chiarimento sulla stimolazione del seno (lenina help)

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Avatar utente
val3nt1na
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7170
Iscritto il: mer ago 05, 2009 7:05 pm

chiarimento sulla stimolazione del seno (lenina help)

Messaggio da val3nt1na »

ho ripensato all'esperienza dell'allattamento con lorenzo e ho ancora un dubbio.
per i primi tre mesi,prima di dare l'aggiunta,io lo attaccavo da entrambi i seni almeno mezzora,senza mai saltare nemmeno una volta. usavo pure il tiralatte tra le poppate per stimolare,ma al massimo tiravo 30 ml.
al terzo mese,per sfinimento e poca volontà,ho smesso di attaccarlo (mea culpa).

mi dite dov'è stato l'errore nella mia stimolazione?
per il prossimo mi voglio preparare al meglio!!!



Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Cosa intendi per "senza saltare nemmeno una volta"?

I segreti per un buon allattamento iniziano immediatamente dopo la nascita.

Se l'ospedale lo permette (ma se non lo permette bisognerebbe insistere) bisognerebbe attaccare il bambino entro 30 minuti.

Meglio di tutto (sempre che stia bene) è attaccarlo prima di fare qualunque altra cosa (anche di lavarlo o pesarlo che non sono cose così urgenti).

L'allattamento deve essere a richiesta.

Solo nel primo mese è consigliabile non superare le 5 ore fra una poppata e l'altra (neanche di notte).

Per allattamento a richiesta non si intende "quando vuole ma non prima di 2 ore" (1 ora 3 ore..)

Si intende attaccare, soprattutto i i primi tempi, il bambino anche ogni mezz'ora se lo richiede permettergli di stare al seno come e quanto vuole.

Di solito si consiglia di offrire al bambino un seno, quando si stacca spontaneamente offrirgli l'altro (se lo vuole) alla poppata successiva iniziare dal secondo seno.

Importantissimo per una buona stimolazione è anche l'attacco del bimbo.

è importante non dare nulla, ne soluzione glucosata (pretendere che non venga data neanche in ospedale) nè acqua, nè tisane di nessun tipo solo latte materno.

almeno per i primi 15 giorni ma meglio 30 sarebbe meglio evitare al 100% anche ciucci e biberon (e all'ospedale controllare che non vengano date aggiunte di LA)

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

La quantità tirata con il tiralatte non è indicativa della produzione.
è proprio una produzione a se perchè il tiralatte viene riconosciuto come un bambino aggiuntivo in pratica.

Avatar utente
val3nt1na
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7170
Iscritto il: mer ago 05, 2009 7:05 pm

Messaggio da val3nt1na »

lenina ha scritto:Cosa intendi per "senza saltare nemmeno una volta"?

I segreti per un buon allattamento iniziano immediatamente dopo la nascita.

Se l'ospedale lo permette (ma se non lo permette bisognerebbe insistere) bisognerebbe attaccare il bambino entro 30 minuti.

Meglio di tutto (sempre che stia bene) è attaccarlo prima di fare qualunque altra cosa (anche di lavarlo o pesarlo che non sono cose così urgenti).

L'allattamento deve essere a richiesta.

Solo nel primo mese è consigliabile non superare le 5 ore fra una poppata e l'altra (neanche di notte).

Per allattamento a richiesta non si intende "quando vuole ma non prima di 2 ore" (1 ora 3 ore..)

Si intende attaccare, soprattutto i i primi tempi, il bambino anche ogni mezz'ora se lo richiede permettergli di stare al seno come e quanto vuole.

Di solito si consiglia di offrire al bambino un seno, quando si stacca spontaneamente offrirgli l'altro (se lo vuole) alla poppata successiva iniziare dal secondo seno.

Importantissimo per una buona stimolazione è anche l'attacco del bimbo.

è importante non dare nulla, ne soluzione glucosata (pretendere che non venga data neanche in ospedale) nè acqua, nè tisane di nessun tipo solo latte materno.

almeno per i primi 15 giorni ma meglio 30 sarebbe meglio evitare al 100% anche ciucci e biberon (e all'ospedale controllare che non vengano date aggiunte di LA)
-intendevo ogni volta che gli davo il biberon con l'aggiunta:prima non saltavo mai di attaccarlo.
-all'ospedale me l'hanno dato dopo una mezzora,l'ho attaccato ma dormiva.in seguito poichè dormiva sempre,ho chiesto aiuto ma nemmeno coi pizzicotti (DELLE OSTETRICHE,NON MIEI) si attaccava.
-anche a casa faceva tanta fatica ad attaccarsi perchè sembrava stanco,io lo attaccavo comunque,ciucciava,anche mezzora,ma io non vedevo il latte uscire dalla sua bocca come accadeva ai figli delle mie amiche.

devo dire onestamente che la mia gine mi aveva consigliato di evitare il biberon e al massimo se proprio volevo dare l'aggiunta di usare il cucchiaino,ma la pressione delle nonne per me è stata troppo pesante.

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Non tutti i bimbi ciucciano finchè il latte gli esce dalla bocca eh.

E non tutte abbiamo i seni pieni e grosse perdite di latte (a me la produzione si è assestata prestissimo e avevo i seni mosci già dopo un mese)

Spesso i bambini dopo il parto tendono a essere stanchi (come non capirli) sarebbe consigliabile tenerli sempre a contatto vicino al seno in modo che possano ciucciare quando vogliono senza dover far lo "sforzo" di chiedere.

Un bambino affamato fa poca pipì e passa dal pianto disperato alla completa apatia è su questo che bisogna eventualmente basarsi.

Le nonne bisogna guardarle e dire "sì sì" poi fare il contrario :cisssss:

Avatar utente
val3nt1na
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7170
Iscritto il: mer ago 05, 2009 7:05 pm

Messaggio da val3nt1na »

lenina ha scritto: Un bambino affamato fa poca pipì e passa dal pianto disperato alla completa apatia è su questo che bisogna eventualmente basarsi.

Le nonne bisogna guardarle e dire "sì sì" poi fare il contrario :cisssss:
infatti questo l'ho imparato qui.la pediatra dopo 2 giorni ci disse che il bambino non cresceva e via con l'inferno della doppia pesata........non ci disse mai di insistere con l'allattamento,anzi mi disse proprio -lei il latte non ce l'ha-.ma questa è storia di molte.

per le nonne ora so come gestirle,ma l'ho imparato con gli anni :ehehe:
grazie

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

val3nt1na ha scritto:infatti questo l'ho imparato qui.la pediatra dopo 2 giorni ci disse che il bambino non cresceva e via con l'inferno della doppia pesata........non ci disse mai di insistere con l'allattamento,anzi mi disse proprio -lei il latte non ce l'ha-.ma questa è storia di molte.
Dopo BEN due giorni? che io sappia dopo 2 giorni bimbi calano non aumentano e le mamme non hanno latte (ma è normale che non lo abbiano dopo 2 giorni è raro che ci sia già la montata)

Lorenzo ha recuperato il calo dopo i 15 giorni di vita.

Avatar utente
val3nt1na
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 7170
Iscritto il: mer ago 05, 2009 7:05 pm

Messaggio da val3nt1na »

quindi se lo avessi attaccato proprio SPESSO sarei riuscita a dargli solo il mio latte? (ovviamente se non avessi dato l'aggiunta di LA)

un particolare:quando gli davamo l'aggiunta,la prima settimana,ci metteva anche 1 ora a prendere 20 ml. forse non aveva fame?????!!!!!!!!

Rispondi