Non solo mamma....mamma sola sola!!

Moda, tendenze e bellezza
Avatar utente
Superaffaella
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 1679
Iscritto il: ven dic 15, 2006 11:50 pm

Messaggio da Superaffaella »

e un'altra mamma del nido, con la quale fare una sorta di turni....o almeno da chiamare in caso di urgenza? Potrebbe portarlo lei a casa......



Avatar utente
Gabry
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 3988
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:50 pm

Messaggio da Gabry »

non c'entra con la tua storia ma te la voglio raccontare lo stesso.
al parco sento un sacco di nonne che si lamentano di quello che son costrette a fare (costrette nel senso che non c'era altra soluzione) di quanto sono stanche e di come ne risenta la famiglia.
una nonna l'estate scorsa mi disse che era così felice che il nipotino andasse in vacanza perchè aveva bisogno di riposo, le ho chiesto se partisse anche lei e mi fà "che scherzi? mi devo godere casa"
un'altra non fa che criticare figlio e nuora che glielo mollano dal mattino alla sera, nei w.e e con tutte le scuse possibili.

Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

ragazze vi vedete già nonne impegnate...

Considerando che presumibilmente dovrò lavorare fino a 70 anni, pur senza gli eccessi di insensibilità dei miei suoceri vorrei attestarmi sui canoni dei miei genitori: intervento all'occorrenza ma non troppo, e lunghi giorni da coppia di pensionati in vacanza.

Marika... forse considerando la salute di tuo papà capisco un altro aspetto del pensiero di tua mamma...

alemia
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7117
Iscritto il: ven dic 15, 2006 5:08 pm

Messaggio da alemia »

il discorso che fanno i tuoi genitori fila benissimo, però nel momento in cui la figlia è in difficoltà credo che non ci sia nulla di male a fare qualche sacrificio per alleviarle un pò la stanchezza, soprattutto se non sono egoismi o abitudini ma effettiva necessità, oltretutto è veramente giovanissima tua mamma.
oggi mio padre è venuto a prendere gianluca e l'ha portato a scuola, lui lavora io no, però visto che è un favore che a lui costa 10 minuti ed a me costerebbe svegliare prima annalisa uscirla e tutta una serie di altre cose il piacere me lo fa volentieri ,una volta ogni tanto non è un abitudine
poi penso che tutto sarebbe perfetto se tu non avessi questa specie di maliconia nel vivere la cosa, cioè si sente che tu vorresti fosse un pò diverso
soprattutto se a farne le spese alla fine sono i bimbi (nel caso di teresa malata che deve uscire per forza io valuterei i pro ed i contro,la noia d francesco contro il benessere della sorellina)
poi il fattore cancro è un ulreriore tassello nella loro storia, però credo di capire che sono stati sempre così
i miei per dirti anche quando lavoravano tutt'e due dalla mattina alla sera la sera prima di ritirarsi a casa passavano sempre di qui, non potevano stare senza vedere i nipotini nemmeno un giono,cioè per me ,per come siamo abituati è impensabile vivere nella stessa cità e non vedersi spesso solo per il piacere di farlo(compatibilmente con gli impegni chiaro)
un bacio
:bacio:

Avatar utente
marika
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5165
Iscritto il: ven dic 15, 2006 10:35 pm

Messaggio da marika »

Ma anche loro i nipotini li vedono tutti i giorni, perchè io glieli porto. Ma quando ad esempio sono malati e non usciamo, non riescono proprio a venire qui, non è che non vogliono.
E sull'alleviare la mia stanchezza, forse credo ancora,(e sempre crederò) che la sua è sempre e cmq più grande della mia...

Avatar utente
laste
Admin
Admin
Messaggi: 8932
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:58 pm
Contatta:

Messaggio da laste »

gaby ha scritto:non c'entra con la tua storia ma te la voglio raccontare lo stesso.
al parco sento un sacco di nonne che si lamentano di quello che son costrette a fare (costrette nel senso che non c'era altra soluzione) di quanto sono stanche e di come ne risenta la famiglia.
una nonna l'estate scorsa mi disse che era così felice che il nipotino andasse in vacanza perchè aveva bisogno di riposo, le ho chiesto se partisse anche lei e mi fà "che scherzi? mi devo godere casa"
un'altra non fa che criticare figlio e nuora che glielo mollano dal mattino alla sera, nei w.e e con tutte le scuse possibili.
ecco gabry,citi il rovescio della medaglia
e' faticoso occuparsi di bimbi,anche se vanno al nido o alla materna,e avere tutti tutti i giorni impegnati
la mia baby sitter,che poi e' anche nonna,da quest'autunno non sara' piu' nonna a tempo pieno proprio perche' non lo trova giusto.
deve essere sicuramente una cosa spontanea da parte di entrambimfigli e...nonni!

Avatar utente
Paola
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6945
Iscritto il: ven dic 15, 2006 12:06 pm

Messaggio da Paola »

Ecco, ad esempio mia mamma litiga con tutte le nonne del parco che si lamentano sempre dei bambini, idem mia suocera, nel senso che per loro è prima di tutto un piacere, anzi quando ringrazio mia mamma si offende, idem era mio padre con le bimbe di mio cugino.

15 anni fa, quando loro erano piccolini e i miei cugini erano sposati da poco, le tenevano sempre il sabato sera, per loro era una gioia stare con le bambine.


Poi, sicuramente il fatto che mia madre sia vedova, che non lavori, che le piaccia girare, conoscere posti nuovi, stare a giocare coi bambini, facilita molto il suo seguirci in giro per il mondo.
Quando Lapo non c'era ogni vacanza la faceva con mia cugina, mamma di francesca, proprio perché a mia cugina piace uscire spesso e preferiva lasciarla a lei che alla babysitter.

Questi miei cugini hanno anche una mamma e un papà, mia zia, che però è molto meno portata a stare coi bambini, lei ci sta' un'ora o due poi diventa una fatica immane, piuttosto farebbe le pulizie.
E francamente debbo dire che i miei cugini un po' ne soffrono, pu avendo a casa domstici filippini, tate inglesi o baby sitter a ore.

soffrono che la nonna non faccia tanto la nonna.

Però posso capire che vi siano anche altre interessi che sia giusto soddisfare.
(mia mamma ad esempio legge soprattutto di notte! hahahah)

Azur
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 5030
Iscritto il: ven dic 15, 2006 8:03 pm

Messaggio da Azur »

ma vorrei solo tranquillità di poter pensare, toh, oggi ho mal di pancia, puoi andare tu a prenderlo all'asilo?
Sulla questione pratica, Marika,
non hai fatto amicizia con altre mamme dell'asilo?
Per me questa cosa ha cambiato totalmente la situazione...
Poi in realtà non lo faccio quasi mai, però la sicurezza di sapere che ci sono quelle 5/6 persone che posso chiamare anche solo 5 min. prima della chiusura (perché tanto sono già lì per prendere il loro bambino, non devono cambiare i loro programmi) e chiedere di prendermi loro Sara mi da una grande tranquillità...

Credo che crearsi una "rete di sicurezza" allargata, se non si ha già una famiglia allargata, sia essenziale per una maggiore serenità con i bambini...

Per il resto....
io credo di essere una via di mezzo... una famiglia semi-allargata...
per la "copertura base" ho scelto il nido,
perché mia mamma sarebbe altrimenti stata come quelle nonne che si lamentano al parco (lei il "suo" tempo l'ha avuto, ma ora è vicina ai 70 anni e un bambino piccolo a lungo non lo regge)
mentre i nonni, l'ex-tata-di-Sara&marito e mia cognata (e, nel caso di Sara, gli inviti a casa degli amichetti e la "rete" di amicizie "doppie" lei con il bambino-io con la mamma) coprono situazioni di emergenza, malattie, piccoli inconvenienti, e per il resto ci regalano un po' di tempo per me/noi, che è altrettanto essenziale...

Rispondi