non lo farò mai più vaccinare

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
Avatar utente
stefyna77
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3806
Iscritto il: mer ott 17, 2007 3:37 pm

Messaggio da stefyna77 »

Sydhel ha scritto: cos, no il pianto non è continuo...capita dalle 7 di sera circa in poi. ieri sera è stato male fino all' 1,30

scusa mi inserisco solo in questo punto....
questo è l'orario TIPICO delle coliche...e spesso appaiono intorno ai 2 mesi..

Se fosse un problema legato ai vaccini credo che il pianto sarebbe continuativo !!!!!

penso che ti sia fatta condizionare eccessivamente dal libro di Gava, letto nel momento sbagliato, probabilmente,
considerando anche che già non eri convinta di fare la vaccinazione...
Spesso ci lasciamo suggestionare ...purtroppo !! In più quel signore gentilissimo dovrebbe davvero andare gentilmente a cagare !!!!!!!

e come dice SOlange, io segnalerei questa cosa !!!

Fossi in te, farei vedere Angelo da un altro pediatra , per farti stare tranquilla !!

un bacione !! :bacio:



Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

lenina ha scritto:Ecco io non credo che migliori condizioni igenico sanitarie debellino virus come quello della polio e quello della difterite.

perchè se le condizioni igenico sanitarie buone fossero sufficienti a evitare il rischio di prendere forme virali in Italia sarebbero scompare anche varicella e similari no?
No, dipende dal tipo di virus, punto primo e dal veicolo di contagio.

le malattie che si trasmettono per via aerea sono diverse da quelle che si trasmettono per via orale, oro fecale o tramite sangue infetto.

Gwen

Messaggio da Gwen »

Solange ha scritto:perchè ho già detto che mi sono informata e sono tranquillissima; l'ho messa su questo piano pperchè mi pareva che la mia posizione fosse già chiara.
Scusa, forse è sfuggito qualcosa a me, mi interessava sinceramente sapere su quali informazioni ti sei basata, ma non in modo polemico, però per il resto do ragione a lenina: credi davvero che se non fossero tutti vaccinati basterebbe migliorare le condizioni igieniche per evitare le epidemie?E con il fattore immigrazione come la mettiamo?

Avatar utente
MatifraSo
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 10471
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:59 pm

Messaggio da MatifraSo »

vavi ha scritto:(io si)
Di che età? Io ne ho visto uno che ero bambina, metti sarà stato l'80. Questa ragazza aveva circa 20 anni. Qiundi nata fine '50-primi '60. Ora basta vedere da quando c'è il vaccino apposito.

E, sfiga a parte, mi pare che nei vaccini ci sia una piccola percentuale di persone che prendono la malattia propio dai vaccini (se è una cagata scusate :red: ).

Gwen

Messaggio da Gwen »

Mati-fra&so ha scritto: E, sfiga a parte, mi pare che nei vaccini ci sia una piccola percentuale di persone che prendono la malattia propio dai vaccini (se è una cagata scusate :red: ).
No, non è propriamente così: ci sono vaccini "morti" come ad esempio l'esavalente, che non prevedono che si inietti il virus che può scatenare la malattia, nemmeno fittizia.
Infatti le reazioni nella norma sono febriciattola, nervosismo, ma non il manifestarsi della malattia.
Invece altri hanno il virus attivo MA ATTENUATO il che vuol dire che tra le possibili reazioni può esserci (ma non è detto) una fittizia riproduzione della malattia (ad esempio il vaccino per morbillo o varicella, rosolia e parotite). Ma si tratta di eventuali manifestazioni blande, come la febbre o gli sfoghi cutanei tipici di malattie come morbillo, varicella ecc., e sono fittizie, quindi durano molto poco, avvengono (se avvengono) in maniera leggera e soprattutto non portano ad un contagio.
Ed essendo pure blande non possono portare alle conseguenze gravi eventuali, o alle complicazioni per le quali si fanno questi vaccini.

Ovviamente per malattie gravi come la polio ecc. non esiste che vengano iniettati virus attivi, anche se attenuati, è così da anni ormani.

Avatar utente
stefyna77
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 3806
Iscritto il: mer ott 17, 2007 3:37 pm

Messaggio da stefyna77 »

io credo che nessuna di noi cambierà opinione :-)

però è bello leggere questo "scambio di idee":...è molto utile e soprattutto molto interessante !!!!

Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

Mati-fra&so ha scritto:Di che età? Io ne ho visto uno che ero bambina, metti sarà stato l'80. Questa ragazza aveva circa 20 anni. Qiundi nata fine '50-primi '60. Ora basta vedere da quando c'è il vaccino apposito.

E, sfiga a parte, mi pare che nei vaccini ci sia una piccola percentuale di persone che prendono la malattia propio dai vaccini (se è una cagata scusate :red: ).
è successo nell'83, il vaccino è obbligatorio dal 1966 e col Sabin c'erano rischi di contrarre la malattia.

Avatar utente
MatifraSo
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 10471
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:59 pm

Messaggio da MatifraSo »

Gwen ha scritto:No, non è propriamente così: ci sono vaccini "morti" come ad esempio l'esavalente, che non prevedono che si inietti il virus che può scatenare la malattia, nemmeno fittizia.
Infatti le reazioni nella norma sono febriciattola, nervosismo, ma non il manifestarsi della malattia.
Invece altri hanno il virus attivo MA ATTENUATO il che vuol dire che tra le possibili reazioni può esserci (ma non è detto) una fittizia riproduzione della malattia (ad esempio il vaccino per morbillo o varicella, rosolia e parotite). Ma si tratta di eventuali manifestazioni blande, come la febbre o gli sfoghi cutanei tipici di malattie come morbillo, varicella ecc., e sono fittizie, quindi durano molto poco, avvengono (se avvengono) in maniera leggera e soprattutto non portano ad un contagio.
Ed essendo pure blande non possono portare alle conseguenze gravi eventuali, o alle complicazioni per le quali si fanno questi vaccini.

Ovviamente per malattie gravi come la polio ecc. non esiste che vengano iniettati virus attivi, anche se attenuati, è così da anni ormani.
Grazie Gwen!

Rispondi