sono a pezzi

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Roxy
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 552
Iscritto il: mer ott 07, 2009 3:49 pm

Messaggio da Roxy »

feffé ha scritto:Eccoti Roxy,sai che non sei sola,io il pianto me lo son fatto oggi.....Per noi mamme non è per niente facile,nessuno ci da una mano,anzi che tu riesci a parlarci con tuo marito,io il mio lo annullerei.....lasciamo perdere.Volevo dirti che comunque Samuele sa che sei la sua Mamma e sei il suo punto di riferimento,anche se a te sembra di dedicargli poco tempo,quel poco ha tanto valore,sai?Ogni tanto fa bene sfogarci,ma devi ricordare che se riesci a fare tutto questo è perchè hai una forza dentro che tu non pensi di avere,ed è l'amore per tuo figlio.....:nani:
Grazie Feffè, un grande abbraccio anche a te.
Sai rincuorare davvero.
Mi spiace invece per il dialogo con tuo marito, vorrei poterti aiutare tanto su questo ... a volte ci sono periodi un po' neri ... ci sono per tutti sai! Se ne vuoi ne possiamo anche parlare tra di noi.
Per il momento di do un bacione grande :bacio:


Avatar utente
Sharazade
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 2140
Iscritto il: mar giu 03, 2008 10:34 am

Messaggio da Sharazade »

Ciao Roxy,
sai come altre anche io sono a casa e per certi versi mi sento una privilegiata. Ma non ci crederai...corro anche io. Corro perchè da una mamma a casa ci si aspetta che la casa sia sempre a posto, che segua sempre le riunioni a scuola, che accompagni sempre i figli dovunque abbiano necessità, che facciano la spesa giornalmente e che facciano seguire alla famiglia una dieta bilanciata. E poi c'è il traffico...30 minuti per portarlo a scuola, 30 minuti per tornare a casa e viceversa. E poi ci sono gli sguardi delle donne che lavorano che ti guardano come se tu fossi una specie di spregevole mantenuta....e poi c'è la difficoltà a mantenere una vita sociale...e poi c'è il boccone amaro da ingoiare per tutta la gavetta che hai fatto per arrivare ad ottenere una professionalità che poi hai dovuto (voluto) abbandonare per il bene del tuo bambino e per altre necessità familiari...e poi c'è la questione che il tuo lavoro non è assolutamente riconosciuto dalla società...

Come dice Lupina ci vorrebbe una via di mezzo, ma questi son sogni.
Roxy
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 552
Iscritto il: mer ott 07, 2009 3:49 pm

Messaggio da Roxy »

violazzurrina ha scritto:Ciao Roxy dal tuo racconto non si capisce se tuo marito ti aiuta in casa o meno. Non potrebbe permetterti di stare una sera a settimana sul divano a guardare un film mentre lui fa fare i compiti al bambino e magari passa a prendere una pizza al volo ? Così tu non devi cucinare ?
A me sembri molto stanca ti mancano gli spazi per te. Lascia un po' correre la casa...

Eh ... che dirti Viola ... non hai tutti i torti.
Mio marito in casa mi aiuta sicuramente. Però lui è più il tipo che magari finisce di lavare i piatti o pulisce per benino la cucina (che è già un aiutone).
Lui pensa però che Samuele se la dovrebbe cavare da solo perchè ormai ha 11 anni e magari ha anche ragione, ma che devo dirti, forse sono io che, cuore di mamma, non riesco a lasciarlo da solo se lo vedo in difficoltà. E purtroppo posso seguirlo solo alla sera dopo cena, perchè quando arrivo a casa è tutto un corri corri.
Lui in teoria dovrebbe già aver fatto tutto coi nonni nel pomeriggio ma ... sai com'è. Devi controllare che abbia davvero fatto tutto (alle medie ci sono un sacco di materie da preparare) e devi anche insegnargli a organizzarsi il lavoro nella settimana, non solo quello per il giorno dopo.
Ci sarebbe un sacco di lavoro da fare ma il tempo è quello che è ... e i maschi sono un po' ... come dire ... confusionari, pasticcioni, e anche un po' fannulloni, diciamolo
mummychiara

Messaggio da mummychiara »

La mia vita è esattamente come la tua, IDENTICA, e quanti pianti come te.
Possiamo solo sentirci meno sole confrontandoci, aiutandoci e tirandoci su a vicenda altrimenti c'è da impazzire!
Roxy
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 552
Iscritto il: mer ott 07, 2009 3:49 pm

Messaggio da Roxy »

moon373 ha scritto:Eh Roxi, anche il mio ha i piedoni più grossi dei miei! :eeeeeeeeeee.
Mi fa così brutto quando vado a comprargli le scarpe!
Intanto un grosso abbraccio da mamma a mamma :ok:
Poi ti dico che questi momentacci capitano a tutte: è la vita purtroppo ma tutto si supera e passa!
Forse dirò una stronzata ma una donna a ore che ti faccia un po' di pulizie a casa no?
Io ho risolto così: lavoro a 40 km da casa e vado via presto al mattino.
Faccio la maestra ma il viaggio mi porta via quasi due ore tra andata e ritorno e quando ho le riunioni torno alla sera tardi!
Potrebbe essere una soluzione: almeno hai una cosa in meno a cui pensare!
Hai più tempo per te e per i tuoi e ci guadagni anche in salute!

giusto, giusto, da considerare.
per il momento ho preso una signora che mi stira una volta alla settimana e già con questo tiro un sospiro di sollievo:clap2:
Roxy
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 552
Iscritto il: mer ott 07, 2009 3:49 pm

Messaggio da Roxy »

roxy74 ha scritto:Eheheheio ho il 40 di piedi, magari ci mette un pò a superarmi ehehehehhe :cisssss:

Come va??

Ciao cara,
un po' meglio grazie.
Ieri mi sono fatta la mia mezza giornata di ferie e mi sono goduta il mio piccolo.
Mi sono fatta due lavoretti in casa, ho seguito Samuele con i compiti, ho preparato una buona cenetta (a tavola alle 19.25!!!!!!); ho finito presto in cucina, steso il bucato in tempo zero, messo a letto Samy alle 21.30 (rarissimo anche questo) e sono riuscita persino a vedermi il film "Sex and the city" - giornata g-l-o-r-i-o-s-a

se solo fosse sempre così ...
Roxy
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 552
Iscritto il: mer ott 07, 2009 3:49 pm

Messaggio da Roxy »

Sharazade ha scritto:Ciao Roxy,
sai come altre anche io sono a casa e per certi versi mi sento una privilegiata. Ma non ci crederai...corro anche io. Corro perchè da una mamma a casa ci si aspetta che la casa sia sempre a posto, che segua sempre le riunioni a scuola, che accompagni sempre i figli dovunque abbiano necessità, che facciano la spesa giornalmente e che facciano seguire alla famiglia una dieta bilanciata. E poi c'è il traffico...30 minuti per portarlo a scuola, 30 minuti per tornare a casa e viceversa. E poi ci sono gli sguardi delle donne che lavorano che ti guardano come se tu fossi una specie di spregevole mantenuta....e poi c'è la difficoltà a mantenere una vita sociale...e poi c'è il boccone amaro da ingoiare per tutta la gavetta che hai fatto per arrivare ad ottenere una professionalità che poi hai dovuto (voluto) abbandonare per il bene del tuo bambino e per altre necessità familiari...e poi c'è la questione che il tuo lavoro non è assolutamente riconosciuto dalla società...

Come dice Lupina ci vorrebbe una via di mezzo, ma questi son sogni.
Ciao Sharazade,
veramente incisivo anche il tuo intervento. C'è davvero tanto di sensato in quello che dici che è giusto mettersi in testa che una soluzione davvero ideale è molto difficile da trovare.
Converrebbe essere ottimisti e accettare ognuno la propria realtà prendendo il buono che c'è e cercando di migliorare il brutto, facendosi anche un po' scivolare di dosso certe cose per crucciarsi meno.
Dal canto mio, ti posso solo dire, da mamma che lavora, complimenti per la tua scelta e per le tue rinunce professionali (ci vuole coraggio anche per questo); e sii fiera del tuo lavoro che fai tutti i giorni, pensa che fai del bene a tuo figlio e alla tua famiglia.
Le mantenute sono altre ...
un abbraccio anche a te
Roxy
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 552
Iscritto il: mer ott 07, 2009 3:49 pm

Messaggio da Roxy »

Voglio davvero ringraziare tutte voi che mi siete state vicino e mi avete dato forza.
Solo noi donne sappiamo farlo così bene ...

un bacio a tutte :bacio:
Rispondi