GROSSO LIMITE

Il luogo del pensiero, dell'approfondimento, della discussione; società, politica, religione e tanto altro su cui riflettere, un occhio critico sul mondo che ci circonda.
Avatar utente
Daria
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6327
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:36 pm

GROSSO LIMITE

Messaggio da Daria »

Il mio grosso limite da sempre e' stato quello di aver fatto crescere troppo in fretta Damiano, troppo spesso mi sorprendo a pensare che Dami e' un bimbo piccolo, di soli tre anni e qualche mese, dal quale io pretendo veramente troppo, l'ho costretto a diventare indipendente troppo presto, ad arrangiarsi da solo e spesso veramente lo tratto come se fosse un bambino gia' grande senza rendermi conto che e' un cucciolotto. Di questo mi sono ancora piu' resa conto al mare, dove bimbi della usa eta' erano ancora messi sul seggiolone, coccolati in braccio, portati nel passeggino, protetti dai genitori. Io invece pretendo di continuo che lui si arrangi, che faccia da se, e questo soprattutto da quando e' nato Enea...Lui a volte chiede la mia presenza, vuole il mio aiuto e io sempre a ripetergli: Su sveglia, sei grande, devi farcela. Mi capita di essere in giro e farlo entrare solo nei negozi per prendere il giornale o il pane, e avere degli atteggiamente eccessivamente responsabilizzanti. Vorrei fare un passo indietro, avere le forza di fermarmi. Cosi spesso mi soprendo a sgridarlo, ad allungargli sculacciate a fargli discorsi eccessivamente PESANTI, mentre verso Enea sono piu' chiocciola, piu' tenera, piu' sorridente (forse anche perche' ha un carattere opposto, sempre sorridente, accondiscenziente, accomodante, cosa che dami non ha visto il suo spirito ribelle e provocatorio)



Avatar utente
Lella
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 4494
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:23 pm

Messaggio da Lella »

Il fatto che te ne rendi conto è già un bel passo avanti.
Sei una donna molto intelligente che si si mette sempre in discussione (forse a volte anche troppo).
Io prima di darti qualche consiglio su Damiano, ti dico di essere meno severa con te stessa, di non pretendere sempre tropppo da te, di perdonarti di più e di volerti più bene.
Vedrai che così facendo migoliorerai anche l'attegiamento con Dami, Dami è un pò il tuo specchio.......questo è quello che sento io.
Ti abbraccio.

Avatar utente
Patrizia
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 6591
Iscritto il: lun dic 18, 2006 8:31 am
Contatta:

Messaggio da Patrizia »

Simo, io credo che questo sia in parte il destino dei primogeniti. Anche io in parte sono così con Sofia: mi accorgo che sono severa, a volte, che pretendo che sia grande mentre tollero molto di più da Leonardo. Ho notato che questa situazione è molto migliorata quando ho razionalmente deciso di:

1) chiedere scusa a Sofia se capivo di aver esagerato nella sgridata, spiegandole che la mamma è un po' nervosa o stanca e dando la colpa a cose che non fossero lei: non la mia stanchezza, ma un problema di lavoro, oppure il mal di pancia oppure il caldo opprimente ...

2) lasciar correre molto di meno con Leonardo, cioè sgridarlo il giusto, visto che anche lui che ormai ha due anni, ne combina di tutti i colori

3) trovare dei momenti solo per me e Sofia, in modo da permetterle di fare la bambina piccola, la MIA cucciolotta

Può tornarti utile la mia esperienza?

paciulfa

Messaggio da paciulfa »

io come te.
l'ho scritto nel post del compleanno di viola. che mi dimentico che e' piccola.
ogni tanto rimedio coccolandomela a oltranza, e glielo spiego.
mi domino.
poi ci ricasco.
e vabbe'.
lei e' felice, quindi forse va bene anche cosi'.
e io che sono una mamma che cresce mi impegno. verra' il giorno in cui sapro' trattarla da piccola... e lei sara' grande ah ah ah

Avatar utente
MANU_
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4340
Iscritto il: ven feb 23, 2007 3:49 pm

Messaggio da MANU_ »

non vorrei criticare gli altri....ma secondo me un bimbo di 3 anni sul passeggino che ci fa??? o sul seggiolone????
per me è giusto che a 3 anni un bimbo sia considerato "grande" ....
o comunque faccia cose che sono giuste per la sua età!
Giulia manco ci sta + nel passeggino tanto è alta.....e dovrei mettercela??!?! no....
è stanca di camminare ogni tanto e se la prende in spalla mio marito o io in braccio per un pò....ma il resto del tempo cammina....
siamo in giro....a mangiare si mangia a tavola.....
ma questo non mi fa credere, forse sbagliando, che voglio troppo da lei....secondo me, ripeto forse sbaglio, voglio il giusto....

e con Simone è lo stesso...un esempio...sarebbe mooolto + comodo fare le scale con lui in braccio.....ma vedo che lui, nel suo piccolo ci sta provando, e lo assecondo...ci metto 5 minuti tra un piano e l'altro ma è lui a porgermi la mano per fare le scale "a piedi" non io che voglio che lui le faccia....

Per cui Simo, secondo me non sbagli, forse a te sembra perchè hai il piccolo che ancora deve essere aiutato in tante cose....ma vedrai che Dami non ne risentirà di questo tuo comportamento/insegnamento....

paciulfa

Messaggio da paciulfa »

MANU ha scritto:non vorrei criticare gli altri....ma secondo me un bimbo di 3 anni sul passeggino che ci fa??? o sul seggiolone????
per me è giusto che a 3 anni un bimbo sia considerato "grande" ....
o comunque faccia cose che sono giuste per la sua età!
non credo stiamo parlando di seggioloni e passeggini in realta'... anche se a simo e' venuto in mente vedendo bimbi "grandi" ancora su seggioloni e passeggini.
almeno nel mio caso e' quando ad esempio la sgrido per una cosa che poi se ci ripenso e' evidentemente della sua eta'. cioe' certe cose non le puoi proprio pretendere da un bimbo di 3 anni secondo me, ma a volte invece uno si dimentica che sono cosi' piccolini e le pretende lo stesso.
oppure, a volte mi capita di limitare un qualche assecondamento, che ne so, anche solo di coccole e poi ci ripenso perche' insomma son cuccioli e di coccole ne hanno bisogno, ma in quel momento li' magari ti sembrava un capriccio. invece magari lo sarebbe fra 3 anni, ma non adesso.
non so se mi sono spiegata.

uddio che poi se mi rileggo sembra che non faccio le coccole a mia figlia ah ah ah ma e' solo un esempio, so che mi capite

Avatar utente
MANU_
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 4340
Iscritto il: ven feb 23, 2007 3:49 pm

Messaggio da MANU_ »

anch'io ho riportato solo l'esempio di Simo x estremizzare....
anche a me è capitato di sentir piangere Simone e dire " Giulia cosa hai fatto?" penso sia naturale almeno 20 volte prima di rendersi conto che non sempre il grande sia il colpevole...

però non credo che la sgridata che oggi simo fa a dami domani non la farà ad enea per lo stesso identico motivo....
forse perchè io sono seconda di 3 fratelli e ho sofferto tanto di queste differenze da parte dei genitori....oltretutto il primo è MASCHIO!....quindi mi sono sempre posta questa condizione .... e spero di poterla portare avanti.....
Giulia viene trattata come una bambina di 3 anni...che poi non c'è un regolamento è ovvio!, ma secondo le regole che mi sono imposta io, lei sa fare certe cose...le fa....non la imbocco perchè vede che imbocco Simone....non la vesto xchè vede che vesto Simone....l'aiuto, la seguo ma non faccio per lei....
è difficile farsi capire...anche perchè poi non sono molto brava!, però ritengo davvero non giusto rimproverarsi per quello che si fa rispetto ai propri figli quando se ne conoscono possibilità e limiti...tutto qui....

paciulfa

Messaggio da paciulfa »

MANU ha scritto: Giulia viene trattata come una bambina di 3 anni...che poi non c'è un regolamento è ovvio!, ma secondo le regole che mi sono imposta io, lei sa fare certe cose...le fa....non la imbocco perchè vede che imbocco Simone....non la vesto xchè vede che vesto Simone....l'aiuto, la seguo ma non faccio per lei....
è difficile farsi capire...anche perchè poi non sono molto brava!, però ritengo davvero non giusto rimproverarsi per quello che si fa rispetto ai propri figli quando se ne conoscono possibilità e limiti...tutto qui....
infatti su questo non ci piove. invece credo sia giusto non rimproverarsi ma a volte fermarsi a riflettere e vedere se per caso invece il tiro non andrebbe corretto un po'. tutto qua. nel mio caso e' quello che cerco di fare e ho notato che la mia "correzione" mi pare dovrebbe andare nel senso di cui parla simo (parlo solo per viola, senza confronti fra fratelli pero').
poi ognuno ha il suo metro e quello che a me sembra da "troppo grandi" magari per te e' giusto e viceversa. ad esempio io non mi faccio problemi a imboccarla quando me lo chiede, so che e' il suo modo di chiedere attenzione, so che ne ha bisogno, e dopo staremo meglio tutti e non lo chiedera' + per mesi, e magari mai... x lei poi e' stato difficile affrontare questa cosa del piccolo che veniva (sempre nello stesso esempio) imboccato, e se imboccarla ogni tanto l'aiutava a superare la cosa... perche' no? che non vuol dire imboccarla sempre perche' certo che deve mangiare da sola avendo tre anni, ma avendo tre anni puo' anche ancora essere assecondata in questo senso. poi una mamma sa fino a dove puo' arrivare.

Rispondi