La Noi_biblioteca: recensioni di libri letti dalle NoiMamme

Gli svaghi delle Noimamme
Rispondi
Avatar utente
Valentina
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 879
Iscritto il: ven dic 15, 2006 5:55 pm
Contatta:

La Noi_biblioteca: recensioni di libri letti dalle NoiMamme

Messaggio da Valentina »

In questa sezione in cui parliamo di libri e film, apriamo uno spazio di consigli e sugerimenti, di pareri ed opinioni, sui libri che abbiamo letto.

Che ci siano tanto piaciuti, che ci abbiano fatto schifo.
Quali abbiamo amato e quali abbiamo odiato.
Quali ci han fatto ridere e quali piangere.

Uno spazio per raccontarci le nostre preferenze o le nostre curiosità letterarie.

Postate in questo tread e se volete, sappiate che esiste sul nostro sito uno spazio "biblioteca" nel quale pubblicheremo volentieri le vostre migliori recensioni.


Forza NoiMamme Letterarie!!!



Avatar utente
Valentina
Utente Vip
Utente Vip
Messaggi: 879
Iscritto il: ven dic 15, 2006 5:55 pm
Contatta:

Messaggio da Valentina »

Aspetta primavera, Bandini di John Fante by Rossana http://www.noimamme.it/biblioteca/aspet ... nte-2.html

Piattaforma di Michel Houellebecq by Rossana http://www.noimamme.it/biblioteca/piatt ... ecq-2.html

Giorni Felici di Laurent Graff by Rossana http://www.noimamme.it/biblioteca/giorn ... aff-2.html

Oggi mi va di sognare di Anna Gavalda by Rossana
http://www.noimamme.it/biblioteca/oggi- ... lda-2.html


L'amore segreto di Paola Calvetti by Rossana
http://www.noimamme.it/biblioteca/lamor ... tti-2.html

nene70
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7426
Iscritto il: ven dic 15, 2006 11:54 pm

Messaggio da nene70 »

un libro che assolutamente ho detestato e poi amato è stato "il pendolo di foucolt" di eco...
a parte la cultura immensa che possiede quest'uomo. proprio non ce lafacevo a leggerlo, mi perdevo nei meandri delle spiegazioni matematiche, delle formule logistiche, perrdendomi il senso del romanzo, che è la storia dei templari, vissuta in un'aura misteriosa e in un crescendo di sensazioni...
insomma, vedevo la pagliuzza e non la trave!

Ospite

Il cacciatore di acquiloni

Messaggio da Ospite »

Khaled Hosseini "Il cacciatore di acquiloni"

"Sono diventato la persona che sono oggi all'età di dodici anni, in una gelida giornata invernale"
Così inizia il romanzo coinvolgente di Khaled Hosseini "Il cacciatore di acquiloni", quando, ricevendo una telefonata inaspettata Hassan, il protagonista, deve fare i conti con i fantasmi del suo passato. Allora rientra a Kabul, in Afghanistan, da cui era scappato con il padre in seguito all'occupazione sovietica. Il romanzo non parla di guerra, di morte, di bombardamenti ma narra la storia di un'amicizia incredibile tra due ragazzini cesciuti in una terra, una volta rigogliosa e viva e ora mondo violento sotto il regime talebano. Il destino che divide e riunisce la vita di due persone legata appunto dal sottile filo di un acquilone. Indimenticabile.

Ospite

La dama e l'unicorno

Messaggio da Ospite »

Tracy Chevalier "La dama e l'unicorno"

Parigi, anno 1490. Nicolas des Innocents, abilissimo pittore e miniaturista viene convocato da Jean Le Viste, nobile e ricco proprietario, per una nuova commissione che esula però dalla sua arte: la realizzazione di arazzi per ricoprire le pareti dalla sala da pranzo, la sala più importante della casa, dove lo stesso proprietario può mettere in mostra tutta la sua ricchezza e potenza. Nicolas non può rifiutare tale incarico con cui potrà garantirsi la propria sussistenza per molto tempo. Non ha esitato nemmeno davanti alla proposta di Genevieve, moglie di Jean, che vuole raffigurata sull'arazzo principale una dama con un unicorno, simboli di seduzione, giovinezza e amore anzichè cavalli, battaglie, spade e sangue come concordato con l'illustre marito.
Inizia così per Nicolas il viaggio verso il nord della Francia che lo condurrà a Bruxelles per conoscere la nobile arte dell'arazzo, ospite della famiglia incaricata del ricamo, dove resterà incantato dall'arte stessa ma anche dalla dolcezza di una donna che rimarrà per sempre raffigurata nel suo arazzo e incisa nel suo cuore. Delicato.

Ospite

L'ombra del vento

Messaggio da Ospite »

Carlos Ruiz Zafon " L'ombra del vento"

Barcellona, anno 1945. Una mattina d'estate Daniel viene accompagnato dal padre in un luogo misterioso chiamato il Cimitero dei Libri Dimenticati. Qui viene invitato a scegliere un libro e adottarlo, impegnandosi a conservarlo per sempre, per mantenerlo vivo. Senza saperlo Daniel entra in possesso di un libro "maledetto", e scopre che nel corso degli anni qualcuno, anche uccidendo, sta distruggendo ogni copia di ogni libro scritto da questo autore, Julian Carax. La vita di Daniel diventa così una corsa verso il passato, per scoprire cosa nasconda questa follia omicida e distruttiva ma soprattutto per scoprire se stesso perchè la vita di Julian Carax ha delle incredibili, ma purtroppo reali, somiglianze con la sua. Affascinante.

Avatar utente
Fede
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 8468
Iscritto il: ven dic 15, 2006 11:16 pm

Re: L'ombra del vento

Messaggio da Fede »

crica ha scritto:Carlos Ruiz Zafon " L'ombra del vento"

Barcellona, anno 1945. Una mattina d'estate Daniel viene accompagnato dal padre in un luogo misterioso chiamato il Cimitero dei Libri Dimenticati. Qui viene invitato a scegliere un libro e adottarlo, impegnandosi a conservarlo per sempre, per mantenerlo vivo. Senza saperlo Daniel entra in possesso di un libro "maledetto", e scopre che nel corso degli anni qualcuno, anche uccidendo, sta distruggendo ogni copia di ogni libro scritto da questo autore, Julian Carax. La vita di Daniel diventa così una corsa verso il passato, per scoprire cosa nasconda questa follia omicida e distruttiva ma soprattutto per scoprire se stesso perchè la vita di Julian Carax ha delle incredibili, ma purtroppo reali, somiglianze con la sua. Affascinante.
questo libro mi è entrato nel cuore
:wub:

Avatar utente
Rie
Utente NM
Utente NM
Messaggi: 7933
Iscritto il: ven dic 15, 2006 4:51 pm

Messaggio da Rie »

Anch'io sono una "vittima" dell'ombra del vento.
E pure per caso...
Prima che diventasse famoso, una mia amica si era dimenticata di rifiutarlo come libro del mese del club degli editori.
Era molto incavolata per l'errore.
Si è ricreduta.
Me l'ha pure regalato per Natale. Io l'ho divorato in due giorni e sparso a destra e a manca fra amici e conoscenti ahahah!

Rispondi