I cinque linguaggi dell'amore dei bambini

Rispondi
Avatar utente
Ipomea
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 1354
Iscritto il: sab dic 16, 2006 9:24 am
Contatta:

I cinque linguaggi dell'amore dei bambini

Messaggio da Ipomea »

E ora aspetto Sara per spiegare bene dato che io lo sto terminando in questi giorni.

In sostanza il punto chiave del libro (che vale per la comunicazione in generale più che solo per i bimbi eh..) è molto sullo stile Rogersiano/gordon...

Partendo dal presupposto che l'amore di un bambino non è filtrato dalle mille convenzioni sociali che invece intervengono nella comunicazione e nell'espressione delle emozioni degli adulti, gli autori spiegano come ogni bambino abbia bisogno della sua certezza di essere amato e la ricava mediante 5 canali prioncipali:a volte sono mescolati a volte esclusivi.
1 Momenti speciali
2 Parole di incoraggiamento
3 Doni
4 gesti di servizio
5 contatto fisico.

E nessuno di questi è rilevabile o utile se non viene supportato dal concetto di amore incondizionato e ascolto attivo.

In questa ultima fase, parlando di ascolto attivo vi parlerò presto del metodo gordon, famoso psicanalista che ha trasportato praticamente in campo pedagogico pratico la filosofia rogersiana.
In sostanza per questo psicologo (che ha fondato una scuola con dei veri corsi di comunicatività per genitori e insegnanti) se vengono create le condizioni di ascolto e partecipazione emotiva tra genitore e figlio (e nel mio interesse anche tra alunno e insegnante) le azioni di disciplina rimangono marginali e sono meno mortificanti.
In particolare minacciare, comandare, ordinare ecc....
Insomma rimane importante lavorare sul problema dell'ambiente affettivo e della comunicazione empatica prima che pensare alle azioni disciplinari nell'educazione.

Se vi capita leggetelo che è bellissimo.



Tags:

sullaby

Messaggio da sullaby »

Eccomi con quello "originale" che altro non si intitola che I CINQUE LINGUAGGI DELL'AMORE, di Gary Chapman. (ELLEDICI)

Intanto chi è costui?
E' nient'altro che un consulente matrimoniale statunitense, che pertanto svolge incontri e seminari sul matrimonio in tutti gli States. Uno che ne ha viste di tutti i colori... e qualcuna ce ne racconta, pure.

Il suo libro vuole cercare di essere uno strumento: perchè a volte non ci sentiamo amate, mentre il nostro lui ci dice di fare mille cose per noi? Il concetto che il libro esprime è semplice: parliamo due linguaggi dell'amore diversi.

I linguaggi sono gli stessi di cui ha parlato sopra Ipo, anche per gli adulti, e conoscere qual è il proprio e qual è quello del proprio partner ci permette di comunicare davvero. Insomma, come dire "ti amo" facendo sì che l'altro capisca proprio "ti amo"...

Io l'ho regalato, l'ho consigliato, lo consiglio: vedo che lo leggono più le donne che gli uomini, ma che anche se uno solo dei due lo legge in una coppia serve. Almeno per conoscersi meglio.

Concludo dicendo che si legge benissimo, è ricco di esperienze, esempi, suggerimenti, e alla fine ci sono persino delle tracce di riflessione per gli sposi insieme o per chi frequenta gruppi di sposi... meglio di così!

Buona lettura!!

Avatar utente
marika
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5165
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Messaggio da marika »

L'avevo già consigliato io nel forum vecchio parlando con qualcuna: non scherzo quando dico che sono libri che cambiano la vita!!

Avatar utente
Ipomea
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 1354
Iscritto il: sab dic 16, 2006 9:24 am
Contatta:

Messaggio da Ipomea »

UP per moni e luvi.

nene70
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7426
Iscritto il: ven dic 15, 2006 11:54 pm

Messaggio da nene70 »

:bacio: grazie, io a volte per mancanza di tempo ,deficito in affetto e do troppo in praticità ...

Rispondi