Il metodo EASY

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Pandina ha scritto:
Io credo che la tua sia principalmente una crociata in questo senso. Vorresti cioè che la gente la smettesse di prepararsi all'arrivo del neonato già con l'idea che il bambino andrà educato al sonno con quel sistema.
Su questo ti do ragione, è giusto, te lo concedo.
Ci siamo.
La maggioranza della gente parla come se il neonato in arrivo fosse una bestiolina da domare il prima possibile.
è questo che contesto fortemente luisa.


Avatar utente
Pandina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5640
Iscritto il: mer feb 14, 2007 6:25 pm
Contatta:

Messaggio da Pandina »

JESSY75 ha scritto:no la tua testimonianza l'ho capita per carità,non volevo criticare il metodo che hai usato o altro era solo un modo per far capire che forse in una certa maniera abbiamo ragione tutti e due, volevo solo dire che non solo chi usa certi metodi a figli sani ed equilibrati, li ha anche chi segue solo il suo istinto,spero di essere riuscita a spiegare il mio pensiero,non sono i complimenti che cercavo, io non sono di certo brava, fidati ancora non ho imparato a fare la mamma, cerco di fare del mio meglio, ma il più delle volte seguo il mio istinto, e non so se faccio sempre bene!!!
Tranquilla Jessy, ho capito.
Ti confesso che sono sempre un po' nervosetta quando mi lascio impegolare in queste discussioni sul sonno, dove entra in ballo il libro di Estivill, perché mi sento sempre controcorrente o comunque sotto accusa.
Sono d'accordo con tutto quello che hai scritto. Io credo che ogni madre faccia bene a seguire il proprio istinto. Raramente si sbaglia.
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Pandina ha scritto:Non è questo quello che passa.
Non vieni vista coma sulla difensiva Lenina, non a me per lo meno, ma ho il sentore che sia più generale la cosa.
A me appari più come una che tende a proporre il suo metodo come quello più giusto e che tenta di convincere le altre che stanno sbagliando, ponendo domande provocatorie o comunque con il tono condiscendente di chi ha visto la luce e ti vuol convincere ad abbandonare la vecchia strada (sbagliata) per la nuova. In tutto questo è facile percepire l'accusa verso chi non si conforma al tuo pensiero.
io dico la mia.
Le domande non vogliono essere provocatorie.
Se si chiede un consiglio immagino che si vogliano delle risposte e domandando si cerca di trovarle.
neanche verso di te era provocatoria (ti ho spiegato il motivo)
Poi ognuna di noi cerca di proporre il suo metodo come giusto (anche tu lo fai no? quando dici che prima o poi i limiti vanno dati per stimolare l'autonomia)
Avatar utente
Pandina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5640
Iscritto il: mer feb 14, 2007 6:25 pm
Contatta:

Messaggio da Pandina »

lenina ha scritto:Ci siamo.
La maggioranza della gente parla come se il neonato in arrivo fosse una bestiolina da domare il prima possibile.
è questo che contesto fortemente luisa.
Ok, qui siamo d'accordo Lenina.
Ci sta. E lo capisco, soprattutto dopo che mi hai ricordato che dalle tue parti questo libro viene utilizzato a sproposito, e cioè come il sistema da conoscere assolutamente per prepararsi all'arrivo di un neonato.

Però tu devi concedermi che non è giusto considerarlo un metodo crudele e da non consigliare mai. E lasciamo stare Estivill ma parliamo di Ferber. È un metodo valido e a seconda della situazione probabilmente può essere un sistema risolutivo di problemi davvero pesanti sia per il bambino che per il genitore. Fosse anche solo per il mio caso.
Avatar utente
Pandina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5640
Iscritto il: mer feb 14, 2007 6:25 pm
Contatta:

Messaggio da Pandina »

Solange ha scritto:Se "le altre" si sentono in difetto a prescindere da quel che sia il discorso, allora forse qualche dubbio Lenina lo insinua e allora forse non si sta seguendo il proprio istinto, ma quello che "si deve fare" perchè socialmente accettabile..
Ma a una il dubbio può anche venire semplicemente leggendo le varie testimonianza. Perché pungolare con un velato tono d'accusa (e nel tuo caso con Kayura anche con cattiveria, te l'ho già detto) chi espone il proprio sistema?
Un conto è raccontare. Un altro è andare a pungolare.
Questo volevo dire.
JESSY75
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2333
Iscritto il: ven lug 31, 2009 2:24 pm

Messaggio da JESSY75 »

Pandina ha scritto:Tranquilla Jessy, ho capito.
Ti confesso che sono sempre un po' nervosetta quando mi lascio impegolare in queste discussioni sul sonno, dove entra in ballo il libro di Estivill, perché mi sento sempre controcorrente o comunque sotto accusa.
Sono d'accordo con tutto quello che hai scritto. Io credo che ogni madre faccia bene a seguire il proprio istinto. Raramente si sbaglia.
guarda di solito io non ho la tendenza a giudicare, sicuramente io ho il mio metodo tu hai il tuo possiamo confrontarci,possiamo consigliarci,possiamo anche avere pareri discordanti ma io non sono di certo quella che è nella posizione di giudicare nessuno o di dire che qualcuno sbaglia, non che non porti avanti le mie idee o mi faccia forviare da tutti, semplicemente non mi piace imporre niente a nessuno,ma preferisco cercare di capire, magari imparare anche da chi non ha le mie stesse opinioni,cerco di avere la mente più aperta possibile(non che altre qui non c'e l'abbiano)
Avatar utente
superstrafra
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3675
Iscritto il: lun set 07, 2009 10:47 pm

Messaggio da superstrafra »

Pandina ha scritto:Ok, qui siamo d'accordo Lenina.
Ci sta. E lo capisco, soprattutto dopo che mi hai ricordato che dalle tue parti questo libro viene utilizzato a sproposito, e cioè come il sistema da conoscere assolutamente per prepararsi all'arrivo di un neonato.

Però tu devi concedermi che non è giusto considerarlo un metodo crudele e da non consigliare mai. E lasciamo stare Estivill ma parliamo di Ferber. È un metodo valido e a seconda della situazione probabilmente può essere un sistema risolutivo di problemi davvero pesanti sia per il bambino che per il genitore. Fosse anche solo per il mio caso.
e anche per il mio:-)
Avatar utente
Pandina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5640
Iscritto il: mer feb 14, 2007 6:25 pm
Contatta:

Messaggio da Pandina »

lenina ha scritto:io dico la mia.
Le domande non vogliono essere provocatorie.
Se si chiede un consiglio immagino che si vogliano delle risposte e domandando si cerca di trovarle.
neanche verso di te era provocatoria (ti ho spiegato il motivo)
Poi ognuna di noi cerca di proporre il suo metodo come giusto (anche tu lo fai no? quando dici che prima o poi i limiti vanno dati per stimolare l'autonomia)
Non ci sarei arrivata mai a dire una cosa del genere, se non fossi stata pungolata.
Io no, non propongo il mio metodo come giusto.
Non l'ho mai fatto e mai lo farei.
Io trovo semplicemente giusto informare. Lasciare la possibilità di scoprire che esiste ANCHE questo metodo, fra tutti gli altri più in voga qui dentro.
Per completezza d'informazione.
Perché potrebbe sempre capitare la persona alla quale quel metodo sia veramente congeniale e per la quale si riveli risolutivo. Non vedo perché negare l'informazione.
Per questo porto la mia testimonianza.

Ma ripeto, completezza d'informazione.
Idealmente sarebbe giusto secondo me dare la possibilità a tutte le mamme in crisi con il sonno del proprio neonato di leggere e venire a conoscenza di tutti i sistemi che potrebbero aiutarla. E quel librino che a me è stato tanto utile potrebbe anche essere utile per qualcun altro. Tutto qui.
Rispondi