a volte non ci capiamo...

magica_emy
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 881
Iscritto il: mer ago 19, 2009 11:24 am

Messaggio da magica_emy »

ho provato a dirgli: informati, leggi, documentati.
Lui è convinto che 'non si può' mangiare di continuo (e questo perché esiste un'altra scuola di pensiero sull'allattamento, e lui, ovviamente segue quella) e che spesso, il fatto che lei riprenda a piangere significa che la tetta non era la soluzione giusta.
Secondo lui, non capisco i bisogni della gnoma, magari ha solo sonno (io la faccio addormentare al seno) e non è giusto che si addormenti al seno, perché poi la poso e piange ugualmente (magari perchè dobbiamo cenare o pranzare), oppure ha le colichette (secondo lui se l'attacco non le faccio bene...), insomma, il più delle volte l'ho vinta io, anche perché quando piange da strazio mi fa troppo male.
Il risultato è però che lui sta col broncio.
Ecco perché vorrei che il pediatra mi venise incontro. Magari se glielo dice uno esterno, capisce.



Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

magica_emy ha scritto:ho provato a dirgli: informati, leggi, documentati.
Lui è convinto che 'non si può' mangiare di continuo (e questo perché esiste un'altra scuola di pensiero sull'allattamento, e lui, ovviamente segue quella) e che spesso, il fatto che lei riprenda a piangere significa che la tetta non era la soluzione giusta.
Secondo lui, non capisco i bisogni della gnoma, magari ha solo sonno (io la faccio addormentare al seno) e non è giusto che si addormenti al seno, perché poi la poso e piange ugualmente (magari perchè dobbiamo cenare o pranzare), oppure ha le colichette (secondo lui se l'attacco non le faccio bene...), insomma, il più delle volte l'ho vinta io, anche perché quando piange da strazio mi fa troppo male.
Il risultato è però che lui sta col broncio.
Ecco perché vorrei che il pediatra mi venise incontro. Magari se glielo dice uno esterno, capisce.
Non ci sono scuole di pensiero sull'allattamento.
O meglio ci sono ma da parte di chi l'allattamento non lo conosce.

L'organizzazione mondiale della sanità dice "allattamento a richiesta".

Per le coliche attaccarli va benissimo (se si attaccano) sicuramente è importante dare altri stimoli oltre al seno (giusto che non si convincano che per stare in braccio a mamma devono per forza ciucciare) ma offrirlo non fa male e addormentarli al seno è una cosa belle e sana.

Spiegagli semplicemente che la piccola è in piena esagestazione e che non allattando a richiesta rischieresti di non produrre abbastanza latte.

Avatar utente
Sheireh
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 17185
Iscritto il: mar feb 26, 2008 4:35 pm

Messaggio da Sheireh »

magica_emy ha scritto:Ecco perché vorrei che il pediatra mi venise incontro. Magari se glielo dice uno esterno, capisce.
Non ho molta fiducia che il pediatra ti possa essere d'aiuto in questo, purtroppo.

Dovresti farlo parlare con qualcuno che sei sicura che di allattamento capisca e che, per farlo "star tranquillo", abbia un qualche "nome", tipo medico o altro, da quello che capisco :mumble:

Provare a sentire un'ostetrica? Una consulente LLL?

magica_emy
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 881
Iscritto il: mer ago 19, 2009 11:24 am

Messaggio da magica_emy »

Sheireh ha scritto: Una consulente LLL?
cos'è? :mumble:

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

magica_emy ha scritto:cos'è? :mumble:
Consulente della lega del latte.
L'associazione che sostiene l'allattamento materno riconosciuta anche dall'OMS

http://www.lllitalia.org/

magica_emy
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 881
Iscritto il: mer ago 19, 2009 11:24 am

Messaggio da magica_emy »

viola 52 ha scritto:a proposito, come va?
a parte queste incomprensioni con lui, tutto fila liscio.
è bellissimo essere mamma... starei attaccata a lei sempre...

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

magica_emy ha scritto:a parte queste incomprensioni con lui, tutto fila liscio.
è bellissimo essere mamma... starei attaccata a lei sempre...
L'esogestazione si deve vivere in due eh :cisssss:

Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

chiccha ha scritto:Avevo scritto un papiro e ora è sparito :frusta:
Quindi sarò breve ahahah

Il pensiero di Sole mi piace applicato ai mariti che non capiscono un tubo di allattamento e pretendono di mettere il becco.
Però in generale sarebbe meglio, secondo me, che anche i papà si informassero bene bene su come funziona un allattamento al seno, esattamente come fanno le mamme.
In modo da essere veramente di supporto.

Nella mia esperienza, durante la gravidanza, tutto quello che ho appreso ( anche su altri temi) l'ho condiviso con il laserpapà, che poi ha approfondito da sé alcuni temi o dubbi.
Il risultato è stato che il percorso insieme a willy, già nel pancione, l'abbiamo fatto insieme.
Lui sapeva benissimo come funzionavano le cose, le teorie che abbiamo sposato le abbiamo discusse e ragionate insieme e ancora adesso sa perfettamente come replicare a certe sciocchezze che sente ad esempio sulle 3 ore tra una poppata e l'altra, oppure consiglia libri e forum ai colleghi che stanno per diventare papà.

Esempio: gli ho ripetuto un sacco di volte che se mi avesse visto in difficoltà con l'allattamento avrebbe dovuto contattare una consulente della Leche League, anche se non fossi stata d'accordo perchè magari ero in piena baby blues.
Questo prima che conoscessimo le NM :cisssss:
E lui l'avrebbe fatto.

Se penso ai primi giorni, era Dani a posizionarmi al meglio il rospo, a correggermi nell'attacco :ahahaha:

Per concludere: donne educate i vostri uomini!
Ma se son proprio di legno...fregatevene e tirate diritto :fing:
erta quello che intendevo dire; Mirko è come Dani, è informatissimo è un sostenitore di tetta e cosleeping e non avrebbe permesso intromissioni all'inizio quando c'era stata qualche difficoltà.

Ma o sostieni la tua compagna e ti informi o lasci che si gestisca da sola l'allattamento che in fin dei conti è una cosa femminile.

Rispondi