mi dicono che sbaglio. Tutti mi dicono che è malsano farla dormire nel lettone, che è malsano farla addormentare in braccio (perché lei lo fa solo in braccio), che è malsano cullarla e cantarle 'il coccodrillo come fa', che è malsano darle sempre sta tetta, che è malsano tenerla sempre nella fascia mentre riordino casa, che è malsano dormire con lei sulla pancia, il pomeriggio sul divano.

Tutti vorrebbero farmi sentire in colpa.
Tutti mi dicono 'te lo diciamo per il tuo bene, quando riprenderei a lavorare, come farai?'.
A tutti rispondo, perchè nonostante mi dicano che sbaglio faccio di testa mia (ci mancherebbe) ' se è possibile riprendo a lavorare, altrimenti fanculo il lavoro!'.
Ellosò che un lavoro oggi giorno non lo trovi facilmente... ma per me è più importante che mia figlia sia felice.
magari, non lo sarà lo stesso, qualcosa la sbaglierò di certo.
ma almeno c'ho provato.
Pensa che io ho finalmente convinto il marito a mettere la spondina al lettone per continuare a tenere la bimba con me, vado al negozio per comperarla e la signora mi offre la sponda di 8ocm.
Io le dico che mi serve da 150 e lei mi risponde:oddio, perchè non ti dorme nel suo lettino?io ai miei figli l ho messa ma per il loro lettino. credevo fosse per il suo lettino è grande, perchè non ce la abitui?
Dico ma a farti i cavolacci tuoi???? :fing:



Claudiuccia

Messaggio da Claudiuccia »

L'ho comprato, ti saprò dire dopo averlo letto...

Jersey

Messaggio da Jersey »

Premetto che non conosco questo metodo EASY, come non ne conosco altri.
Ma non capisco questo bisogno di affidarsi ad un metodo.
Sul serio, qualcuna mi spiega per favore perchè seguire un metodo???
A me sembra che sia un po' come usare la stessa medicina per tutte le malattie (paragone infelice lo so).... ma come è possibile che la stessa soluzione funzioni per problemi totalmente diversi tra loro?
Cos73 ha scritto:....semmai sono anomali quelli che accettano di buon grado di stare da soli.
Nessun neonato è anomalo.
I neonati sono tutti diversi tra loro e tutti sono normali!!!!!

Mari1977

Messaggio da Mari1977 »

ho acquistato il libro della hogg
appena saputo di essere incinta
un giorno casualmente al super,
l'ho letto e mentre lo leggevo mi sembrava
una passeggiata e pensavo ecco giusto farò
così, peccato che dopo con la bimbina in carne e ossa
tutto è stato molto più complicato quindi ho cercato di seguire l'istinto
e inoltre ho avuto il problema di eliminare le aggiunte per cui ero un pò incasinata
e l'ho presa da subito nel lettone con me
quindi ricapitolando il libro in sè non è malvagio solo che lo trovo poco
applicabile o forse io non ci sono riuscita ma tutto sommato io e Angelica
abbiamo costruito i nostri ritmi ugualmente in modo meno rigido

Tamy
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 97
Iscritto il: mar ott 20, 2009 11:02 am

Messaggio da Tamy »

A me sarebbe piaciuto applicare il metodo Estivill ad entrambe le mie bambine, perchè tutte le mamme che l'hanno applicato hanno ora i bambini che dormono bene e indipendetemente...
Però , visto che il giorno dopo lavoro e che il pianto delle bimbe mi sfianca e che alla notte VOGLIO dormire, per quieto vivere le ho messe spesso nel lettone...
Anita tutte le notti ci viene...a Viola quando aveva già 2 anni e mezzo l'ho sgnaccata nel suo letto e lei di buon grado ha accettato...
Penso che con Anita farò lo stesso...: della serie quando sei abbastanza grandina da capire pussa via e fila nel tuo letto :ola:

Entrambe le bambine le ho allattate con artificiale ma ad orari...per me con latte artificiale è impensabile a richiesta...si gonfiano come palloni e stanno male :eeeeeeeeeee.

Giulia

Messaggio da Giulia »

perfetto.. io la penso proprio come jersey, non conosco metodi nè ho letto libri al riguardo. ho fatto sempre seguendo il mio istinto, a volte sono stata certa di aver fatto bene altre no. i miei due figli sono completamente diversi: ale non l'ho allattato io ma con il LA e dovevo allattarlo a richiesta perchè lui non reggeva le canoniche 4 ore; aveva fame povero cucciolo. e allora perchè lasciarlo con la fame? è cresciuto benissimo uguale.. fede l'ho allattato fino a quasi 7 mesi tutte le volte che voleva e quando sono stata costretta ad aggiungere il biberon di latte, nonostante i pareri intorno il seno glielo davo lo stesso perchè ci sono momenti nei quali lui aveva bisogno del contatto...
e quanto al sonno figuriamoci! neanche per idea un metodo o una routine, ale a 4 anni vuole ancora il suo orsacchiotto mentre fede lo rifiuta completamente...
sono neonati ed esseri umani soprattutto, come tale secondo me bisogna seguire l'istinto e quello di mamma è l'istinto più corretto e magico che ci sia (come diceva il mio pediatra)

Giulia

Messaggio da Giulia »

Tamy ha scritto: Entrambe le bambine le ho allattate con artificiale ma ad orari...per me con latte artificiale è impensabile a richiesta...si gonfiano come palloni e stanno male :eeeeeeeeeee.
tamy il mio ale il latte artificiale lo prendeva in media ogni 3 ore e non è mai diventato come un pallone.. dipende da bambino a bambino.. io non sono mai riuscita ad andare oltre le 4 ore con lui, era impensabile, cominciava ad urlare come un'aquila!!

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Tamy ha scritto:A me sarebbe piaciuto applicare il metodo Estivill ad entrambe le mie bambine, perchè tutte le mamme che l'hanno applicato hanno ora i bambini che dormono bene e indipendetemente...
Però , visto che il giorno dopo lavoro e che il pianto delle bimbe mi sfianca e che alla notte VOGLIO dormire, per quieto vivere le ho messe spesso nel lettone...
è normale che il pianto dei bambini sfianchi.
Serve apposta l'evoluzione l'ha "inventato" per evitare che i bambini venissero lasciati da soli.

Estivill ignora completamente le nostre origini antropologiche e preferisco decisamente svegliarmi con mio figlio a fianco che avere un figlio rassegnato in camera sua.

Rispondi