TABELLA

Per parlare dei più piccoli, da 0 a 5 anni
alemia
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7117
Iscritto il: ven dic 15, 2006 5:08 pm

Messaggio da alemia »

forse come carne preferisce gli omo...ahahhahaah



Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

alemia ha scritto:forse come carne preferisce gli omo...ahahhahaah
soprattutto quelli di pesce? ahahahaha!

Sui salumi... provateci voi a tenere lontano alex dal salame fino a cinque anni!

E poi scusate, c'è una cosa che contesto, e fortemente.
Ci sono degli alimenti "rimandati" in maniera non dico eccessiva, ma di sicuro iperprudente, e poi...
Uovo
Intero fine degli otto mesi
Tuorlo fine dei sette mesi
Ora... questi sono tempi da svezzamento "classico" sul foglietto del pediatra, anzi, pure peggio perché nel mio foglietto il bianco d'uovo era previsto a dieci mesi.

Invece, che io sappia, l'uovo è uno degli alimenti che più di altri può dare problemi di allergia. Per i bimbi con familiarità allergica si consiglia di rimandare il più possibile almeno il bianco. Non a caso, io sono un'allergica e Federico, 13 mesi, ancora non ha assaggiato l'albume.

alemia
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7117
Iscritto il: ven dic 15, 2006 5:08 pm

Messaggio da alemia »

lanche annalisa ancora niente albume

Avatar utente
Cosetta
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 8322
Iscritto il: lun lug 22, 2013 4:13 pm

Messaggio da Cosetta »

Oh ma per forza l'uovo lo introduce presto.. non c'è carne!
però è strano in effetti, quello non l'avevo notato e non si spiega!

Athina

Messaggio da Athina »

Simo, sto cercando di sapere qualcosa di piú sull'autrice...
(eheheh immagino che hai tratto la notizia da MOL :cisssss: )


Giulia Fulghesu, psicologa e dietista, ha conseguito specializzazioni in Nutrizione naturale applicata, Alimentazione biologica, Dietetica e psicosomatica, Dietetica orientale, Aromaterapia e Fitoterapia. Ha al suo attivo la pubblicazione di molti testi nonchè collaborazioni a Riviste, Università, Associazioni, Aziende. Ha tenuto e tiene corsi e conferenze di educazione alimentare presso Scuole, Enti locali, Biblioteche e Centri Culturali

***********************************************
La cucina italiana tradizionale offre molti spunti ma non tutti rientrano nelle regole di un’alimentazione ad alto valore depurativo oltre che nutritivo. Giulia Fulghesu è una giovane esperta in scienze della nutrizione. A lei si deve la riedizione di un prezioso ricettario pubblicato a Genova nel 1880 dai Padri Minimi di San Francesco di Paola. La cucina di strettissimo magro. In quel volume, il monaco Gaspare Delle piane raccolse le sue esperienze di cuciniere dei poveri per insegnare le tecniche semplici che rendono più gustosi anche gli alimenti più umili. In quell’ultimo scorcio di secolo la povertà era la norma e le voglie culinarie proibite erano degnamente appagate dai ricettari di Pellegrino Artusi. Meno facile era trovare chi celebrasse la bontà di cibi poco elaborati e poco costosi “Oggi – osserva Giulia Fulghesu – il diffondersi di malattie da ipernutrizione rende preziose queste ricette che possiamo riscoprire con altro spirito: non più dieta per poveri ma vera cucina italiana per raffinati”. Il libro, gustoso anche per un lessico ottocentesco piacevolissimo, è stampato in carta riciclata, in sintonia con gli obbiettivi della Cooperativa Alce Nero che ne ha voluto la pubblicazione.


(peccato non ci sia un sito web...)
Segreteria Scientifica
Associazione Culturale Essere Benessere
Piazza Duomo, 21 – 20121 Milano
Rif: Giulia Fulghesu
Tel. 02.26923010 Fax 02.72094020
Numero Verde 800168332

Avatar utente
Daria
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 6327
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:36 pm

Messaggio da Daria »

no non ho preso da Mol che sinceramente non so neppure cosa sia...cercavo una tabella per sapere quando introdurre il latte di capra per prova e mi e' uscita questa

Athina

Messaggio da Athina »

Mol é un sito di gravidanza come GOL e io lo avevo trovato lí, come libro consigliato.

Mah, vediamo che ne pensa la nostra Fede75 per esempio.

Rispondi