Epidurale

...linee, punti, sfere, in essere e in divenire
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Non credo la impongano credo che la ginecologa volesse dire che possono averla tutte su richiesta.

Personalmente non l'ho fatta (ma neppure era disponibile) ma neppure la farei (a meno di parto indotto o farmacologico)

Troverai persone che ne parlano benissimo e altre che ne parlano malissimo.

Io sono dell'idea che per quante poche siano le possibili controindicazioni non la farei se non per necessità ma preferirei fare il travaglio come preferisco in modo da poter controllare meglio il dolore.

In caso di parto farmacologico invece vorrei farla perchè a quel punto il dolore non è più quello naturale e può non essere controllato bene.

Le controindicazioni più comuni sono:
non sentire le contrazioni e quindi le spinte.
perdita di sensibilita sulle gambe che passa a qualche ora dal parto.
Maggiore possibilità di avere l'episiotomia a causa delle spinte meno efficaci
Forte mal di testa dopo il parto
Maggiore sonnolenza del bambino alla nascita.

Naturalmente le controindicazioni non colpiscono tutti anzi (come per i farmaci) ma personalmente preferirei evitare.



Avatar utente
Artemis
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4227
Iscritto il: mer dic 17, 2008 5:04 pm

Messaggio da Artemis »

io vorrei dire una cosa.
ognuno di noi ha una soglia del dolore diversa
quello che per una può essere gestibile per un'altra può essere un inferno
credo che sia giusto avere la possibilità di scegliere in quei momenti ed è per questo che consiglio sempre a tutte di fare la visita e poi decidere sul momento se richiederla o no

Avatar utente
la eli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5046
Iscritto il: lun set 28, 2009 12:03 pm
Contatta:

Messaggio da la eli »

lenina ha scritto: In caso di parto farmacologico invece vorrei farla perchè a quel punto il dolore non è più quello naturale e può non essere controllato bene.
Io ho avuto il parto di Tommy indotto con ossitocina: il dolore c'è stato e tanto, ma niente in confronto al "travaglio naturale" lunghissimo che ho avuto prima dell'induzione.

asolina

Messaggio da asolina »

io ho avuto questo e quello...cioè naturell e no, la bua c'è, ma siamo survival e lo rifaremo anche.
però la possibilità e saper che potremmo ricorrere ad un aiuto solamente per una nostra sicurezza è positivo.

Avatar utente
michimatti
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 659
Iscritto il: mer mag 20, 2009 4:19 pm

Messaggio da michimatti »

..per me il dolore non è stato assolutamente gestibile... e dire che ho una soglia del dolore piuttosto alta avendo avuto sette anni fa un problema piuttosto grosso e poi fortunatamente risolto alla colonna vertebrale.. sono stata in travaglio dalle 23 alle 14 del giorno dopo con dolori veramente atroci e tutt'altro che gestibili quando finalmente mi sono dilatata del tutto per me è stata una liberazione e le spinte?? per me erano solletico... rispetto alle lunghe ore dolorose della dilatazione. Perfino le ostetriche (dopo) mi sono venute a trovare e mi hanno fatto i complimenti perchè nonostante i problemi avuti nella dilatazione sono sempre stata "brava" a loro dire... Tutto questo per dire che io l'epidurale la farei MA SOLO SE LA FANNO A INIZIO DILATAZIONE se la fanno alla fine non ha senso... A una mia amica l'hanno fatta verso la fine.. ma li ormai si era sorbita la maggior parte del dolore. Cmq ti posso dire che io ho avuto un parto così.. le mie amiche invece hanno avuto un travaglio più breve e con un dolore più gestibile... lo dico perchè non voglio "spaventare" nessuno.. non tutte siamo uguali..

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

la eli ha scritto:Io ho avuto il parto di Tommy indotto con ossitocina: il dolore c'è stato e tanto, ma niente in confronto al "travaglio naturale" lunghissimo che ho avuto prima dell'induzione.
il problema è che comunque l'ossitocina per via venosa non è naturale il corpo non se l'aspetta e controllare il dolore spesso è più difficile (non sempre ma spesos è così)

Avatar utente
val3nt1na
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7170
Iscritto il: mer ago 05, 2009 7:05 pm

Messaggio da val3nt1na »

la eli ha scritto:Io ho avuto il parto di Tommy indotto con ossitocina: il dolore c'è stato e tanto, ma niente in confronto al "travaglio naturale" lunghissimo che ho avuto prima dell'induzione.
anche questo è SOGGETTIVO,eli

io ho avuto il travaglio con contrazioni ravvicinate per 40 ore.
le ultime 10 indotte con ossitocina: TREMENDE in confronto a quelle "naturali",perchè erano senza pausa.
se mi ripropongono l'indotto io scappo.

Avatar utente
la eli
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 5046
Iscritto il: lun set 28, 2009 12:03 pm
Contatta:

Messaggio da la eli »

Io ho una soglia del dolore veramente bassa, soffro veramente tanto per un niente (es. l'anno scorso ho messo l'apparecchio ai denti e ho pianto per i primi 3 giorni dal male nonostante l'antidolorifico...) ma il dolore del parto sono riuscita a gestirlo lo stesso.
Forse perché è stata più forte la volontà di vivere ogni attimo della nascita dei miei figli che la percezione del dolore: il dolore è stato veramente tanto (soprattutto per Tommy) ma ho stretto i denti in barba agli urli che mi sentivo dentro

Rispondi