Tipo di parto: perché litigare?

Moda, tendenze e bellezza
Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Gwen ha scritto:Io semmai dovessi avere un secondo figlio invece vorrei il cesareo programmato, ma mica per il dolore, ma per evitare i rischi ai quali è stata assurdamente sottoposta mia figlia. E molti non erano prevedibili.
Bisogna valutare i rischi del cesareo però che ci sono e in situazione normale non sono, purtroppo, minori per il bambino e altrettanto imprevedibil.
Primi fra tutti i problemi respiratori (praticamente il bambino pur essendo a termine ha problemi da prematuro)

La cosa importante è veramente fare una valutazione seria di rischio-beneficio secondo me e non dimenticare che se il bambino e la mamma sono sani e il parto non presenta rischi particolari il cesareo allora ne presenta di più



Avatar utente
Solange
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 9213
Iscritto il: mar nov 06, 2007 3:18 pm
Contatta:

Messaggio da Solange »

Io un cesareo me lo vivrei malissimo, mi vivo male pure un'epidurale quindi puoi bene immaginare. Ma a parte "avvisare" una mamma che preferisca un cesareo dell'opportunità di tentare almeno un naturale, del fatto che comunque un cesareo è una vera operazione con tutti i rischi annessi e connessi e che per il bambino non è la nascita migliore, poi ognuno farà le sue scelte anche in base al proprio vissuto come hai fatto tu che appunto non saresti riuscita ad affrontare la gravidanza con serenità.

Per me un parto naturale è importante e sicuramente per prossima volta sarò ancora pià "agguerrita" ma spero di non doverlo essere e di non dover andare in ospedale, di fatto.

Ma proprio litigare no a meno che uno non cerchi di convincermi che il cesareo (o chessoio) è meglio e allora magari mi altero un po', ma se mi vuole CONVINCERE, altrimenti ognuna con la patata sua farà quel che le pare!

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Io ad esempio anche se dovessi veramente fare un cesareo sicuramente pretenderei di non farlo in anticipo.
Si fa quando il travaglio parte o almeno alla 40 compiuta per essere sicura che il bambino sia veramente pronto a nascere.
Anche se così non è programmabile e c'è il problema dell'"urgenza"
L'idea di un cesareo elettivo in anticipo mi fa proprio paura paura.

Avatar utente
laste
Admin
Admin
Messaggi: 8932
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:58 pm
Contatta:

Messaggio da laste »

Gwen ha scritto: E ci sono donne così, molte ostetriche (come quella che ha fatto il corso preparto a me) in primis.
idem, l'ostetrica che fece il corso a me :storto:

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Gwen ha scritto:Io sono una di quelle che si infervora e litiga per questo argomento, ma ti dico perchè: mi incavolo come una bestia quando trovo le donne che affermano (non solo per se stesse ma come regola universale) che il cesareo o l'epidurale ti rendono MENO mamma, che il parto DEVE contemplare il dolore, che col dolore "tieni" più a tuo figlio.
E ci sono donne così, molte ostetriche (come quella che ha fatto il corso preparto a me) in primis.
Il discorso del dolore presentato così è presentato male.
La cosa vera è che quello del parto è l'unico dolore "finalizzato" non è questione di essere più o meno mamma ma di desiderare di vivere in modo completamente attivo il momento della nascita e di "sentire" le sensazioni del nascituro.

Avatar utente
Nat
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6237
Iscritto il: sab dic 16, 2006 12:38 pm

Messaggio da Nat »

vedo che è un post fossile resciuscitato...

perchè litigare tra mamme per queste cose è una domanda d'oro!
io a volte penso che siamo poco comprensive con le altre mamme
oppure per "salvare" noi stesse o sentirci migliori spesso capita ahimè! di buttare un pò di fanghino sulle scelte altrui

Gwen

Messaggio da Gwen »

lenina ha scritto:Bisogna valutare i rischi del cesareo però che ci sono e in situazione normale non sono, purtroppo, minori per il bambino e altrettanto imprevedibil.
Primi fra tutti i problemi respiratori (praticamente il bambino pur essendo a termine ha problemi da prematuro)

La cosa importante è veramente fare una valutazione seria di rischio-beneficio secondo me e non dimenticare che se il bambino e la mamma sono sani e il parto non presenta rischi particolari il cesareo allora ne presenta di più
A quanto ne so io i rischi del cesareo sono più per la madre che per il bambino, e per il bambino sono comunque inferiori alle mille possibili complicazioni derivabili dal parto naturale.

Poi certo, il cesareo è sempre un intervento con il decorso post operatorio e il rischio per la madre come per tutti gli interventi, e il parto naturale QUANDO va tutto liscio in quest'ottica è meglio, ma peccato che non si possa prevedere come andrà il parto naturale.
Io ho rischiato grosso, il cesareo sarebbe stato centomilavolte meno rischioso. E come lo valuti prima?Io non ho potuto.

Avatar utente
lenina
Ambasciatore
Ambasciatore
Messaggi: 33486
Iscritto il: dom feb 24, 2008 6:43 pm
Contatta:

Messaggio da lenina »

Nat ha scritto:vedo che è un post fossile resciuscitato...

perchè litigare tra mamme per queste cose è una domanda d'oro!
io a volte penso che siamo poco comprensive con le altre mamme
oppure per "salvare" noi stesse o sentirci migliori spesso capita ahimè! di buttare un pò di fanghino sulle scelte altrui
Hai ragione :cisssss:

Ma chi giustamente come me naviga con "nuovi messaggi" non ci fa caso a meno di controllare le date.

Rispondi