non lo farò mai più vaccinare

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Avatar utente
MatifraSo
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 10471
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:59 pm

Messaggio da MatifraSo »

Solange ha scritto:è successo nell'83, il vaccino è obbligatorio dal 1966 e col Sabin c'erano rischi di contrarre la malattia.
Quindi quando si è vaccinata questa persona c'era ancora il Sabin?


Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

Notare che lo stesso vaiolo che si ritene sia stato sconfitto grazie ai vaccini è in realtà una malattia che può colpire anche popolazioni vaccinate al 100%: Nel 1977 l'OM scrive: Durante la lotta decennale per l'eliminazione del vaiolo è emerso che il vaiolo può diffondersi anche in una popolazione completamente vaccinata. Pertanto si è adottata un'altra strategia: le vaccinazioni di massa sono state sostituite da un monitoraggio e da un trattamento mirato della malattia"

eppure tutti credono che sia stato sconfitto dai vaccini....
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Solange ha scritto:No Elena, non faccio questa scelta per egoismo, perchè so di potermelo permettere essendoci un'alta percentuale di vaccinati.

La faccio perchè informandomi sono arrivata alla conclusione che il merito non è dei vaccini se certe malattie nel nostro paese non esistono più.

in Italia la peste non esiste più eppure esiste n altri paesi; nonostante questo nessuno ha mai formulato il vaccino.

Il vaccino antipolio aveva senso quando le condizioni igieniche del notro paese erano scarsissime ed essendo una malattia oro fecale era probabile prenderla attraverso l'acqua sporca. Oggi non ha più senso!
E invece tante altre malattie esistono nonostante le condizioni igeniche favorevoli.
Si tratta comunque di un discorso di idee.

Io penso realmente che i vaccini abbiano limitato la diffusione di molte malattie e credo che presto molti vaccini non saranno più necessari.

Io vedo Lorenzo che non berrà acqua sporca ma tocca ovunque e le mani in bocca se le mette, se la poliomelite fosse endemica un po' di rischio ci sarebbe.

Non tutte le malattie sono uguali, la peste obiettivamente è difficile prenderla con buone condizioni igeniche la stessa cosa non si può dire per altre malattie.

Tu puoi dirmi con sicurezza al 100% che se dovessi andare in un paese con poliomelite endemica ma con sicurezza di acqua pura non le faresti comunque il vaccino? :mumble:

La peste è scomparsa molto prima della poliomelite quando mia mamma era piccola le condizioni igenico sanitarie erano già buone soprattutto fra la classe media eppure ha avuto compagne con la polio.

Le buone condizioni igenico sanitarie riducono sicuramente il diffondersi delle malattie ma personalmente non sono convinta che basti.
Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

lenina ha scritto:E invece tante altre malattie esistono nonostante le condizioni igeniche favorevoli.
Si tratta comunque di un discorso di idee.

Io penso realmente che i vaccini abbiano limitato la diffusione di molte malattie e credo che presto molti vaccini non saranno più necessari.

Io vedo Lorenzo che non berrà acqua sporca ma tocca ovunque e le mani in bocca se le mette, se la poliomelite fosse endemica un po' di rischio ci sarebbe.

Non tutte le malattie sono uguali, la peste obiettivamente è difficile prenderla con buone condizioni igeniche la stessa cosa non si può dire per altre malattie.

Tu puoi dirmi con sicurezza al 100% che se dovessi andare in un paese con poliomelite endemica ma con sicurezza di acqua pura non le faresti comunque il vaccino? :mumble:

La peste è scomparsa molto prima della poliomelite quando mia mamma era piccola le condizioni igenico sanitarie erano già buone soprattutto fra la classe media eppure ha avuto compagne con la polio.

Le buone condizioni igenico sanitarie riducono sicuramente il diffondersi delle malattie ma personalmente non sono convinta che basti.
no, non è questione di idee. tu la pensi così per tua convinzione (è questo quello che hai detto?), io perchè mi sono letta un po' di documenti in proposito!

se dovessi andare in un paese a rischio mi informerei sul da farsi, di certo non vaccinerei ad occhi chiusi.

e magari mi farei fare le analisi anche io, non sono mica certa di essere ancora immune. si pensa che l'immunità sia "abbastanza lunga" ma non si sa quanto.

se davvero i vaccini fossero la risposta sottoporrebbero tutti, ciclicamente, a esami del sangue e vaccinerebbero chi risulti non essere più immune, non credi?

mio fratello vaccinato contro il morbillo, a 16 anni se l'è preso, io ho avuto gli orecchioni a 13 e la rosolia a 16 nonostante l'MPR ne non siamo due casi sfigati, è abbastanza frequente prendere la malattia per cui si è stati vaccinati in età adulta uando l'immunità sparisce o si abbassa.
Sydhel

Messaggio da Sydhel »

ragazze...non volevo sollevare un simile polverone...
personalmente rimango della mia idea, e cioè che non farò più vaccinare Angelo.Anche se non credo che questo vaccino sia stato sufficiente per provocargli un danno neurologico.
Penso che se davvero lo avesse avuto, il suo atteggiamento si protrarrebbe per tutto il giorno. Probabilmente piange a causa dei vaccini, il motivo preciso non potremo mai saperlo, sommato al fatto che la sera si aggiunge la stanchezza accumulata durante il giorno e l'ansia che probabilmente ha assorbito da me.

Io spero solo che passi presto, purtroppo non posso non essere in ansia, il libro l'ho letto ed è impossibile pensare di stare tranquilla perchè lui sia tranquillo. sono un essere umano con delle reazioni umane e il fatto di leggere che mio figlio potrebbe aver subito chissà quale danno permanente mi mette angoscia...non posso farci niente :(

Però vorrei rispondere a chi insiste col dirmi che sono coliche.
Angelo ha sofferto di coliche dal quinto giorno di vita e ripeto che so riconoscere benissimo il suo tipo di pianto e il suo atteggiamento di quando ha le coliche, sono sua mamma e penso ormai di conoscerlo un po' :)
Gwen

Messaggio da Gwen »

Solange ha scritto:è successo nell'83, il vaccino è obbligatorio dal 1966 e col Sabin c'erano rischi di contrarre la malattia.
Sì appunto, ma ora non è più possibile che accada una cosa del genere.
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Solange ha scritto:no, non è questione di idee. tu la pensi così per tua convinzione (è questo quello che hai detto?), io perchè mi sono letta un po' di documenti in proposito!

se dovessi andare in un paese a rischio mi informerei sul da farsi, di certo non vaccinerei ad occhi chiusi.

e magari mi farei fare le analisi anche io, non sono mica certa di essere ancora immune. si pensa che l'immunità sia "abbastanza lunga" ma non si sa quanto.

se davvero i vaccini fossero la risposta sottoporrebbero tutti, ciclicamente, a esami del sangue e vaccinerebbero chi risulti non essere più immune, non credi?

mio fratello vaccinato contro il morbillo, a 16 anni se l'è preso, io ho avuto gli orecchioni a 13 e la rosolia a 16 nonostante l'MPR ne non siamo due casi sfigati, è abbastanza frequente prendere la malattia per cui si è stati vaccinati in età adulta uando l'immunità sparisce o si abbassa.
Le so queste cose Sole conosco i dubbi legati ai vaccini e so che non sempre la copertura è piena.
Le mie idee non me le sono fatte così.
Me le sono fatte pure io guardando documenti e varie.
ho visto i contro e ho visto i pro, personalmente ho giudicato che i pro superassero i contro.

Tu pensi che non siano legati vaccini e non avanzamento delle malattie, le statistiche però mostrano che man mano che sono aumentati i vaccini sono diminuite le persone infette.

Ma soprattutto è diminuita la mortalità legata a quelle malattie perchè anche nei casi in cui la copertura non è piena la si prende in modo più leggero generalmente.

So anche che con la vaccinazione per la rosolia sono diminuite le nascite di bambini ciechi e questo è innegabile.

Una mamma non immunizzata oggi ha poche possibilità di prendere la rosolia in gravidanza perchè comunque non è endemica.

Personalmente credo che i vaccini siano utili, tu credi il contrario e rispetto la tua scelta non ti direi mai di vaccinare Sveva ne penso che tu sia matta o nulla di simile partendo da fonti simili facciamo scelte diverse dovute a una percezione diversa della cosa direi che è una cosa abbastanza normale e frequente no?
losbanos

Messaggio da losbanos »

Solange ha scritto:attenzione, lui è contrario ma lo è sulla base di dati statistici e ricerche effettuate dai ministeri della salute dei paesi in cui vengono fatte le vaccinazioni e dalla OMS stessa. quindi non è tanto la sua opinione ad avermi convinta quanto l'analisi dei numeri nudi e crudi.
questo è l'ultimo riassunto redatto dal WHO sul tema delle vaccinazioni nel mondo per il 2008, è stato pubblicato questo proprio questo mese

http://www.who.int/immunization/newsroo ... nglish.pdf
Rispondi