Il lamento del prepuzio

Gli svaghi delle Noimamme
Rispondi
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Il lamento del prepuzio

Messaggio da Paola »

Immagine

Ogni tanto ho bisogno di confrontarmi con la mia laicità tendente all'anticlericalismo e allora nei blog degli "amici" atei vado a cercare letture che mi "distraggano" dagli "amici" preti che invece mi orientano il cervello alla scomemssa pascaliana.

Mi sono imbattuta quindi in questo libricino (libricino non per sminuire la sua bellezza ma perché è di quelli che si leggono in un paio di giorni, che non ti obbligano molto a pensare, che ti fanno ridere di notte mentre li sfogli e che ti riconciliano con la letteratura americana) scritto da un giovane americano ebreo: Shalom Auslander, cresciuto in un quartiere ebreo, educato da un cultura ebrea ortodossa, ha frequentato scuole ebree, e subito, viene da pensare leggendolo che sono curiosi questi ebrei quando si "ghettizzano da soli" in nome della religione e di un rapporto "preferenziale" con Dio che li avrebbe eletti a popolo eletto.

Impossibile non pensare a woody allen, alla paradoDIA di un rapporto con Dio che lega indissolubilmente a doppio filo, un Dio incazzato, lunatico, stronzo che si occupa della vita di ogni credente con una presenza così pesante (di Orwelliana memoria) da risultare dittatoriale, un thruman show religioso di una vita cablata sul dio che vede e provvede.
Da parte dell'autore un approccio nichilista a tratti esilerante.

Il bello è che c'è di mezzo un figlio (un figlio vero di Auslander e un figlio personaggio del libro) e c'è la voglia di non trasmettergli tutti quei "sensi di colpa" e frustrazioni che un credente (ebreo ma anche cattolico) si porta appresso sin dai primi catechismi all'oratorio. Se li porta appresso anche gente come me che è relativista, critica, anticlericale tendente all'ateismo, figuriamoci chi crede.

E quindi parte una trattativa con questo dio, una specie di deposizione delle armi in questo conflitto a fuoco (ove si negozia per ogni peccato vero o presunto) affinché il figlio non debba portare il peso di un'educazione religiosa asfissiante.

Ho sorriso nel leggerlo, soprattutto sul finale, come se il lettore avesse trovato per me la "giustificazione" all'aver esonerato Jacopo dalle ore di religione a scuola, insomma, un patto anche mio con quel dio che sarà incazzato di sicuro per la mia scelta hahahah!

A chi lo consiglio? a Tutti ma può essere una bella idea regalo di Lavinia a S. per Natale.


zizzia
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5858
Iscritto il: sab dic 16, 2006 1:35 pm

Messaggio da zizzia »

L'avevo segnato tra i libri da acquistare!
Moni Ovadia e i libri di Elena Lowenthal, in particolar modo quelle sue barzellette, ti fanno comprendere più di tanti altri che cosa significhi essere ebreo!
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

Ecco zizziaccia, non sapevo nemmeno che vi fossero i libri segnalati da acquistare! hahaha
Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

Grazie della segnalazione!

Oh, ma alla fine hai esonerato Jacopo?! Non c'è più religione (!), tu che credi più di me alla scommessa pascaliana esoneri, e noi che siamo in zona agnostic-ateismo abbiamo il figlio entusiasta dell'ora di religione ahahaha!
Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

ahhaha sì esonerato, e lui fa il segno della croce passando davanti al cimitero mentre lo porto a scuola, è dio, incazzato, ne sono certa! hahaha
zizzia
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5858
Iscritto il: sab dic 16, 2006 1:35 pm

Messaggio da zizzia »

Paola M. ha scritto:ahhaha sì esonerato, e lui fa il segno della croce passando davanti al cimitero mentre lo porto a scuola, è dio, incazzato, ne sono certa! hahaha
ben ti sta! ahahahah

ma perchè l'hai esonerato?? (ok ok vado a leggermi post appost)

e adesso? glielo spieghi tu il vero significato del natale? glielo dici tu che la nascita di gesù bambino è più importante dell'arrivo di santa lucia? ahahahaha
Rispondi